Attaulità e NewsEconomia

Novità agenzia delle entrate: Dall’1 marzo accesso solo con Spid, Cie e Cns

Novità agenzia delle entrate – Con comunicato stampa del 16 febbraio 2021, l’agenzia delle entrate ha ricordato che dal 1° marzo 2021 Spid, Cie e Cns saranno le 3 chiavi che i cittadini potranno utilizzare per accedere ai servizi telematici dell’Agenzia.

In linea con quanto previsto dal Decreto Semplificazioni (D.L. 76/2020), infatti, dal 1° marzo non sarà più possibile ottenere le credenziali di Fisconline e nei prossimi mesi quelle già in uso verranno progressivamente dismesse.

Novità agenzia delle entrate: Accesso con SPID

LoSID è un sistema che serve per poter riconoscere, tramite un nome utente ed una password, il cittadino italiano o straniero che abbia un permesso di soggiorno.

Si può utilizzare lo SPID in molti siti destinati alla pubblica amministrazione, anche per pagare eventuali multe.

Cosa occorre per ottenere lo SPID e dove richiederlo?

Prima di tutto serve essere maggiorenni, dare un numero di telefono o cellulare, una mail e un documenti di riconoscimento valido come la carta d’identità, il passaporto o anche il permesso di soggiorno e la tessera sanitaria con codice fiscale.

Per poterlo richiedere servirebbe rivolgersi a siti che vengono nominati “Identity provider” e possono essere:

Successivamente c’è una procedura per il riconoscimento che può essere fatta di persona o tramite una webcam, un lettore di smart card o tramite la firma digitale.

Nel momento in cui di utilizza lo Spid viene data anche la password momentanea, chiamata OTD e viene data da tutti i provider.

Da leggere:  Aumento pensione di invalidità Decreto Agosto: 516 euro dai 18 anni!

Ricordiamo che bisogna scegliere un Identity provider e registrarsi nel loro sito.

La registrazione avviene in 3 diversi fasi:

  • Inserire i dati anagrafici;
  • Creare le credenziali SPID;
  • Effettuare il riconoscimento.

Le tempistiche per il rilascio dello Spid variano in base ad ogni Identity provider.

Questi ultimo hanno diverse metodologie per registrarsi che siano gratuiti o a pagamento.

Come scegliere l’ Identity provider?

Per fare una scelta adeguare occorre seguire queste procedure:

  • Scegliere la modalità di riconoscimento che risulta più comoda (di persona, tramite Carta d’Identità Elettronica (CIE)*, Carta Nazionale dei Servizi (CNS), Firma Digitale o tramite webcam);
  • Bisogna scegliere sulla base del livello di sicurezza di SPID che serve;
  • Se si è già cliente di uno degli Identity Provider, si potrebbe avere un flusso di registrazione semplificato;
  • Se si è un cittadino italiano residente all’estero, bisogna far attenzione allo spid e come richiederlo e chi offre il servizio per l’estero.

Novità agenzia delle entrate: Accesso con CIE

La Carta d’identità elettronica è principalmente un documento di identificazione: consente di comprovare in modo certo l’identità del titolare, tanto sul territorio nazionale quanto all’estero, ad esclusione della verifica delle impronte per la lettura delle quali è necessario il rilascio dell’autorizzazione da parte del Ministero dell’Interno.

Caratteristiche della carta d’identità elettronica:

La Carta di identità elettronica è l’evoluzione del documento di identità in versione cartacea. Ha le dimensioni di una carta di credito ed è caratterizzata da:

  • Un supporto in policarbonato personalizzato mediante la tecnica del laser engraving con la foto e i dati del cittadino e corredato da elementi di sicurezza (ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, guilloches ecc.);
  • Un microprocessore a radio frequenza che costituisce:
  • una componente elettronica di protezione dei dati anagrafici, della foto e delle impronte del titolare da contraffazione;
  • uno strumento predisposto per consentire l’autenticazione in rete da parte del cittadino, finalizzata alla fruizione dei servizi erogati dalle PP.AA.;
  • un fattore abilitante ai fini dell’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)
  • un fattore abilitante per la fruizione di ulteriori servizi a valore aggiunto, in Italia e in Europa.
Da leggere:  Quota 97,6 (Pensione a 61 anni e 7 mesi) Ecco come fare!

La carta è contrassegnata da un numero seriale stampato sul fronte in alto a destra ed avente il seguente formato: C<lettera><numero><numero><numero><numero><numero><lettera><lettera> (ad esempio CA00000AA).

Tale numero seriale prende il nome di numero unico nazionale.

I dati del titolare presenti sul documento sono:

  1. Comune emettitore;
  2. Nome del titolare;
  3. Cognome del titolare;
  4. Luogo e data di nascita;
  5. Sesso;
  6. Statura;
  7. Cittadinanza;
  8. Immagine della firma del titolare;
  9. Validità per l’espatrio;
  10. Fotografia;
  11. Immagini di 2 impronte digitali (un dito della mano destra e un dito della mano sinistra);
  12. Nome e cognome del padre e della madre (nel caso di un minore);
  13. Codice fiscale;
  14. Estremi dell’atto di nascita;
  15. Indirizzo di residenza;
  16. Comune di iscrizione AIRE (per i cittadini residenti all’estero);
  17. Codice fiscale sotto forma di codice a barre.
"caratteristiche
FOTO da cartaidentita.interno.gov.it

A cosa servo PIN della carta d’identità elettronica ?

Il nuovo documento avrà, un codice PIN , per l’accesso a servizi online dedicati.

Esempio lo SPID :

La carta d’identità elettronica rende il processo di richiesta dell’identità digitale agevole e veloce poiché viene meno la necessità per il cittadino di farsi identificare dall’operatore dell’Identity Provider prescelto.

Una volta che l’autenticazione è avviata il titolare che viene invitato ad inserire il PIN di autenticazione in una apposita finestra del browser.

La prima metà di tale PIN si riceve al momento della presentazione della richiesta, la seconda metà del PIN viene ricevuta assieme alla Carta.

Senza tale PIN non può essere letta alcuna informazione dalla Carta. Non è quindi possibile che qualcuno legga dati all’insaputa del titolare.

Una volta inserito il PIN, la Carta invia un certificato di autenticazione che contiene i dati anagrafici, tra cui il codice fiscale.

Da leggere:  Green pass obbligatorio al lavoro: Multe e sospensione!

Tutta la comunicazione è cifrata con chiavi che vengono modificate ad ogni sessione. Non è quindi possibile intercettare la conversazione per captare i dati della Carta.

Novità agenzia delle entrate: Accesso con CNS

La CNS è una smart card che contiene un certificato digitale di autenticazione personale.

In particolare:

  • Consente l’identificazione certa dell’utente in rete in quanto contiene al suo interno un certificato digitale equivalente a un documento d’identità elettronico come la carta d’identità o il passaporto.
  • Permette di consultare i dati personali resi disponibili dalle pubbliche amministrazioni accedendo dal sito web e verificare il lo stato della propria posizione fiscale:
  • Concordati e concordati;
  • Versamenti;
  • Richieste di variazione di posizione;
  • Rimborso;
  • Comunicazioni relative ai regimi fiscali agevolate;
  • Registrazione contratto di locazione e beni immobili;
  • Consente di firmare digitalmente i documenti informatici. La firma ha tutti gli effetti un valore legale.

Chi rilascia la Carta nazionale per i servizi?

La CNS viene rilasciata dalle camere di commercio. Bisogna avere con sé un documento di riconoscimento valido.

I cittadini che hanno ricevuto o riceveranno la tessera sanitaria CNS sono coloro che rientrano in una delle seguenti condizioni:

  • Rinnovo della tessera sanitaria in scadenza;
  • Variazione anagrafica del titolare della tessera sanitaria tale da modificare il codice fiscale, cognome o nome;
  • Trasferimento in un’altra Regione (cambio residenza).

Non ricevono la CNS:

  • I cittadini con un periodo di assistenza inferiore ai 30 giorni;
  • Solo Tessera Sanitaria: TS valida 1 anno per i nuovi nati, assistiti con periodo di assistenza tra i 30 e 180 giorni e cittadini a cui la Regione di residenza ha fatto esplicita richiesta di non consegnare la TS-CNS.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.