Attaulità e NewsBonus

Bonus braccianti agricoli 2021 ultime notizie

Ci sono novità per il bonus braccianti agricoli 2021 ultime notizie per i lavoratori a cui spetta l’indennità da 2.400 euro.

bonus braccianti agricoli 2021 ultime notizieCi si chiede se contenute nel decreto sostegno i bonus braccianti agricoli.

In effetti si tratta precisamente di una proroga della cassa integrazione per gli operai agricoli.

Si può beneficiare di o ad un massimo di 120 giorni fino al 31 dicembre 2021.

Nell’articolo 9 del decreto sostegno che è destinato ai lavoratori stagionali, non si menziona nulla per i braccianti agricoli.

bonus braccianti agricoli 2021 ultime notizie:

È chiarito nell’articolo 9 della bozza del Decrero Sostegno il riconoscimento del bonus del valore di 2.400 euro.

Destinato a coloro che hanno beneficiato delle indennità COVID del 28 ottobre 2020.

Il bonus era precedentemente chiamato bonus 1000 euro che riguardava precisamente tutte le categorie che potevano richiederlo.

A chi spetta il Bonus 2400 euro?

bonus braccianti agricoli 2021 ultime notizieIl bonus 2.400 euro è destinato ai dipendenti stagionali nel settore turistico e stabilimenti terminali.

Ma sono destinato anche a quelli in somministrazione, agli intermittenti, agli autonomi privi di partita iva.

Da leggere:  Nuovo decreto dopo 20 aprile: Ecco le ipotesi | Stranieri d'Italia

Questi non erano iscritti a forme previdenziali o che avessero un contratto tra il 1 gennaio 2021 fino alla data del decreto.

Bonus braccianti agricoli 2021 ultime notizie: per quali categorie?

È prevista anche la proroga della cassa integrazione per i lavoratori agricoli per 120 giorni fino al 31 dicembre 2021.

Questa cassa integrazione sarà da affiancare all’esonero dei versamenti dei contributi si gennaio.

Ciò viene effettuato per le aziende e filiere agricole, della pesca e anche dell’acquacoltura.

Vediamo tutti gli aiuti che sono al momento attivi per le seguenti categorie:

Disoccupazione agricola:

bonus braccianti agricoli 2021 ultime notizieErogata in un’unica soluzione l’anno dopo a quello in cui si è verificato l’evento di disoccupazione.

Inoltre viene garantita a prescindere che sia accertata la disoccupazione al momento della domanda se si sono versati almeno 102 contributi giornalieri.

Questo sempre durante i due anni precedenti alla disoccupazione e l’importo è al 40% della retribuzione giornaliera.

Assegno al nucleo familiare:

Il sostegno spetta per un anno intero se si hanno almeno 101 giornate di lavoro effettivo.

Cassa integrazione per operai agricoli (CISOA):

È destinato per un massimo di 90 giorni per ogni anno solo per le sospensioni di giornate intere e non per riduzioni di orario.

Bonus braccianti agricoli 2022: escluso dai Decreti Ristori

bonus braccianti agricoli 2021 ultime notizieFino ad oggi abbiamo visto escludersi il bonus braccianti agricoli dalle indennità covid.

Da leggere:  Il datore non paga i contributi: il mio permesso di soggiorno è a rischio?

In tutti e quattro i decreti che sono stati attuato dal governo negli ultimi mesi non si è visto il bonus.

Quest’ultimo serve per sostenere le categorie lavorative più in difficoltà.

Gli ultimi pagamento del bonus 1000 euro, ultimamente sono stati effettuati unicamente a lavoratori:

  • Stagionali del turismo;
  • Lavoratori dello spettacolo;
  • Intermittenti e incaricati delle vendite a domicilio.

Per cui nel contesto dei sostegni a causa dell’epidemia, i lavoratori agricoli hanno ricevuto sola la somma di 600 euro.

Quest’ultima in riferimento ai mesi di marzo e aprile per un importo di di 500 euro come previsto dal Decreto Cura Italia.

Precisiamo che si poteva sempre continuare a fare la richiesta è per la disoccupazione agricola o della cassa integrazione.

Quali sono i rischi del settore agricolo?

In poche parole, questo settore rischia di registrare un raccolto complessivo inferiore del 25%, andando così a danneggiare le forniture di generi alimentari nei negozi e nei supermercati.

Nel nostro paese, i lavoratori regolari che ogni anno giungono (circa 370.000, ndr) sono una risorsa indispensabile per il settore agroalimentare.

Ed è per questo che sono al vaglio altre ipotesi per scampare un crollo che avrebbe conseguenze molto gravi.

Se l’idea della Coldiretti è quella di coinvolgere pensionati e studenti, quella della campagna “Ero Straniero” si concentra sempre sulle persone straniere che si trovano ad oggi sul nostro territorio.

Da leggere:  Didattica a distanza, si ritorna alle lezioni online!

L’idea dei promotori è infatti di regolarizzare queste persone.

Una mossa che andrebbe a “salvare” il settore agricolo e al tempo stesso consentirebbe di ridurre in misura consistente “lavoro sommerso, caporalato e sfruttamento lavorativo”.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.