Pensione

Differenza tra la pensione di invalidità e di inabilità

In questo articolo vi illustriamo le principali differenze tra la pensione di invalidità e di inabilità anche se entrambe richiedono la presenza di un’anzianità contributiva minima.

Pensione di invalidità: Cos’è?

I cittadini affetti da patologie congenite o acquisite, tali da non consentire l’attività lavorativa e quindi il proprio sostentamento, hanno il diritto alla pensione di invalidità  che consiste in un un assegno mensile. 

Quanti anni di contributi si devono versare?

Per poter usufruire dell’assegno pensione di invalidità bisogna aver versato almeno 5 anni di contribuzione di cui 3 nel quinquennio precedente la domanda

Cosa bisogna fare per poter usufruire della pensione di inabilità:

L’assegno di invalidità consente la prosecuzione dell’attività lavorativa. Spetta al lavoratore che presenti un’infermità fisica o mentale che determini una riduzione superiore ai due terzi (66,66%) della capacità lavorativa.

Come si calcola la pensione di invalidità?

Per quanto riguarda il calcolo si seguono le stesse regole della pensione di vecchiaia; al contrario della pensione di inabilità non è previsto, in questo caso, il bonus contributivo. L’assegno di invalidità viene ridotto in presenza di redditi da lavoro e non è reversibile ai superstiti, ne cumulabile con la rendita INAIL.

Pensione di inabilità: Cos’è?

Prestazione previdenziale  riconosciuta in caso di assoluta e permanente impossibilità a svolgere qualsiasi attività lavorativa a causa di infermità, difetti fisici o mentali.

Quanti anni di contributi si devono versare?

Per poterne usufruire il richiedente deve aver maturato almeno cinque anni di contribuzione di cui tre nel quinquennio precedente la presentazione della domanda.

Cosa bisogna fare per poter usufruire:

Per ottenere la pensione di inabilità occorre cessare qualsiasi attività lavorativa (sia dipendente che autonoma)

Come si calcola?

Per quanto riguarda il calcolo della pensione si seguono le stesse regole utilizzate per il calcolo della pensione di vecchiaia. L’importo viene calcolato con il sistema misto oppure esclusivamente contributivo in base all’anzianità contributiva maturata alla data del 31 dicembre 1995.

Ai periodi di contribuzione effettivamente versati viene aggiunto un “bonus contributivo” relativo agli anni che intercorrono tra la data della domanda e la data del compimento del 60° anno di età (donne e uomini) entro il tetto massimo di 40 anni di contributi.

Differenza tra la pensione di invalidità e di inabilità 

Invalidità e inabilità

 PENSIONE INABILITA’ASSEGNO INVALIDITA’
REQUISITO SANITARIOPerdita assoluta e permanente (100%) a svolgere qualsiasi attivitàPerdita di almeno due terzi a svolgere la propria attività
REQUISITO CONTRIBUTIVO5 anni di contribuzione di cui almeno 3 nel quinquennio precedente5 anni di contribuzione di cui almeno 3 nel quinquennio precedente
IMPORTO/CALCOLOMaggiorato figurativamente dei contributi mancanti al 60° anno di etàIn base ai contributi effettivamente versati
RENDITA INAILNon cumulabileNon cumulabile
REVERSIBILITA’SINO

 

Leggi di più: 

Fonte
Theitaliantimeswww.infoprevidenza.it

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.