Documenti e moduliPermesso di soggiorno

Documenti per il rilascio nulla osta al ricongiungimento familiare

Documenti per il rilascio nulla osta al ricongiungimento familiare. In questo articolo vediamo insieme quali sono!

Moduli da compilare:

Documenti per il rilascio nulla osta al ricongiungimento familiare  – I moduli da compilare sono i seguenti:

Documenti anagrafici:

  • Pagine del passaporto del richiedente e dei familiari all’estero dove siano visibili il numero e i dati anagrafici (unico file);
  • Carta di soggiorno o permesso di soggiorno in corso di validità, ovvero, permesso scaduto, con allegata ricevuta di presentazione dell’istanza di rinnovo;
  • Codice fiscale del richiedente;
  • Certificato di stato famiglia del richiedente rilasciato dal comune di residenza (anche in autocertificazione);
  • Certificato di stato di famiglia relativo alle persone che abitano nell’alloggio ove dimoreranno i familiari ricongiunti rilasciato dal comune di residenza con la dicitura “uso immigrazione” (anche in autocertificazione).

Documentazione per l’alloggio:

La documentazione sii modifica a seconda che la famiglia sia in affitto, comodato o proprietà dell’immobile presso cui alloggia.

Se in affitto:

  • Contratto di affitto che deve essere di durata non inferiore a sei mesi a decorrere dalla data di presentazione della domanda con ricevuta di registrazione e/o rinnovo;
  • Certificato di idoneità alloggiativa rilasciato dal Comune per finalità di ricongiungimento familiare oppure copia della ricevuta di richiesta del certificato indicante il codice RIA;
  • Dichiarazione redatta dal titolare/i dell’appartamento su mod. “S2”, attestante il consenso ad ospitare anche i ricongiunti;
  • Documento d’identità del titolare/i dell’alloggio, debitamente firmata dal medesimo/i.
Da leggere:  Convocazione sanatoria: i codici dei contributi da pagare prima della convocazione
N.B.: in caso di ricongiungimento a favore di un solo minore di anni 14, il certificato di idoneità alloggiativa può essere sostituito dalla copia del contratto di affitto e dalla dichiarazione di ospitalità del titolare/i dell’appartamento redatta su mod. “S1”, oltre a fotocopia del documento d’identità del dichiarante/i, debitamente firmata dal medesimo/i. In questo caso non va inviato il modello “S2”.

Se in comodato:

  • Dichiarazione di cessione fabbricato per ospitalità redatta dal titolare/i dell’appartamento o contratto di comodato d’uso che deve essere di durata non inferiore a sei mesi a decorrere dalla data di presentazione della domanda con ricevuta di registrazione e/o rinnovo;
  • Certificato di idoneità alloggiativa rilasciato dal Comune per finalità di ricongiungimento familiare oppure copia della ricevuta di richiesta del certificato indicante il codice RIA;
  • Dichiarazione redatta dal titolare/i dell’appartamento su mod. “S2”, attestante il consenso ad ospitare anche i ricongiunti;
  • Documento d’identità del titolare/i dell’alloggio, debitamente firmata dal medesimo/i.

N.B.: in caso di ricongiungimento a favore di un solo minore di anni 14, il certificato di idoneità alloggiativa può essere sostituito dalla copia del contratto di affitto e dalla dichiarazione di ospitalità del titolare/i dell’appartamento redatta su mod. “S1”, oltre a fotocopia del documento d’identità del dichiarante/i, debitamente firmata dal medesimo/i. In questo caso non va inviato il modello “S2”.
Da leggere:  Fotosegnalamento dello straniero per il permesso di soggiorno

Se di proprietà:

  • Contratto di compravendita;
  • Certificato di idoneità alloggiativa rilasciato dal Comune per finalità di ricongiungimento familiare oppure;
  • Copia della ricevuta di richiesta del certificato indicante il codice RIA.

Documentazione per il reddito:

Anche in questo caso la documentazione cambia a seconda che il richiedente sia in un lavoratore dipendente o domestico.

Lavoratori dipendenti:

  • In caso di attività intrapresa da oltre un anno: ultima dichiarazione dei redditi, oppure, ultimo CUD o modello UNICO;
  • In caso di attività intrapresa da meno di un anno, devono essere allegate tutte le buste paga;
  • Contratto di lavoro/lettera di assunzione (Unilav);
  • Ultime tre buste paga (facoltativo se sono state allegate tutte le buste paga);
  • Autocertificazione del datore di lavoro, redatta su modello “S3” con data non anteriore di mesi 1,, da cui risulti;
  • L’attualità del rapporto di lavoro e la retribuzione mensile corrisposta;
  • Documento d’identità del datore di lavoro, debitamente firmato dal medesimo.

Lavoratori domestici:

  • Ultima dichiarazione dei redditi, oppure, ultimo CUD o modello UNICO, ove prevista;
  • In caso di attività intrapresa da meno di un anno, devono essere allegate tutte le buste paga;
  • Comunicazione di assunzione all’INPS;
  • Ove previsti, ultimi 3 bollettini di versamento dei contributi INPS con attestazione dell’avvenuto pagamento;
  • Autocertificazione del datore di lavoro, redatta su modello “S3”, con data non anteriore di mesi 1 da cui risulti l’attualità del rapporto di lavoro e la retribuzione mensile corrisposta;
  • Documento d’identità del datore di lavoro, debitamente firmata dal medesimo.
Da leggere:  Passaggio macchina con ricevuta permesso di soggiorno: è possibile farlo?

I Nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.