Cittadinanza ItalianaPassaporto italiano

Costo passaporto italiano 2019 – Rilascio, Rinnovo e tanto altro!

Costo passaporto italiano 2019 – Il passaporto italiano, uno dei principali documenti per poter andare fuori dell’Italia è uno dei passaporti più cari al mondo.

A riferirlo è un inchiesta condotta a livello europeo.

Passaporto italiano 2019
L’immagine è presa da passportindex.org

In questo articolo vi riferiamo informazioni riguardanti il costo passaporto italiano 2019 e una guida completa sul suo rilascio e rinnovo anche in caso di smarrimento e deterioramento.

Infine vi indichiamo quali sono i documenti che possono sostituire il passaporto, come funziona il doppio passaporto e che cos’è il passaporto diplomatico.

Quanto costa il passaporto in Italia e in Europa?

Il gruppo editoriale Citynews, è una delle realtà più interessanti nel panorama dell’editoria digitale italiana.

Nell’agosto del 2019 ha pubblicato un articolo in cui confrontava l’eccessivo costo del passaporto italiano con quello degli altri paesi dell’unione europea. 

Di seguito vi riportiamo i dati dell’articolo: 

  • Nella ricca Austria, il passaporto ha un costo di 75,90 euro;
  • in Germania costa 37,5 euro per chi ha meno di 24 e 59 per tutti gli altri;
  • in Finlandia ha un costo di 52 euro (ma ha validità di 5 anni);
  • la Francia ne chiede 86 per gli adulti e dai 17 ai 42 per bambini e ragazzi a seconda dell’età.
  • E ancora: in Irlanda un passaporto con durata decennale costa “solo” 80 euro;
  • in Lussemburgo appena 30, con durata di cinque anni, oppure 20 se vale solo per un biennio.
  • In Grecia va un po’ peggio: 84,40 euro per gli adulti e 73,60 per i bambini, per un passaporto con durata quinquennale.

A questo punto ci sorge spontaneo domandarci perché i costi sono cosi elevati? La riposta è chiara…

I cittadini Italiani rispetto ai loro colleghi europei affrontano maggiori spese a causa delle innumerevoli tasse.

Rilascio e rinnovo passaporto:

sono le pratiche più richieste da chi intende compiere un viaggio all’estero.

In questo breve articolo andremo a descrivere i principali passaggi per richiedere il rilascio e rinnovo del passaporto.

Dove andare?

La domanda deve essere presentata tramite uno dei seguenti uffici:

  • Questura
  • Ufficio passaporti del commissariato di P.S.
  • Stazione dei carabinieri
  • Comune di residenza

Per i residenti all’estero si consiglia di visitare il sito Ministero degli Esteri.

Servizio online:

La richiesta per il rilascio e rinnovo del passaporto può essere effettuata anche online compilando la domanda direttamente sul web.

In particolare, il cittadino:

  • Anzitutto, deve registrarsi sul  passaportonline poliziadistato.it
  • una volta ottenute le credenziali ed effettuato il login, sistema permette di scegliere il luogo (questura o commissariato), il giorno e l’ora per la consegna della documentazione e per la rilevazione delle impronte digitali necessarie per il rilascio del passaporto;
  • infine conclusa l’operazione di inserimento dei dati, il programma consente sia di specificare eventuali urgenze nell’avere il documento d’espatrio sia di avere la ricevuta della prenotazione con l’indicazione della documentazione da presentare.

Per saperne di più :

CLICCA QUI

Furto, smarrimento, deterioramento :

La prima cosa che bisogna fare nel momento in cui il passaporto viene rubato o smarrito è effettuare una denuncia

La denuncia è necessaria per poter richiedere un nuovo passaporto o eventualmente un duplicato.

Dove effettuare la denuncia?

La domanda va presentata presso:

  • la competente stazione dei Carabinieri,
  • la Questura
  • il Commissariato di pubblica sicurezza.

Per saperne di più:

CLICCA QUI

Documenti equivalenti al passaporto italiano:

Ciò che non sanno in molti è che in realtà ci sono altri documenti che equivalgono ad esso. In questo articolo ve ne elenchiamo i principali.

Titolo di viaggio per apolidi:

Gli apolidi sono soggetti ad obbligo di visto per l’Italia, a meno che non dispongano di un titolo di soggiorno rilasciato da uno degli Stati Schengen.

Molto spesso viene riconosciuto ai bambini adottati da genitori italiani.

Titolo di viaggio per rifugiati:

I rifugiati sono soggetti ad obbligo di visto per l’Italia, a meno che non dispongano di un titolo di soggiorno rilasciato da uno degli Stati Schengen o di un documento di viaggio rilasciato da uno dei Paesi firmatari dell’Accordo di Strasburgo;

Per saperne di più:

CLICCA QUI

Come funziona il doppio passaporto?

Il doppio passaporto può essere richiesto da chi ha bisogno di due diversi passaporti per entrare o rimanere in alcuni stati, si può chiedere il rilascio del secondo passaporto anche se ne ho uno ancora valido.

I casi in cui si può richiedere il doppio passaporto sono:

  • quando per motivi di guerra, politica o religione si devono utilizzare due diversi passaporti per l’ingresso o la permanenza in alcuni Stati
  • per esigenze professionali (chi viaggia spesso per lavoro), quando richiedere il visto o avviare altre pratiche per essere autorizzati ad entrare in alcuni stati risulta troppo lungo e perciò scomodo rispetto alla tempistica di viaggio.

Si tratta di provvedimenti eccezionali e non usuali, non sempre è possibile

Per saperne di più:

CLICCA QUI

Passaporto diplomatico: Di che cosa si tratta e quali vantaggi conferisce?

Il passaporto diplomatico è può essere richiesto da coloro che svolgono cariche pubbliche all’interno dello stato.

Esso in particolare conferisce a chi lo possiede, particolari vantaggi e privilegi.

Cosa lo differenzia dal classico passaporto?

  1. È di colore nero, mentre quello classico è bordeaux
  2. Viene rilasciato dal Ministero degli affari esteri;
  3. La durata varia in base alla durata dell’incarico pubblico. Al termine dell’incarico, il console onorario o altro diplomatico devono restituire il passaporto al Ministero;
  4. In casi specifici, hanno diritto a questo passaporto o anche il coniuge e i figli del console onorario o altro diplomatico;
  5. Non può essere concesso se il diplomatico ha già un passaporto di servizio;
  6. Può essere concesso anche se il diplomatico ha già un passaporto ordinario;
  7. Il passaporto ordinario è concesso gratis: non si pagano né tasse né altre spese;
  8. Il detentore del passaporto diplomatico, grazie a questo documento può usufruire di particolari vantaggi, come l’esenzione IVA, sconti sull’acquisto auto e altri privilegi.

Per saperne di più:

CLICCA QUI

Leggi di più:

  1. Ministero dell’interno cittadinanza italiana k10 – Consulta la pratica
  2. Revoca permesso per matrimonio : In quali casi avviene?
  3. Come si può ottenere la cittadinanza italiana?

Source
today.it
Tags

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comInstagram per ulteriori aggiornamenti ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

OL

Attraverso questo sito e questo profilo "OL", vogliamo mantenervi aggiornati sul tema dell'immigrazione, della cittadinanza italiana e dell'integrazione degli stranieri all'interno della nostra società italiana ♥.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker