Attaulità e NewsEconomiaPensioni

Pensione di cittadinanza 2020: Cos’è e come ottenerla?

Pensione di cittadinanza 2020 è stata confermata nella legge di Bilancio. Il nuovo disegno di legge di bilancio 2020, ora è al Senato per l’avvio dell’iter parlamentare che porterà all’approvazione definitiva del testo entro il 31 dicembre.

All’interno della Manovra ci sono conferme importanti: la pensione di cittadinanza 2020 e il reddito di cittadinanza 2020, quale misura di sostegno ed aiuto ai pensionati, disoccupati e per chi ha un basso reddito.

Anche per il 2020, inoltre, i pensionati che rientrano nei requisiti pensione di cittadinanza, avranno diritto all’integrazione del reddito.

Però bisogna vedere nella pensione di cittadinanza 2020 quali sono i requisiti ISEE, a chi spetta e a quando l’assegno fino a 780 euro netti al mese.

Pensione di cittadinanza 2020: Cos’è e come fare domanda?

Da leggere: Prestiti a pensionati Inps (come fare la richiesta) | Stranieri d’Italia

Che cos’è la pensione di cittadinanza?

La pensione di cittadinanza 2020 è lo strumento che il governo giallorosso ha scelto per i pensionati italiani con il nuovo disegno di legge di bilancio 2020, al fine di contrastare la povertà e l’esclusione sociale in Italia.

La pensione di cittadinanza (ma anche il reddito di cittadinanza) è una misura designata allo scopo di destinare le risorse ad una delle categorie più deboli in Italia, i pensionati, e nello specifico tutte quelle persone che hanno un assegno di pensione al di sotto della soglia di povertà stabilita dall‘ISTAT che è pari a 780 euro.

D’altronde il tema delle pensioni è un tema molto sentito basato sulla necessità di:

  • Dover cambiare le regole della Legge Fornero attraverso un suo progressivo smantellamento in circa 5 anni;
  • Ampliare le categorie dei lavoratori gravosi;
  • Estendere la Quota 100 a tutti i lavoratori;
  • Ridare nuovo vigore all’Opzione donna e alla Quota 41;
  • Introdurre la pensione di cittadinanza al fine di garantire pari dignità a chi ha una pensione che non supera i 780 euro.

Come funziona la Pensione di cittadinanza 2020?

In base a quanto previsto dal nuovo decreto Quota 100 (reddito e pensione di cittadinanza) la pensione di cittadinanza funziona così:

  • La pensione di cittadinanza è una misura simile al reddito di cittadinanza però mentre il primo regola il diritto per i pensionati, il secondo è riservato a chi non ha un reddito o ha un reddito troppo basso.
  • Sia la pensione di cittadinanza che il reddito di cittadinanza fanno parte dello stesso disegno di legge presentato dai 5 stelle ed ora parte integrante del decretone sulle pensioni.
  • La pensione di cittadinanza è un’integrazione all’assegno minimo per i pensionati over 67 che hanno un assegno di pensione al di sotto della soglia di povertà stabilita dall’ISTAT ossia inferiore a 780 euro netti al mese se è da solo o di 1.032 euro se si tratta di una coppia di pensionati.
  • Se un pensionato ha una pensione di 500 euro al mese e vive da solo in affitto, con la pensione di cittadinanza ottiene un’integrazione mensile pari a 630 euro + 150 euro di contributo affitto, arrivando così alla soglia di 780 euro.
  • Pensione di cittadinanza di 780 euro, anche per chi è over 67, ha un Isee al di sotto di 9360 euro e percepisce una pensione di invalidità, stessa cosa anche per chi è titolare di una pensione minima, assegno sociale, di reversibilità ecc.
  • Per ottenere il riconoscimento della pensione di cittadinanza occorre essere in possesso degli stessi requisiti reddito di cittadinanza fissati dal decreto pensione di cittadinanza 2019 che sono un po’ diversi rispetto a quelli precedentemente individuati dal Movimento 5 stelle nel 2013 con il testo disegno di legge Pensione di cittadinanza presentato al Senato.
  •  Le coperture finanziarie che servono per realizzare la pensione di cittadinanza ed il reddito di cittadinanza, sono state trovate nel deficit al 2,04% approvato dalla Commissione Ue.

