Permesso di soggiornoSanatoria immigrati 2020

Permesso di soggiorno temporaneo: Come si procede?

La questione della durata del permesso di soggiorno temporaneo è stata discussa tra i ministri Teresa Bellanova, Luciana Lamorgese, Nunzia Catalfo e Giuseppe Provenzano.

Inoltre è stato aggiunto che si punta all’emersione di braccianti, colf e badanti in nero. Catalfo chiede sempre un periodo più breve per la loro validità.

Leggi anche : Cassa integrazione anticipata da Poste Italiane: come richiederla

Permessi di soggiorno temporanei : come si procederà per la regolarizzazione?

Si è deciso di procedere in due maniere differenti per la regolarizzazione.

Il primo metodo è attivato dal datore di lavoro che dichiara coloro che sono irregolari e sono già  presenti sul territorio Italiano e che è stato foto segnalato dalle forze di polizia in Italia prima dell’8 marzo dell’anno scorso.

Allo straniero, dopo varie verifiche, verrà dato un permesso di soggiorno valido per la durata del contratto che potrà essere rinnovato se verrà prolungato il contratto o se ce ne sarà uno nuovo.

Il secondo metodo è il più discusso. Questa via riguarda per coloro che fanno lavori stagionali in agricoltura e hanno perso il lavoro in questa fase di crisi o coloro a cui è scaduto il contratto.

Da leggere:  Idoneità alloggiativa per sanatoria 2020: Normativa e modulo richiesta

Queste persone potranno avere il permesso di soggiorno temporaneo. La ministra Bellanova lo chiede per i 6 mesi e la sua richiesta è appoggiata da Provenzano. Catalfo invece è contraria. Infine si è deciso di concedere il permesso di soggiorno di 3 mesi.

Da questa regolarizzazione sono esclusi i destinatari di provvedimenti di espulsione, i condannati e coloro che sono considerati “pericolosi per la sicurezza dello Stato”.

Leggi anche: Reddito per permesso illimitato e carta di soggiorno 2020

Infine ecco alcuni dati del permesso di soggiorno :

Sono dai 2-300 mila fino a 600 mila coloro che necessitano la regolarizzazione. In agricoltura le associazioni segnalano una mancanza di 200 mila persone per raccolta.

Mentre negli accampamenti informali, i cosiddetti ‘ghetti’ sparsi in vari territori, vivono tra 160 mila e 180 mila persone. Senza alcuna tutela sanitaria e con problemi di regolarizzazione.

Per il lavoro domestico, invece, si contano 860 mila persone in regola ma sono ben 1.2 milioni senza contratto. Questo è il campo che ne risente di più a causa dell’emergenza Coronavirus, infatti le assunzioni sono crollate del 50% e i licenziamenti sono aumentanti al 30% rispetto l’anno scorso.

I nostri visitatori hanno letto anche :

Da leggere:  Documenti rinnovo permesso di soggiorno per motivi di studio

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.