Documenti e moduli

Dati passaporti diversi da quelli del permesso di soggiorno: Cosa fare?

Cosa devo fare se i Dati passaporti diversi da quelli del permesso di soggiorno?

A chi devo rivolgermi? Rischio di perdere il mio permesso di soggiorno?

In questo articolo cercheremo di rispondere a tutte queste domande e a tanto altro.

Dati passaporti diversi da quelli del permesso di soggiorno:

Al rinnovo o rilascio del permesso di soggiorno o del passaporto, può accadere che vengano commessi degli errori di trascrizione o di battitura alla tastiera.

Ne deriva degli errori che comportano una discrepanza tra i dati riportati ne passaporto e i dati riportati nel permesso di soggiorno.

Come bisogna muoversi in questi casi? Scopriamolo insieme!

Come sanare gli errori riportati nei passaporti?

La discrepanza dei dati tra il passaporto e il permesso di soggiorno può creare dei seri problemi al cittadino straniero sopratutto se intende richiedere per esempio il rilascio o il rinnovo della patente. 

Il primo passo per richiedere la correzione dei dati è quello di rivolgersi alle autorità consolari del proprio paese presenti in Italia.

Da leggere:  Bollo passaporto 2020: Quanto costa, dove si compra e durata

Dati passaporti diversi da quelli del permesso di soggiorno: Dichiarazione consolare

Alle autorità consolari del vostro paese presenti in Italia dovete richiedere una dichiarazione consolare dalla quale risultino i dati di cui si chiede la variazione.

Si deve richiedere anche un certificato che certifichi che nonostante le discordanze anagrafiche, si tratta della stessa persona.

Entrambi i documenti devono essere legalizzati presso la questura competente.

Se il vostro paese di origini aderisce a una delle convenzioni internazionali per il rilascio dell’Apostile. In questo caso siete esonerati dai costi della legalizzazione.

Se il consolato non rilascia la dichiarazione consolare?

Se i Dati passaporti diversi da quelli del permesso di soggiorno e le autorità consolari non provvedano al rilascio della dichiarazione consolare, si può presentare i documenti originali rilasciati direttamente dalle autorità competenti del proprio paese.

Anche questi documenti devono essere legalizzati se il vostro paese non ha firmato nessuna convenzione internazionale. In seguito devono essere tradotti in lingua italiana e anche la traduzione deve essere legalizzata.

Per la traduzione bisogna ricorrere ai metodi riconosciuti dalla pubblica amministrazione:

  • Autorità consolari italiane presenti sul suolo del vostro paese di origine;
  • Traduttore ufficiale in Italia.  In questo caso dopo la traduzione, il documento deve essere legalizzato al Tribunale Civile della città di appartenenza.
Da leggere:  UNILAV: A cosa serve, quando si presenta il Modello unificato lav?

Come sanare gli errori riportati sul permesso di soggiorno?

Anche in questo caso bisogna richiedere la medesima documentazione e comunicare gli errori alla questura che ha rilasciato il permesso di soggiorno.

In questo caso è opportuno fare una richiesta ufficiale (via pec o raccomandata A/R) in cui si chiede di correggere l’errore commesso.

Bisogna chiedere per iscritto la modifica e pretendere per iscritto una risposta, dal responsabile dell’ufficio immigrazione della Questura perché è necessario che ognuno si prenda le proprie responsabilità.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.