Lavorare in Italia

Badanti e colf: ecco la scadenza dei contributi dal 1 luglio 2020

Il 10 luglio 2020 sarà il giorno in cui scadranno i versamenti dei contributi INPS per colf e badanti da parte dei datori di lavoro.

La seconda rata dei contributi potranno essere versati all’ INPS entro il 10 luglio 2020.

In arrivo la scadenza dei contributi:

Prima del 10 luglio 2020 devono essere versati i contributi del secondo trimestre dai datori di lavoro di badanti e colf.

A differenza della prima rata che aveva una proroga fino al 10 giungo, per chi ha assunto un aiutante domestico o una badante o comunque una colf.

Saranno obbligati a pagare i nuovi contributi del 2020 in una rata all’INPS.

Ogni trimestre il titolare di lavoro delle badanti depositeranno la rata dei contributi all’INPS e questo del mese di luglio si tratta del secondo da effettuare.

Per sapere quando bisogna versare il datore calcola le ore di lavoro fatte in quel trimestre.

Vediamo, dunque, come fare a pagare i contributi entro il 10 luglio 2020.

Da leggere: Come ottenere l’indennità colf in 4 mosse | Stranieri d’Italia

10 luglio 2020: scadenza dei contributi

Il mese di luglio sarà la scadenza del pagamento della seconda rata su quattro per colf e badanti.

Da leggere:  Studenti senza permesso di soggiorno e esami di maturità

A inizio anno i contributi per lavoratori domestici erano da pagare per il mese di aprile che poi è stata prorogata per giugno 2020 come annunciato dal decreto Cura Italia.

Al contrario nessuna comunicazione di proroga per la seconda rata.

Si suppone che questa scelta sia dovuta al fatto di poter riprendere in maniera facile il corretto pagamento dei contributi seguendo le date di sempre.

Dal 1 luglio, quindi, sarà possibile effettuare il pagamento della rata all’INPS.

Come comunicato precedentemente, questo è il pagamento della seconda rata su quattro, ecco le prossime date:

  • Il 10 ottobre 2020;
  • Il 10 gennaio 2021.

Da leggere: Bonus lavoro in busta paga a partire da luglio!

Come pagare i contributi?

È possibile pagare i contributi all’INPS per l’anno 2020 tramite il portale dei pagamenti INPS o tramite i servizi che lo effettuano.

Grazie a PagoPa si potrà erogare il contributo che sta per scadere per il mese di luglio.

I titolari delle colf e badanti pagheranno la seconda rata tramite il servizio PagoPa dove scaricheranno e stamperanno l’avvenuto versamento. Non sarà più possibile pagare tramite MAV.

All’interno dell’avviso stampato, tramite il portale dei pagamenti INPS, verrano inseriti anche la scadenza, la somma da pagare e il codice che provi l’avvenuta erogazione.

Ricordiamo che sarà sempre possibile pagare i contributi del 2020, con il codice fiscale e il codice di lavoro del datore, presso stabilimenti che accettino il circuito Reti Amiche e che presentino il logo dell’INPS.

Da leggere:  Validità residua carta d'identità e passaporto

Da leggere: Estratto conto INPS contributivo | Guida completa

Contributi INPS: detrazione del modello 730

I titolari di colf, badanti e persone che assistono, hanno facilitazioni specifiche per la detrazione nel modello 730.

L’agevolazione fiscale è del 19% e può raggiungere un tetto massimo di 2.100€. Ne possono usufruire coloro che assumono colf, badanti o collaboratore domestico con lo scopo di assistere chi ne ha bisogno eccetto che non superino un reddito di 40.000€ annui.

Ricordiamo che sono detti oneri deducibili, dal reddito del datore di, i contributi che siano stati pagati dal titolare per le persone lavoratrici presso le famiglie.

Quindi il datore di lavoro ha la facoltà di sottrarre dal reddito una somma che può arrivare a 1.549,37€ annui.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.