EconomiaBonus

Domanda per la carta d’acquisti: come fare la procedura

Tratteremo come fare la domanda per la carta d’acquisti in modo rapido, vedremo insieme anche la documentazione e i moduli che servono per la presentare la domanda.

La carta acquisti comprende in una carta magnetica ed elettronica per poter aver la spesa pagata dallo Stato italiano.

La carta è valida in tutti i negozi di alimentari che abbiano il circuito Mastercard.

Alcune imprese mettono in esposizione il simbolo della carta per indicare che quell’attività accetta la carta acquisti.

Quali sono i requisiti per fare la domanda per la carta d’acquisti?

Vediamo insieme quali sono i requisiti che servono per chiedere la carta acquisti:

  • Avere un figlio o un bambino in affidamento cha abbia sotto i 3 anni;
  • Avere la cittadinanza italiana, permesso di soggiorno permanente, o essere cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo;
  • Rifugiato politico o titolare di posizione sussidiaria;
  • Essere regolarmente iscritto nell’Anagrafe comunale;
  • Avere un ISEE in corso di validità, sotto i 6.966,54 €;
  • Non essere, da solo o insieme a chi esercita la potestà genitoriale sul figlio o che ha affidamento:

Leggi anche: Bonus per la spesa Italiana: non occorre la carta di credito!

Da leggere:  Bonus Renzi Novembre 2020: ecco quando arrivano i pagamenti!

Come fare la domanda e quali sono i moduli?

Per poter compilare la domanda ed ottenere la carta acquisti inps, ci darà spiegazione il ministero di econimia e finanza.

Per compilarla occorre:

  • Scaricare e stampare il modulo (i moduli sono disponibili anche agli Uffici Postali);

Compilare in questo modo indicato :

  1. Al quadro 1 bisogna inserire il Codice fiscale, le generalità, l’indirizzo di residenza e gli estremi di un documento di validità;
  2. Al quadro 2, inserisci le generalità del minore (valgono le indicazioni di prima su residenza e codice fiscale).

Ricordiamo che quando si compila il modulo per la domanda, sarebbe meglio usurfruire dei contributi della carta acquisti:

  • Segnando con una croce l’area del documento dove è scritto “la concessione di una nuova Carta…”, chiedi il rilascio di una nuova carta elettronica dove le saranno versati i soldi ogni due mesi fino a quando si rispetteranno i requisiti richiesti;
  • Segnando con una croce “la concessione degli importi spettanti tramite accredito su Carta Acquisti già intestata…” si chiede che i contributi previsti, vengano versati ogni due mesi sulla carta di cui sei già titolare.
  1. Al quadro 3, indica se si è genitori o affidatario o tutore, da solo oppure insieme a un’altra persona (in quest’ultimo caso dovrà compilare il quadro 4 con i dati relativi all’altra persona: esercente la potestà, affidatario o tutore);
  2.  Al quadro 5, puoi indicare ulteriori dati che servono per accedere alla tariffa elettrica agevolata sull’utenza attiva presso la residenza della famiglia (anagrafica) del minore e individuata dal POD indicato (Il numero POD sta ad indicare la potenza elettrica impegnata e sono dati reperibili nella bolletta elettrica);
  3. Il numero telefonico che indicherai potrà essere utilizzato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dall’INPS e da Poste Italiane, esclusivamente per comunicazioni di servizio relative alla Carta Acquisti;
  4. Anche se non si dovesse avere ulteriori dati, si puó comunque ottenere, se in possesso dei requisiti, i contributi legati alla Carta Acquisti;
  5. Al quadro 6, sono indicati i documenti che devono essere allegati alla domanda;
  6. Al quadro 7 indica principalmente la firma che deve essere effettuata, ricordiamo che prima sarebbe meglio leggere l’informativa. L’autocertificazione dei requisiti è un atto molto importante. Se si mente, si rischia una denuncia penale;
  7. Il quadro 8 non deve essere compilato (sarà compilato dall’addetto di Poste Italiane quando presenterà la domanda).
Da leggere:  Bonus casalinghe Inps 2021: a chi spetta?

Leggi anche: Buoni pasto e mensa: Le principali novità per il 2020

Come poter prelevare i soldi:

Una volta che sono stati verificati i documenti, l’ufficio postale darà una copia della domanda.

In caso la domanda dovesse essere accettata, si riceverà una comunicazione direttamente all’indirizzo.

Successivamente, si riceverà l’invito per recarsi in Posta e ritirare la carta acquisti.

Una volta ricevuta la carta, sarà messo a disposizione anche il Pin dall’ufficio postale ma anche la somma delle due prime mensilità.

Per prelevare i soldi bisognerà presentare la comunicazione originale, la copia della richiesta e anche un documento di identità.

Una volta presentata la domanda ( per la prima volta) per la carta acquisti, si possono modificare i dati della persona a cui è intestata.

Precisiamo che è necessario compilare i moduli, recandosi agli uffici Inps.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

One Comment

  1. Buongiorno mi chiamo anna maria senta io sto chiedendo una carta acquisti per fare la spesa sono una disoccupata facciamo fatica alcune volte per mangiare vado alla sacro famiglia che sarebbero le suore per andare a prendere la roba da mangiare quindi mi sto rivolgendo a voi per questa carta acquisti dell INPS grazie

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.