EconomiaBonus

Assegno unico figli 2021: ecco come richiedere il bonus per le famiglie

Sono previsti agevolazioni per quanto riguarda i nuclei famigliari per l’anno prossimo, ci sarà anche l’assegno unico figli 2021.

L’assegno unico figli sarà previsto per il 2021 a partire dal mese di luglio e sarà destinato a tutte le famiglie indipendentemente dal l’isee.

Il bonus è previsto come misura dalla Legge di Bilancio 2021 che sostiene le famiglie anche con figli disabili.

Sempre nella legge di bilancio ci sarà anche il fondo per erogare l’assegno unico figli 2021 e vari servizi per le famiglie.

Vediamo, nel dettaglio, di cosa tratta la misura.

Assegno unico figli 2021: legge di bilancio per famiglia

Come precedentemente detto, la legge di bilancio ha emanato un “ Fondo assegno universale e servizi alla famiglia”.

Dentro la legge di bilancio ci sono delle risorse destinate alle famiglie come l’assegno di natalitàbonus bebè e il bonus asilo nido.

Assegno unico figli 2021Lo scopo di queste misure è quello di dividere le risorse e aumentare il numero dei richiedenti dei bonus.

In queste misure si trovano a condividere la stessa strada sia l’assegno unico figli 2021 che il fondo per la disabilità e la non autosufficienza.

Questi riceveranno un aumento di ben circa 500 milioni di euro nell’arco di tre anni.

Da leggere:  Reddito di emergenza: ci sarà il pagamento della quarta rata

Ciò permetterà di dare un sostegno economico e dare supporto a tutte quelle famiglie.

Sia che sia o in difficoltà o che abbiano componenti della famiglia affetti da disabilità.

Altra maggiorazione è avvenuta anche per il fondo per caregiver e il Fondo Dopo di Noi.

Sono destinati a quelle persone affette da disabilità gravi.

Saranno messi a disposizione poi anche finanziamenti per la mobilità e l’inclusione dei disabili, di coloro che sono affetti da sordità o ipoacusia.

Tutti i bonus per figli: Assegno unico figli

A partire dal mese di luglio 2021, avrà inizio l’assegno unico figli di cui possono beneficiare anche i lavoratori autonomi e incapienti.

Assegno unico figli 2021Lo scopo di questo assegno è quello di garantire una sono pari a 200 euro per tutte le famiglie senza limiti di reddito.

Ovviamente ciò non eviterà che la priorità verrà data ai nuclei famigliari aventi un reddito Isee basso.

L’assegno unico per i figli, verrà destinato a tutti. Attualmente si aspetta il via libera del Senato al disegno di legge che lo introduce.

La misura terrà conto anche della presenza di persone disabili nel nucleo familiare ma anche dell’età delle mamme, aumentando il sostegno per le neo-mamme sotto i 21 anni.

Il contributo economico sarà destinato anche agli stranieri regolari che siano residenti e che pagano le tasse in Italia.

La misura di sostegno verrà erogato fino al compimento del figlio fino ai 21 anni e vi é anche la possibilità di versare il contributo direttamente ai ragazzi.

Da leggere:  Bonus POS 2020 1 luglio: Cos’è e come funziona credito d’imposta 30%

Precisiamo che il figlio maggiorenne:

  • Stia ancora studiando;
  • Sia all’interno di un percorso di inserimento lavorativo a basso reddito;
  • Sia iscritto a liste di disoccupazione e in ricerca attiva di lavoro.

L’assegno assorbirà i fondi come:

Ricordiamo che il nuovo assegno può essere richiesto con altre prestazioni sociali agevolate per i figli con disabilita’.

Sara’ compatibile sia con il Reddito di cittadinanza sia con aiuti per i figli previsti da Regioni, Province e Comuni.

Le misure per famiglie 2021:

Ci saranno a disposizione molte agevolazioni e misure messe a favore delle famiglie che hanno bisogno o che sono in difficoltà economiche.

BONUS 👉 3 IN PARTENZA - ECCO LE DATE 💸 ASSEGNO UNICO FIGLI 2021: QUANDO E COME ? 14/10/2020

Tra le misure che ci saranno a disposizione sono:

  • Assegno unico figli
  • Bonus bebè
  • Bonus asilo nido
  • Fondo di sostegno alla natalità
  • Carta famiglia

Cosa è il Fondo caregiver?

Con la parola caregiver si intende colui che si prende cura di una persona che non sia autosufficiente.

Assegno unico figli 2021Si tratta, purtroppo, di una figura che è molto diffusa nello stato italiano.

Da leggere:  Bonus baby sitter anche ai nonni, purché non conviventi

Infatti, secondo il sito caregiverfamiliare.it, circa il 70% sono donne, di cui il 31% ha un età inferiore a 45 anni.

Il 38% ha un età compresa tra 46 e 60 mentre il 18% tra 61 e 70 e ben il 13% oltre i 70.

Grazie alla nuova legge di bilancio 2021, dalle misure destinate al nucleo famigliare,è stato comunicato che circa 25 milioni di euro saranno messi a disposizione per il fondo Caregiver.

Nel 2018, in italia era stato istituito nel 2018 e aveva come scopo di stanziare circa 68milioni di euro nell’arco di 3 anni.

Ovvero in finanziamento che durò fino al 2020.

Lo scopo di ottenere questo finanziamento era quello che serviva a finanziare iniziative come:

  • Coloro che assistono persone in stato di disabilità gravissima, come presente dall’articolo 3 del decreto 26 settembre 2016 del Ministro del lavoro e delle politiche sociali;
  • Chi assiste persone che non hanno avuto accesso alle strutture residenziali a causa delle disposizioni normative emergenziali, comprovata da idonea documentazione;
  • Coloro che hanno programmi di accompagnamento finalizzati al ricongiungimento dei caregiver con le persone da assistere.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.