Pensione

Pensione minima a 780 euro per tutti! | Stranieri d’Italia

Pensione minima di 780 euro, Secondo le più recenti notizie, il Governo sta lavorando per rivalutare del 50% gli assegni pensionistici minimi.

L’idea del Governo è già pronta dallo scorso mese di febbraio, quando fra le mura del Palazzo Chigi e di Viale XX Settembre, hanno iniziato a girare alcuni studi sulla possibilità su una fattibile riforma del sistema pensionistico.

L’emergenza dalla pandemia del Coronavirus ha fatto poi passare in secondo piano questo piano, però secondo i medesimi ben informati l’idea di una nuova riforma non è affatto passata.

Tuttavia, tra le differenti notizie che dovrebbero essere incluse a far parte del nuovo pacchetto-pensioni c’è anche la possibilità di alzare la pensione minima a 780 euro al mese. Ovvero subiranno un aumento del 50% circa rispetto agli assegni che sono oggi di 515 euro.

Una misura che dovrebbe richiedere un incentivazione di natura economica tutt’altro che secondaria, per quanto riguarda le casse dello Stato. Tuttavia i tecnici del Tesoro e degli altri ministeri che sono ancora interessati, sembra vogliano ricercare delle nuove risorse che servono per garantire un trattamento di pensione con una dignità e soprattutto adeguata il costo della vita.

Da leggere: Reddito d’impresa, cambiano le nuove regole sull’evasione fiscale

Da leggere:  Assegno di Vedovanza 2020: cos'è, come funziona e requisiti

Quanto costerebbe la Pensione minima 780 euro allo Stato?

L’idea di avviare le pensioni minime a 780 euro era già stata proposta in precedentemente, durante l’ultima campagna elettorale, dal Movimento 5 stelle. Con Luigi Di Maio al ministero dello Sviluppo Economico, era stata decisa la Pensione di Cittadinanza. Che però in molti vedevano come un passo principale verso l’aumento del trattamento pensionistico minimo.

In poche parole, la pensione minima a 780 euro sembrava essere volta alla fine, però a causa dell’emergenza Coronavirus ha costretto la revisione dei piani.

Anche poiché l’aumento del 50% dell’assegno pensionistico minimo, avrebbe un grande impatto sulle casse dello stato. Secondo alcune statistiche, in Italia sarebbero più di quattro milioni, i pensionati che ricevono una somma inferiore di 780 euro ogni mese.

Essere in grado di aumentare a tutti i loro trattamenti ad almeno 780 euro, costerebbe alle casse dello Stato almeno 10 miliardi di euro ogni anno.

Una cifra decisamente elevata, in poche parole, che a raro modo potrebbe essere interamente finanziata con il taglio alle pensioni d’oro. Come è stato precedentemente ipotizzato dal Movimento 5 stelle.

Ecco quali sono i rischi dell’operazione:

Ad oggi giorno è complicato ottenere previsioni su delle possibili riforme sul sistema pensionistico. Il Governo è del tutto assorbito dall’emergenza Coronavirus. E tutte le risorse disponibili sono impegnate per essere in grado di garantire forme di sostegno al reddito di partite IVA. Non solo autonomi e tutte quelle persone che sono rimaste senza lavoro a causa della serrata generale.

Da leggere:  Cassa integrazione INPS: Richiesta entro la scadenza a luglio

Forse nel bilancio di quest’anno (e anche quello del prossimo anno) pare che non ci sia spazio finanziario che possa bastare per inserire una nuova voce di bilancio così consistente.

Questo è un progetto che, potrebbe restare incompiuto nel caso in cui l’Italia fosse costretta ad aderire al MES. Anche se il Governo smentisce il fatto che mai e poi mai dovrà ricorrere al fondo salva stati, invece sarà altamente probabile che le pensioni d’oro subiranno un netto taglio e quelle più basse non verranno sicuramente rivalutate.

Si tratta però di un’ipotesi che anche l’ex premier Mario Monti chiede la medesima cosa, al fine di evitare di subire un trattamento uguale a quello che è toccato in sorte alla Grecia un decennio fa.

I nostri visitatori hanno letto anche: 

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

8 Commenti

  1. Possibile che lo stato non pensi mai a chi deve vivere con la pensione minima di 515 . Pensa ad aumentare le pensioni dai ª 2000 euro. E vergogna. Son 2 anni che dicono portiamo le minime a 780 euro ma hanno fatto tutte altre cavolate ma quello no. E una vergogna………

  2. Ma anche quelle civile da due cento ottanta sei euro perché uno con quella cifra ditemi voi come vive perché qua più si va avanti sembra una presa per il culo

  3. Sarebbe bello che le pensioni le aumentassero, saranno parole? E persone come me che percepiscono una pensione di invalidità da 290 euro che malgrado tutto si paga un finanziamento per poter pagare bollette, mangiare e se ne va tutto a fine mese per tre o quattro anni è possibile? Mi auguro che pensino di aumentarla un po perché io come tanti siamo persone che non danno certamente una mano alla ripresa del Italia, rinunciando a tutto siamo già abituati a non uscire di casa, dove andiamo? Un paio di scarpe durano anche 5 anni!

  4. Parlate parlate parlate degli aumenti pensioni.ma ai disabili pensa qualcuno?chi prende la pensione o assegno di invalidità di 290 euro secondo voi puo arrivare a fine mese.e mettiamo che in famiglia di disabili ne sono 2 3 addirittura 4.come fanno a vivere con questa miseria non potendo lavorare.qualcuno mi risponda per cortesia.grazie.

  5. Buongiorno io sono disoccupata da da novembre ho compiuto 60 anni con 30 di contributi vorrei andare in pensione è ho il 40% invalidità. Mi anno tolto anche i 140 euro di reditto di cittadinanza vorrei solo andare in pensione perché fino dopo Coronavirus per me sarà ancora più difficile trovare un lavoro.

  6. Sto con una famiglia di 4 persone io sono onvalido al 90% mio malgrado secondo la legge devo continuare a lavorare a vita altrimenti la pensione INPS non mi permetterebbe di stare in piedi malgrado gli acciacchi che ho come posso accedere alla pensione di euro 780 come tutti gli immigrati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.