Permesso di soggiorno

Svolgere un’attività lavorativa in attesa de permesso per motivi familiari: E’ possibile?

Molti stranieri in Italia si domandano se sia possibile Svolgere un’attività lavorativa in attesa de permesso per motivi familiari. In questo articolo vediamo insieme di rispondere insieme a questo quesito.

Svolgere un’attività lavorativa in attesa de permesso per motivi familiari:

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in data 7 maggio 2018, ha diffuso una nota in cui risponde al seguente quesito.

In questa nota congiunta, viene chiarito in merito all’ammissibilità dello svolgimento di attività lavorativa nelle more del rilascio del permesso di soggiorno per motivi familiari.

Il dubbio è stato sollevato perché l’articolo l’art. 5 comma 9-bis del TUI, fornisce la possibilità al richiedente del permesso di soggiorno per lavoro di svolgere temporaneamente attività lavorativa per la quale è stato autorizzato il suo ingresso sempre che:

  • La domanda di rilascio sia stata presentata entro 8 giorni dall’ingresso sul territorio italiano e che sia stato stipulato l’atto del contratto di soggiorno presso lo Sportello unico per l’immigrazione;
  • Invece, in caso di rinnovo, prima della scadenza del permesso; il richiedente deve essere in possesso del modulo di richiesta del permesso di soggiorno.

In particolare si stabilisce che gli stranieri richiedenti un permesso di soggiorno per motivi familiari possono iniziare sin dal loro ingresso in Italia a svolgere attività lavorativa, nel rispetto degli obblighi e condizioni previsti dalla normativa vigente, avvalendosi ai fini della prova del regolare soggiorno sul territorio dello Stato e della possibilità di instaurare un regolare rapporto di lavoro, della semplice ricevuta postale attestante la richiesta di rilascio del permesso di soggiorno per motivi familiari.

Da leggere:  Permesso di soggiorno per motivi familiari: cos'è e come funziona?

Il Ministero del Lavoro con questa nota ha fatto sapere che queste regole valgono anche per quanto riguarda il permesso di soggiorno rilasciato per motivi familiari.

Il permesso di soggiorno per motivi familiari quindi, consente al cittadino straniero di svolgere attività di lavoro subordinato o autonomo sul territorio italiano fino alla scadenza dello stesso e senza la necessità di convertirlo in permesso per lavoro subordinato, fermi restando i requisiti minimi di età previsti dalla normativa nazionale.

Inoltre si potrà continuare a lavorare con il permesso di soggiorno per motivi familiari scaduto se si è in possesso della ricevuta che viene rilasciata dalle poste o dalla questura, una volta che avete richiesto il rinnovo del vostro permesso.

I nostri visitatori hanno letto anche: 

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.