Documenti e moduli

C2 storico per permesso di soggiorno

Il C2 storico per permesso di soggiorno ha una valenza fondamentale per i lavoratori soprattutto stranieri perché in esso è contenuto l’intero percorso lavorativo del lavoratore. In questa breve guida vediamo insieme più nel dettaglio di che cosa si tratta e il motivo per il quale risulta fondamentale per il rinnovo del permesso di soggiorno.

C2 storico per permesso di soggiorno:

Il C2 storico è uno dei principali documenti documenti richiesti al lavoratore straniero in sede di rinnovo del proprio permesso di soggiorno.

La validità di questo documento è limitata e quindi dovrà essere consegnato in Questura insieme agli altri documenti il giorno dell’appuntamento. 

Ricordiamo che i documenti variano a seconda della tipologia di permesso di soggiorno richiesto. Per saperne di più:

CLICCA QUI

Dove richiedere il C2 storico:

Il certificato storico di lavoro viene rilasciato dagli Uffici di Anagrafe del Lavoro, su richiesta di lavoratore.

Per alcuni centro si può fare la richiesta anche online per altri occorre recarsi direttamente.

Inoltre, grazie al sito del governo, è possibile avere tutti i recapiti di quello di competenza.

In caso contrario sarebbe sufficiente inviare una mail.

Da leggere:  Voto per corrispondenza italiani all'estero, Come funziona?

Alla mail per la richiesta del c2 storico lavorativo bisogna allegare il proprio documento di identità. modello di richiesta C2 e dichiarazione sostitutiva di atto notorio. 

Se non si riesce ad inviare la mail, basta recarsi al proprio Centro per l’impiego.

Contenuto del C2 storico per permesso di soggiorno:

Il C2 storico per assunzione, è un documento che contiene dati relativi alla carriera lavorativa del richiedente.

In particolare racchiude in sé l’elenco dei rapporti di lavoro effettuati in un determinato periodo e ordinati per data decrescente.

Tra i dati che possiamo ritrovare all’interno abbiamo:

  • Date di assunzione per ciascun lavoro;
  • date di interruzione, proroga, trasformazione del contratto di lavoro;
  • I mesi di disoccupazione;
  • Denominazione, codice fiscale/partita Iva dei precedenti datori di lavoro (impresa privata o ente pubblico);
  • Denominazione, codice fiscale/partita iva e indirizzo completo del datore di lavoro attuale.

I nostri visitatori hanno letto anche: 

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.