In base alle ultime novità decretone:

  1. la pensione di cittadinanza spetta anche alle famiglie di anziani under 67 nei casi in cui “il componente o i componenti del nucleo familiare di età pari o superiore ai 67 anni convivano esclusivamente con una o più persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza”.
  2. la pensione di cittadinanza sarà pagata in contanti, ma manca ancora il decreto attuativo.
  3. potrà essere richiesta anche ai Caf e Patronati.

Da leggere: Pensione di vecchiaia e di anzianità: Quali sono le differenze?

Quali sono i requisiti per la pensione di cittadinanza 2020?

Pensione di cittadinanza requisiti:

  • Avere più di 67 anni;
  • Avere meno di 67 anni nei casi in cui “il componente o i componenti del nucleo familiare di età pari o superiore ai 67 anni convivano esclusivamente con una o più persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza”;
  • Se si vive in un nucleo familiare, questo deve essere costituito da soli over 67, anche under se convivono disabili;
  • Attestazione ISEE inferiore a 9.360 euro se si abita in affitto o 7560 euro se si ha casa di proprietà;
  • Valore patrimonio immobiliare non deve superare i 30.000 euro, fatta eccezione della prima casa;
  • Calcolato sempre ai fini ISEE, non deve superare la seguente soglia: 6.000 euro se si vive da soli, + 2.000 euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di euro 10.000, incrementabile di ulteriori euro 1.000 per ogni figlio successivo al secondo + 5.000 per ogni componente con disabilità;
  • La soglia parte da una base di 6.000 euro annui per chi vive da solo, moltiplicata per uno specifico parametro della Scala di equivalenza;
  • Inoltre occorre non aver acquisto una nuova auto nei 6 mesi prima della domanda, aver acquistato una nuova auto sopra i 1600 cv e una moto sopra 250 cv o una nave e imbarcazione da diporto nei due anni precedenti la domanda.

 

Pensione di cittadinanza a chi spetta?

La pensione di cittadinanza spetta alle seguenti pensioni e pensionati in possesso di tutti i requisiti sopra descritti:

  • Pensioni minime;
  • Assegno sociale;
  • Pensione di invalidità civile ma in generale a tutte;
  • Le pensioni con assegno inferiore a 780 euro netti al mese.

In particolare, l’integrazione della pensione fino a 780 euro spetta quindi agli over 67 o minori di 67 se convivono con disabili:

In generale la pensione di cittadinanza spetta a chi ha una pensione inferiore alla soglia di povertà, ossia inferiore a 780 euro netti al mese.

Con la riforma pensioni 2020 nella nuova Legge di Bilancio è quindi confermato l’aumento pensioni pensione di cittadinanza.

Da leggere: Pensione con 15 anni di contributi (come funziona) | Stranieri d’Italia

Modello di domanda:

Al fine di ottenere il riconoscimento dell’integrazione al reddito, i pensionati che sono interessati devono procedere a presentare la domanda pensione di cittadinanza. Infatti, come previsto dal decreto Reddito e pensione di cittadinanza:

Per cui va presentata la domanda tramite:

  • Poste italiane;
  • Caf;
  • Patronati;
  • Il sito ufficiale online dal 4 febbraio 2019,serve per presentare la domanda pensione di cittadinanza dal 6 marzo 2019, previa autenticazione Spid, Identità digitale.

Quanto spetta con la pensione di cittadinanza ai pensionati?

L’importo che spetta ai pensionati con la pensione di cittadinanza 2020 e quindi con l’integrazione della pensione fino a 780 euro netti al mese per chi vive da solo.

Tabella importi Pensione di cittadinanza 2020 integrazione contributo affitto totale spettante Scala di equivalenza Isee:

  • 1 componente over 67 senza casa 630 euro 150 euro 780 euro 1;
  • 2 componenti con più d 67 anni senza casa 882 euro 150 euro 1032 euro 1,4.
I nostri visitatori hanno letto anche:

Tags

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comInstagram per ulteriori aggiornamenti ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Lina F.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Art 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker