Lavorare in ItaliaTasse e imposte

Legge 104: Ecco di cosa si tratta! | Stranieri d’Italia

Legge 104 – Come in molti sanno la repubblica italiana riconosce una legge che tutela l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti alle persone diversamente abili conosciuta come legge 104. Essa salvaguardia i diritti delle persone con disabilità. Ma cosa permette con esattezza?

Chi ha diritto alla legge 104

Chi ha diritto alla legge 104?

Innanzitutto, però occorre fare chiarezza sulla condizione di handicap per valutare la legge 104: può essere considerato portatore di handicap solamente chi si è sottoposto a visita medica presso una commissione dell’ASL e che ottiene in seguito il certificato di handicap con connotazione di gravità.

La persona invalida è chiunque presenti una “minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabile o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa tale da determinare un processo di svan­taggio sociale o di emarginazione”, come dettato dalla legge.

Da leggere: Assegni familiari 2020: tabella INPS, durata e pagamento!

Quali sono le agevolazioni permesse da tale provvedimento?

  • Permessi retribuiti;
  • Agevolazione legge 104 per l’acquisto di veicoli;
  • Deduzione del reddito delle spese mediche;
  • Detrazione costi per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
  • Telefonia cellulare e fissa;
  • Acquisto di apparecchiature informatiche;
  • Erogazione di sostegni ausiliari;
  • Esenzione ticket sanitari;
  • Trasporti e invalidità legge 104.

Permessi legge 104:

I lavoratori che siano dipendenti o privati hanno diritto a richiedere dei permessi lavorativi, retribuiti come previsto dall’articolo 33 della legge 104/1992.

Possono beneficiare dei permessi retribuiti:

  • Lavoratore dipendente (anche part time):  assunto con un contratto di lavoro a tempo determinato o indeterminato;
  • Lavoratore disabile con una disabilità grave certificata accertata dalla competente commissione medica;
  • Genitori, inclusi adottivi o affidatari, di figli disabili in situazione di gravità;
  • Coniuge, partner, convivente, parente entro il 2° grado di soggetti disabili in situazione di gravità;
  • Chi abbia un parente o affine di terzo grado, qualora i genitori o il coniuge o la parte dell’unione civile o il convivente di età superiore ai 65 anni, oppure siano anch’essi affetti da patologie invalidanti, oppure siano deceduti o mancanti (assenza naturale o giuridica);
  • Chi non goda già di altre forme di assistenza pubblica o privata.

Da leggere: Pensione di cittadinanza 2020: Cos’è e come ottenerla?

Agevolazione Legge 104 per l’acquisto di veicoli:

Sono previste dalla normativa i seguenti benefici per l’acquisto del veicolo:

  1. Detrazione Irpef pari al 19% del costo del veicolo ( in pratica, se il costo del veicolo è pari a 10.000 euro, si possono togliere 1.900 euro dalle imposte);
  2. La detrazione, che va dichiarata nella dichiarazione dei redditi, può essere effettuata per una spesa massima consentita di 18.075,99 euro;
  3. Pagamento dell’Iva sull’acquisto del veicolo in misura ridotta, pari al 4%;
  4. Esenzione dal bollo auto (si tratta di un’esenzione continua);
  5. Esonero dal pagamento dell’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà;
  6. Fruiti anche per la riparazione.

Gli incentivi sono validi per:

  • Le autovetture;
  • Autoveicoli specifici e per il trasporto promiscuo;
  • Autocaravan;
  • Motocarrozzette;
  • Motoveicoli per il trasporto di persone.

Solo i seguenti soggetti possono usufruirne:

  • Sordi e non vedenti;
  • Portatori di handicap grave (es. chi ha subito amputazioni);
  • Soggetti disabili con capacità motorie ridotte o assenti.

spese mediche

Deduzione dal reddito delle spese mediche:

Sia per i disabili che per i familiari in carico, è prevista l’integrale deduzione dal reddito dei seguenti costi:

  1. Spese mediche generiche (come l’acquisto di medicinali);
  2. Spese di assistenza specifica (ad es. l’assistenza riabilitativa).

Detrazione costi per l’abbattimento delle barriere architettoniche:

Qualora siano necessari degli adattamenti come l’aggiunta di un ascensore, la costruzione di rampe o l’abbattimento di barriere architettoniche, a favore di un disabile, si beneficiano della detrazione dall’Irpef pari al 36% dei costi.

La detrazione può essere richiesta solo sull’eventuale eccedenza della quota di spesa per la quale è stata richiesta l’agevolazione per la ristrutturazione. Ciò dovuto al fatto che l’attuale bonus per gli interventi di ristrutturazione è più elevato.

Da leggere: Decreto flussi 2020 (Regolarizzazione lavoratori stranieri)

Telefonia cellulare e fissa

Telefonia cellulare e fissa:

Pochi lo sanno ma, esistono agevolazioni anche per le tariffe d’internet e telefonia cellulare speciali per gli utenti non vedenti e non udenti; infatti le compagnie telefoniche operanti in Italia hanno attivato, nuove e vantaggiose offerte per gli interessati.

Per quanto riguarda la telefonia fissa la normativa attuale prevede che ad anziani e persone disabili, venga riconosciuta una riduzione del 50% sul canone mensile di abbonamento.

Tale beneficio non è però esteso a tutti: è difatti limitato dalle soglie di reddito, tranne per le persone sordomute che sono esentate del canone mensile a prescindere da tali limiti.

Acquisto di apparecchiature informatiche:

Sono previsti degli incentivi per l’acquisto di mezzi tecnici ed informatici a beneficio dei portatori di handicap grave.
Tali apparecchiature devono permettere di facilitare la comunicazione, l’elaborazione scritta o grafica, il controllo dell’ambiente, l’accesso all’informazione e alla cultura.
attraverso questa agevolazione è possibile acquistare computer, telefoni con viva-voce, tablet, modem, fax e altro.

Erogazione di sostegni ausiliari legge 104:

Per mezzo di specifica prescrizione medica, per gli invalidi civili, i ciechi civili e i sordomuti è prevista l’erogazione a carico del Servizio Sanitario Nazionale di protesi, e altri dispositivi medici.

Esenzione ticket sanitari:

Il riconoscimento di una invalidità garantisce il diritto all’esenzione ticket per tutte le prestazioni di specialistica ambulatoriale garantite dal servizio sanitario nazionale, riconosciuta dalla Azienda Sanitaria Locale (ASL) sulla base della certificazione che documenta lo stato di invalidità.

L’esenzione per invalidità non include le prestazioni farmaceutiche.

Trasporti e invalidità legge 104:

L‘art. 26 delle Legge 104/9 “mobilità e trasporti collettivi” attribuisce a tutte le regioni le modalità con le quali i comuni dispongono gli interventi per consentire alle persone handicappate la possibilità di muoversi liberamente sul territorio, usufruendo, come gli altri cittadini, dei servizi di trasporto collettivo appositamente adattati o di servizi alternativi.
In questo senso le Regioni sono tenute a redigere dei piani regionali di trasporto e dei piani di adeguamento delle infrastrutture urbane.
Per tutti i casi in cui sono previste spese esse possono essere detratte anche dal familiare che ha fiscalmente a carico il disabile(il reddito annuo, perché il familiare sia considerato fiscalmente a carico, non deve superare 2.840,51 euro).
I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.