Attaulità e News

App Immuni confermata dal governo: Dati distrutti entro fine anno

L’app Immuni è arrivata direttamente dal governo, che annuncia: «Privacy rispettata. I dati saranno distrutti entro fine anno»

Infatti la geolocalizzazione è stata esclusa. Appunto parte da questa conferma per la regolamentazione dell’app Immuni. Di conseguenza non sarà attivato nessun gps e nessun tracciamento dall’alto.

Alla fine dell’epidemia tutti i dati verranno cancellati dal server o non più tardi del 31 dicembre. Insieme anche alla piattaforma che è stata istituita dal ministero della Salute in coordinamento con la Protezione civile, l’Iss e le strutture sanitarie pubbliche e private.

«Per maggiori adempimenti necessari al tracciamento dei contatti e per l’adozione di correlate misure di sanità pubblica e di cura».

Da leggere: Bonus da 800 euro: Da automatico diventa selettivo a maggio!

App Immuni: è obbligatoria?

Nel caso in cui non utilizziate l’app «non comporta alcuna limitazione o conseguenza in ordine all’esercizio dei diritti fondamentali dei soggetti interessati. Ed inoltre è assicurato il rispetto del principio di parità di trattamento».

In poche parole, il decreto legge che è stato approvato dal consiglio ieri notte ha garantito la privacy. Dunque esclude qualsiasi imposizione a chi volesse ribellarsi all’utilizzo.

«Servirà? Non servirà? Non è mio compito dirlo – sottolinea il commissario Domenico Arcuri – io ho il compito di implementarla e di renderla compatibile con le norme su sicurezza e privacy».

Da leggere:  Bonus lavoratori da 400 euro: A che spetta in caso di approvazione?

Da leggere: App Immuni (cos’è e come funziona) | Stranieri d’Italia

Come verrà utilizzata?

Sarà messo a disposizione «un server pubblico e italiano – ha sottolineato il commissario – e questo è garantito, che rispetti la privacy secondo le leggi italiane ed europee.

Poi che serva ad accorciare se non ad azzerare il tempo tra il contagio e il tracciamento del caso, che ora ci mette un certo tempo».

Il sistema potrà e sarà in grado di finalizzare a rilevare i contatti «stretti». Tra le persone che installeranno l’app «su base volontaria» i loro dati dovranno essere resi «anonimi».

Da leggere: Autocertificazione fase 2 modulo pdf

Dove saranno custoditi i dati?

App Immuni confermata dal governo
App Immuni confermata dal governo

I dati saranno conservati «anche nei dispositivi mobili degli utenti, per il periodo strettamente necessario al trattamento».

Il sistema che consente il tracciamento – sottolinea la ministra dell’Innovazione Paola Pisano – terrà alcuni fattori in considerazione. «L’evoluzione di sistemi internazionali oggi ancora non completamente definiti. In particolar modo i modelli annunciati da Apple e Google, su cui la soluzione italiana si baserà».

Le applicazioni di tracciamento dei contatti – ha sottolineato la ministra – possono funzionare anche con un’adesione sotto il 60%, «già al 25-30% hanno giù una buona resa».

I nostri visitatori hanno letto anche:

Da leggere:  Permesso di soggiorno convertibile, ecco le novità!

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.