BonusAttaulità e News

Reddito di emergenza 2020: Confermato nel decreto di Maggio!

Reddito d’emergenza – Non è avvenuto il Consiglio dei ministri che è stato fissato per ieri 30 aprile per confermare il tanto nominato ‘Decreto Aprile‘ .

Che di conseguenza diventerà decreto Maggio 2020. Sarà convocato nei prossimi giorni un nuovo Consiglio dei Ministri e si darà il via libera al decreto semplificazioni.

Cos’è il Reddito di emergenza?

Il Rem, (reddito di emergenza) verrà introdotto con il futuro decreto di maggio, che avrà un importo quale al reddito di ultima istanza, che è stato previsto dal decreto Cura Italia. Ovvero pari a 500 o 600 euro.

Il governo vuole introdurre nel minor tempo possibile il bonus da 500 a 800 euro che varia a secondo dei componenti della famiglia. Si parla di 500 euro per i single e di 800 euro per le famiglie, ecco perché è probabile che entri in gioco l’Inps.

Secondo quanto detto dalla ministra del lavoro Catalfo sul provvedimento per il reddito di emergenza “serviranno circa 3 miliardi. Comunque, sto facendo le stime esatte per quantificare la platea e, quindi, le risorse”.

Da leggere:  Basta tasse fino a giugno e 1.000 euro in più al mese!

“Il reddito di cittadinanza è composto da due voci: 500 euro di reddito vero e proprio più altri 280 euro di contributo per la casa. Pensiamo, per il reddito di emergenza, a una cifra superiore alla prima voce” ha continuato la ministra.

Da leggere: Reddito di cittadinanza: chi lo percepisce dovrà lavorare nei campi!

Cosa sottolinea la ministra del lavoro Catalfo?

La ministra Catalfo sottolinea “Sono sicura che metteremo in campo una misura che avrà l’appoggio dell’intero governo. In una situazione di emergenza come questa è necessario aiutare tutte le famiglie in difficoltà”.

E per coloro che in questo momento beneficiano del reddito di cittadinanza, assicura Catalfo, “deve stare tranquillo, non cambierà nulla. Anzi, sto pensando a un ulteriore allargamento della platea dei beneficiari, allentando il criterio della proprietà della casa.

Sarà un allargamento a tempo, anche per aiutare le imprese aumentando i consumi e la domanda aggregata”.

Il reddito d’emergenza potrà essere usufruito da tutti i lavoratori che non sono coperti dagli ammortizzatori sociali. Però anche dagli attuali bonus che sono stati previsti per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Per fare un esempio, colf e badanti (che, in realtà, non si esclude possano invece rientrare già nel fondo di ultima istanza previsto dal Cura Italia), altri tipi di lavoratori che sono autonomi e non coperti dagli attuali indennizzi.

Da leggere:  Chi rischia di perdere il Bonus 100 euro?

Saranno inclusi, per far capire meglio, anche coloro che lavorano in nero. Si parla di una somma che va da 400 a 800 euro.

Da leggere: Reddito d’emergenza: 600 euro per badanti e lavoratori in nero!

Come funziona il Reddito di emergenza?

Come funziona il Reddito di emergenza?
Come funziona il Reddito di emergenza?

Per poter accedere al Rem con un alta probabilità basterà presentare l’autocertificazione dicendo di non avere altri mezzi di sussistenza.

In questa maniera l’iter diventerà più che tempestivo. Poi in un secondo momento verranno effettuati i controlli.

Due ipotesi sul tavolo per il pagamento Rem:

  • Utilizzare la carta reddito di cittadinanza attraverso la quale c’è anche un controllo sui beni acquistati;
  • Accreditare il bonus reddito di emergenza direttamente sul conto corrente del beneficiario ma c’è la possibilità che molti dei beneficiari non abbiano neanche un conto corrente.

Per ora è stato previsto il bonus 600 euro autonomi e Partite IVA Inps e un bonus 600 euro professionisti già iscritti agli Ordini.

Da leggere: Bonus 600 euro nella Fase 2 di Maggio: Le novità

A chi spetta il bonus da 500 a 800 euro?

Il reddito di emergenza, secondo quanto emerso, spetterebbe a:

  • Precari;
  • Lavoro nero;
  • Irregolari;
  • Intermittenti;
  • Badanti;
  • Babysitter;
  • Colf;
  • Lavoratori che hanno finito il sussidio di disoccupazione;
  • Stagionali come bagnini, camerieri, addetti alle pulizie e animatori turistici;
  • Fast job: i contrattisti a giorni, settimane e qualche mese.
Da leggere:  Bonus giovani 2020 500 euro: Come fare richiesta

La durata di questo bonus potrebbe variare, ovvero essere di due mesi oppure secondo la durata dell’emergenza Coronavirus.

Come poter fare domanda del Reddito di emergenza?

In questo preciso momento non si hanno ancora notizie per quanto riguarda la procedura per richiedere il Reddito di emergenza a partire dal mese di maggio.

Con un alta probabilità, si potrebbe procedere con una semplice autocertificazione dove all’interno si dovrà dichiarare di non avere entrare economiche e altri mezzi di sussistenza.

La somma totale richiesta per questo bonus dovrebbe avvenire direttamente sul conto corrente.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

2 Commenti

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.