PERMESSO DI SOGGIORNO

Permesso di soggiorno smarrito o rubato: Cosa fare in Italia e all’estero?

Permesso di soggiorno smarrito o rubato | Come bisogna comportarsi in questi casi? Il permesso di soggiorno è uno dei documenti più importanti che lo straniero residente deve aver sempre a portata di mano per non essere considerato un immigrato irregolare.

In questo articolo vi spiegheremo in breve che cosa comportarsi nel caso il vostro permesso vanga smarrito o rubato.

Permesso di soggiorno smarrito o rubato in Italia:

1. Passaggio: Denuncia

La prima cosa da fare nel momento in cui si smarrisce o vi viene rubato il permesso di soggiorno è quella di effettuare una denuncia presso le autorità competenti, ossia presso gli uffici di polizia.

2. Passaggio: Richiesta duplicato del permesso di soggiorno.

Questo passaggio è fondamentale per evitare che qualcuno usi in modo illecito il vostro permesso di soggiorno. Bisogna, in particolare, dopo aver effettuato la denuncia, è necessario recarsi presso gli uffici postali per inoltrare la richiesta per un duplicato del vostro permesso di soggiorno.

3. Passaggio : Raccogliere la documentazione necessaria.

La documentazione per richiedere un duplicato è la seguente:

  • Compilare il Modulo 209 in tutte le sue parti ( SOLO IN STAMPATELLO E CON PENNA NERA)
  • Utilizzare una busta aperta perché l’identificazione avverrà tramite il passaporto.
  • Marca da bollo da 16 euro
  • Fotocopia del passaporto
  • Fotocopia denuncia.
  • 4 fototessere che ti serviranno quando andrai in questura.

Per spedire il kit dovrai pagare altri 30 euro circa.

4. Passaggio: Consegna ricevuta e controllo pratica

Una volta raccolta la documentazione presentarsi agli uffici postali (sportello amico), consegnare la documentazione e inseguito l’operatore vi rilascerà una ricevuta 

La ricevuta è un documento che devi assolutamente conservare perché in esso sono riportate le tue credenziali per accedere al portale dell’immigrazione e vedere lo stato della tua pratica.  Per saperne di più su come consultare la tua pratica online guarda :

Consulto pratica permesso di soggiorno

In più l’operatore ti comunicherà anche il giorno dell’appuntamento nel quale dovrai recarti in questura affinché vengano prese le vostre impronte.

5. passaggio : Recarsi in questura e consegna del nuovo permesso di soggiorno

Il giorno dell’appuntamento bisogna recarsi in questura dove verranno prese le vostre impronte e in seguito vi verrà comunicata la data di rilascio del permesso.

Nel momento in cui vi fermano le forze dell’ordine potete esibire tranquillamente il foglio della denuncia e la ricevuta.

Permesso di soggiorno smarrito o rubato all’estero

1. Passaggio: Sporgere denuncia

La prima cosa che devi fare se perdi o ti rubano il permesso di soggiorno all’estero è recarti presso gli uffici delle forze di polizia del Paese in cui ti trovi e sporgere denuncia per furto o smarrimento.

2. Passaggio: Fai richiesta di visto di reingresso

Successivamente devi presentarti presso il Consolato italiano o l’Ambasciata italiana del Paese in cui ti trovi e portare con te la copia della denuncia di smarrimento o furto del permesso di soggiorno.

L’Ambasciata o il Consolato si metteranno in contatto con la Questura italiana per richiedere autorizzazione a rilasciarti un visto di reingresso.

Ricorda che quando rientrerai in Italia avrai 8 giorni di tempo per presentare la richiesta di duplicato del permesso di soggiorno.

Ricorda! Fai sempre una fotocopia dei tuoi documenti (es. carta di identità, passaporto, permesso di soggiorno…) e custodiscila in un posto sicuro diverso da quello dove tieni i documenti originali; in questo modo, in caso di furto o smarrimento dell’originale, potrai presentarne una copia e facilitare così le procedure di aiuto e assistenza da parte delle autorità.

Leggi di più: 

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comInstagram per ulteriori aggiornamenti ♥

Tags

KM

Attraverso questo sito, vogliamo mantenervi aggiornati sul tema dell'immigrazione, della cittadinanza italiana e dell'integrazione degli stranieri all'interno della nostra società.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker