Documenti e moduliPermesso di soggiorno

Reddito non sufficiente per il ricongiungimento familiare: Cosa fare?

Come bisogna comportarsi quando il reddito non sufficiente per il ricongiungimento familiare? Vediamo insieme cosa prevede la legge italiana in questi casi!

Quali sono i familiari ricongiungibili?

Secondo il Testo Unico dell’Immigrazione sono ricongiungibili i seguenti familiari:

  • Il coniuge (di età non inferiore ai 18 anni e non legalmente separato);
  • I figli minori, anche del coniuge, o nati fuori del matrimonio (la minore età deve verificarsi al momento della presentazione della domanda di ricongiungimento);
  • I figli maggiorenni a carico perché inabili;
  • I genitori purché non abbiano figli nel paese di origine o provenienza, e se ultra 65enni qualora altri figli non possano provvedere al loro sostentamento per gravi motivi di salute;
  • In caso di genitori non coniugati, la domanda di ricongiungimento sarà presentata per conto del minore, dal genitore che vive con il minore in Italia, e che dovrà essere in possesso dei requisiti richiesti.

Per fare il ricongiungimento familiare cosa bisogna avere?

Oltre ad un regolare permesso di soggiorno CE per soggiornanti si lungo periodo o un permesso di soggiorno con durata non inferiore ad un anno rilasciato per lavoro autonomo o subordinato. Bisogna dimostrare di essere in  possesso di:

  • Un alloggio adeguato;
  • Un reddito sufficiente.
Da leggere:  Diniego visto di ingresso per turismo per rischio migratorio: Quando avviene

UN ALLOGGIO:

Il richiedente deve avere la disponibilità di un alloggio che possa ospitare i familiari che devono essere ricongiunti.

Il competente ufficio comunale rilascia il certificato di idoneità alloggiativa, cioè la dichiarazione di quante persone possono abitare nell’alloggio e che l’abitazione rispetta i requisiti igienico-sanitari.

UN REDDITO:

Il richiedente deve avere la disponibilità di un reddito minimo annuo derivante da fonti lecite “non inferiore all’importo annuo dell’assegno sociale aumentato della metà dell’importo dell’assegno sociale per ogni familiare da ricongiungere”.

Redditi per il ricongiungimento familiare 2020:

La circolare dell’INPS dell’11 dicembre 2019 stabilisce i nuovi importi di reddito necessario per ottenere il ricongiungimento familiare in base alla rivalutazione dell’assegno sociale 2020:

  • € 8.966,69 per 1 familiare;
  • € 11.955,58 Per 2 familiari;
  • € 14.944,48 Per 3 familiari;
  • € 17.933,37 Per 4 familiari;
  • € 11.955,58 Per 2 o più figli di età inferiore a 14 anni;
  • € 14.944,48 Per 1 familiare e 2 o più figli di età inferiore a 14 anni;
  • € 17.933,37 Per 2 familiari e 2 o più figli di età inferiore a 14 anni.

Reddito non sufficiente per il ricongiungimento familiare:

Quando il vostro reddito non sufficiente per il ricongiungimento familiare, il richiedente può chiedere il cumulo di reddito con i familiari conviventi che siano regolarmente soggiornati in Italia.

I familiari, nella fattispecie, possono essere i genitori, il coniuge, i figli maggiorenni, il fratello e/o la sorella.

Da leggere:  Sanatoria stranieri: aperti i moduli EMdom_2020 e EMsub_2020

A questo punto bisogna presentare allo Sportello Unico per l’Immigrazione, oltre alla documentazione prevista per la procedura, in originale e fotocopia:

  • Modello CUD, 730 o Modello Unico del familiare con il quale si fa il cumulo del reddito. Nel caso in cui coniugi fanno la dichiarazione di reddito congiunta, basta presentare il 730;
  • Certificato dello stato di famiglia e di residenza;
  • Certificati che attestano il legame di parentela nel caso in cui non risulti evidente sul certificato dello stato di famiglia.

Redditi accettati per il rinnovo del permesso di soggiorno:

Spesso le Questure valutano il requisito del reddito rispetto all’anno precedente la richiesta di rinnovo.

Questa interpretazione non è corretta: il senso del requisito reddituale è quello di valutare la capacità dello straniero di provvedere qui e ora, e per il futuro, al suo sostentamento.

In altri termini occorre fare riferimento non alla situazione pregressa dello straniero, ma alle sue condizioni attuali“.

Quali sono i redditi cumulabili per il rinnovo del permesso di soggiorno:

I redditi accettati per il rinnovo del permesso di soggiorno non si riferiscono solo ai redditi di lavoro dimostrabili attraverso le buste paga o la dichiarazione dei redditi.

Questo è possibile perché la legge italiana non definisce in modo univoco il concetto di reddito.

Da leggere:  Permesso di soggiorno per motivi religiosi: requisiti per il rilascio

Di conseguenza può essere tale concetto può essere interpretato in molti modi.

Possono costituire redditi cumulabili al fine del rinnovo del permesso di soggiorno finti di reddito come per esempio:

Nel momento in cui la questura rifiuta il permesso di soggiorno sulla base di un reddito ritenuto insufficiente, occorre verificare se è possibile impugnare il rigetto dimostrando di essere in grado di provvedere al proprio sostentamento economico.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.