Attaulità e NewsPassaporto italiano

Multe non pagate! d’ora in poi niente passaporto e tanto altro!

Multe non pagate | Chi non paga le multe e le ammende rischia il rinnovo e il rilascio del passaporto e tanto altro… Ciò significa che lo stato italiano non fa più sconti a nessuno!

Perché dovrebbe accadere questo?

Molti di noi che le multe e le ammende siano solo delle semplici sanzioni innocue ma in realtà queste sono più di questo…

Cos’è una multa?

La multa è una sanzione pecuniaria inflitta alternativamente come sanzione amministrativa o come sanzione penale.

Quando si violano le regole prescritte dal Codice della Strada, il trasgressore è tenuto a pagare una sanzione amministrativa pecuniaria, la cui misura è prevista dallo stesso Codice e varia a seconda di molti fattori, dalla gravità della sanzione, alla recidività (ossia la ricaduta nella stessa infrazione) ecc.

Queste sanzioni vengono comunemente chiamate “multe”.

Alla multa può essere abbinata una sanzione accessoria quale, ad esempio, la sospensione della patente.

Leggi anche: Come richiedere il passaporto italiano?

Il Codice della Strada ci dice anche quali sono i soggetti abilitati a fare multe, che cosa devono contenere le multe e come queste devono essere portate a conoscenza del trasgressore.

Cos’è un ammenda?

L’ammenda è una pena pecuniaria. In alcuni ordinamenti (come Francia, Belgio e altri paesi francofoni) il termine designa la pena pecuniaria in generale.

In Italia, invece, designa la pena pecuniaria per le contravvenzioni, in contrapposizione alla multa prevista per i delitti.

L’art. 18, secondo comma, del Codice penale italiano annovera l’ammenda tra le pene per le contravvenzioni, mentre l’art. 26 precisa che consiste nel pagamento allo Stato di una somma non inferiore a 20 euro, né superiore a 10.000 euro (questi importi, originariamente espressi in lire, sono stati convertiti in euro e più volte aggiornati nel tempo, da ultimo con la legge 15 luglio 2009, n. 94). .

Multe non pagate : Cosa succede d’ora in poi?

Ti potrebbe capitare di fare richiesta di rilascio o rinnovo del passaporto e vedertela negata per omesso pagamento di una ammenda o una multa.

Questo succede perché la legge prevede che non possa ottenere il passaporto chi:

  • deve espiare una pena restrittiva della libertà personale;
  • deve pagare una multa o un’ammenda

ATTENZIONE! (Questo non vale nel caso in cui la multa o l’ammenda siano già state convertite in pena restrittiva della libertà personale o la loro conversione non importi una pena superiore ad un mese di reclusione o due mesi di arresto)

Multe non pagate: Quali alternative si hanno?

In questi casi si hanno due alternative.

  • Puoi recarti presso l’ufficio recupero crediti del tribunale che ha emesso la sentenza di condanna al pagamento della pena pecuniaria, chiedere l’ammontare da versare e saldare il debito.

Ma questo non basterà, perché dovrai portare la prova del pagamento in tribunale e l’ufficio recupero crediti autorizzerà il rilascio del passaporto (mediante comunicazione alla questura competente).
  • Puoi chiedere il nulla osta al giudice che deve curare l’esecuzione della sentenza (che solo in rari casi lo concederà).

Leggi anche: Costo passaporto italiano 2019 – Rilascio, Rinnovo e tanto altro!

Devo sempre pagare?

Capita che la multa o l’ammenda si riferiscano a:

  1. reati ai quali può essere applicato l’indulto (l’istituto che prevede l’estinzione di molti reati commessi entro il 6 maggio 2006);
  2. sentenze molto vecchie che non possono essere più eseguite in quanto ne sia prescritta l’esecuzione (oltre ai reati, infatti, la legge prevede che si prescriva anche l’esecuzione delle sentenze).
  3. reati depenalizzati (cioè non previsti più dalla legge come reato per effetto di una legge entrata in vigore dopo la commissione del reato stesso)

In questo caso non dovrai pagare ma, purtroppo, dovrai comunque presentare un’istanza (tecnicamente definita incidente di esecuzione) al giudice competente, il quale dovrà dichiarare:

  1. l’estinzione del reato per intervenuta depenalizzazione;
  2. l’estinzione del reato a seguito dell’applicazione dell’indulto;
  3. la prescrizione dell’esecuzione della sentenza.

Leggi di più:

Tags

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comInstagram per ulteriori aggiornamenti ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

KM

Attraverso questo sito, vogliamo mantenervi aggiornati sul tema dell'immigrazione, della cittadinanza italiana e dell'integrazione degli stranieri all'interno della nostra società.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker