Attaulità e NewsBonusEconomia

Novità Cassa Integrazione 2020: Cosa accadrà a settembre!

Seguendo quanto sottolineato dal Decreto Agosto, le scadenze per tutti i modi riguardanti le novità cassa integrazione 2020 Covid-19, saranno in vigore a partire dal 1° settembre.

Novità Cassa integrazione: per un massimo di 18 settimane in due periodi

Viene previsto un massimo di 18 settimane, disponibili a partire dal 13 luglio fino al 31 dicembre. Però con due periodi completamente differenti.

Ovvero in due pacchetti di nove settembre ciascuno.

Fino ad ora si sarà in grado di fare domanda fino alle prossime nove settimane.

Cioè a partire dal 13 luglio fino al 30 settembre.

In un secondo momento, si sarà in grado di richiedere le altre nove settimane riguardanti il trattamento.

Da leggere: Cassa integrazione e REM: com’è possibile averli entrambi?

Cassa integrazione, chi deve versare il contributo?

Il secondo pacchetto in questione per le novità cassa integrazione, a contrario del primo, è tuttavia legato al confronto del fatturato al primo semestre del 2020.

Ma anche a quello conseguito nello medesimo periodo dell’anno prima.

Da quanto possiamo leggere all’interno del contenuto da versare, bisogna calcolarlo sulla retribuzione.

Da leggere:  Sanatoria 2020: una nuova regolarizzazione alle porte?

Che però sarebbe dovuta spettare al dipendente per le varie ore di lavoro effettuato in cassa integrazione.

Questo contributo è dovuto:

  • Al 9% se la riduzione del fatturato da un periodo all’altro è stata inferiore al 20%;
  • Al 18% se non si riscontra una riduzione del fatturato.

È, invece, esente dal contributo:

  • Chi ha avviato l’attività dopo il 1° gennaio 2019;
  • Chi ha avuto una riduzione del fatturato pari o superiore al 20%.

Da leggere: Cassa integrazione: Altre 18 settimane in decreto agosto

Servirà una autocertificazione per il secondo periodo?

Bisognerà in assoluto includere alla richiesta per le seconde  9 settimane per la cassa integrazione, un’autocertificazione in cui bisognerà attestare il risultato del confronto tra i due fatturati.

Ovvero un eventuale diminuzione rilevata.

Però nel caso venisse a mancare quest’ultima attestazione, verrà quindi applicato un contributo del 18%

Come fare domanda per la Cassa integrazione?

Le richieste dovranno essere inviate all‘Inps, a pena di decadenza, entro la fine del mese seguente a quello in cui è iniziato il periodo di sospensione. Oppure di riduzione delle attività.

L’Istituto sarà in grado di provvedere, tuttavia, indicazioni al riguardo

I nostri visitatori hanno letto anche:

Da leggere:  Bonus PC WindTre, ecco cosa offre e come attivarlo

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.