Bonus

Confermati i 6 bonus INPS senza ISEE con Draghi!

6 bonus INPS senza ISEE! , Con il nuovo Governo Draghi sono stati confermati i bonus che si potranno richiedere senza dover presentare l’Isee.

Vediamo insieme quali sono e come poter richiederli.

Assegno unico figli a partire dall’1 luglio:

6 bonus INPS senza ISEELa nuova misura chiamata anche assegno unico figli, sarà un sostegno economico destinato alle famiglie italiane.

Queste ultime potranno beneficiarne a partire dal 1 luglio 2021.

È stato dato il via dalla Commissione Lavoro del Senato, ma ad oggi si attende il licenziamento dei decreti attuativi da parte dei Ministeri dell’Economia e della Famiglia.

Ciò sarà necessario per poter conoscere i dettagli dell’AUF.

Ad oggi siamo certi che l’assegno unico figli 2021 sarà destinato:

  • Al di sotto dei 50-60mila euro di Isee;
  • A partire dal settimo mese di gravidanza e fino al 21esimo anno di età del figlio (a partire dai 18 anni potrà essere erogato direttamente al figlio);
  • A tutte le famiglie italiane a prescindere dal rapporto di lavoro (anche disoccupati e autonomi);
  • Sarà compatibile con il Reddito di cittadinanza e gli altri sussidi.

Conferma Assegno unico figli: importo

6 bonus INPS senza ISEESi potrà ricevere il pagamento dell’assegno unico figli direttamente della somma che si spetta, altrimenti sotto forma di detrazione fiscale.

Da leggere:  Nuovo Bonus 2021 3450 euro senza ISEE: Ecco come!

In base agli ultimi aggiornamenti, le cifre dell’assegno unico figli, si sono leggermente ridotte rispetto a quelle iniziali comunicati in precedenza.

Per cui dagli aggiornamenti:

  • L’Assegno unico figli avrà un importo minimo di 40 euro per ciascun figlio e un importo massimo di 200 euro;
  • Si avrà diritto all’importo massimo con isee sotto i 20mila euro, ma è una somma ancora da accertare;
  • Sarà prevista una maggiorazione del 20% dal terzo figlio in poi;
  • Prevista una maggiorazione tra il 30% e il 50% in caso di figli disabili.

6 bonus INPS senza ISEE: Domanda Bonus mamma 2021:

6 bonus INPS senza ISEECome precedentemente affrontato in altri articoli, il 2021 vedrà l’entrata dell’assegno unico figli.

Diventerà un sostegno universale per le famiglie italiane che andrà a sostituire alcuni incentivi.

L’inizio dell’assegno unico figli è previsto per il mese di luglio 2021 ma al momento continuano ad essere disponibili gli incentivi.

I bonus che sono ad oggi attivi e continueranno ad esserlo fino a luglio sono i seguenti:

Bonus mamma domani:

6 bonus INPS senza ISEEViene anche chiamato premio alla nascita che deve la sua erogazione a partire dal settimo mese di gravidanza.

L’importo del bonus è di 800 euro in caso di nascita, adozione o affidamento del figlio.

Il pagamento del bonus non cambia de vi è un isee che sia elevato i meno.

Ne hanno diritto tutte le nei mamme.

Bonus bebè:

Il bonus bebè è un incentivo che vede il suo pagamento dalla nascita fini al compimento del primo anno.

L’importo del bonus rimane tra gli 80 e i 160 euro al mese in base al reddito isee.

Bonus asilo nido 2021: di cosa si tratta?

 

Con bonus asilo nido 2021, si parla di un contributo che permette alle famiglie di poter pagare la retta dedicata all’asilo nido.

Da leggere:  Cassa integrazione, bloccate migliaia di domande: ecco perché

Questi ultimi possono essere sia pubblici ma anche privati.

Saranno coperte dall’incentivo anche le spese riguardanti l’assistenza domiciliare per i bambini malati fino a 3 anni.

La richiesta del bonus nido 2021 la si può presentare direttamente sul sito dell’INPS.

Ricordiamo che la domanda può essere presentata anche grazie all’auto del Caf.

Tutti possono fare la domanda del bonus asilo nido 2021, occorre solo possedere la dichiarazione Isse minorenni.

Si tratta di un Isee che si riferisce al bambino per cui si fa la domanda di erogazione, ciò lo si fa in quanto l’importo cambia in base al reddito.

6 bonus INPS senza ISEE: Come fare la domanda Bonus bebè 2021?

6 bonus INPS senza ISEEPrecisiamo che dal 3 marzo sono disponibili i termini per fare la richiesta del bonus bebè.

La domanda per il 2021 è destinata ai bambini che sono nati o adottati tra il 1 gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021.

La domanda va inoltrata all’INPS prima dei 90 giorni dalla nascita o ingresso del bimbo.

Ricordiamo che la scadenza della domanda non è penalizzante.

Ovvero una volta terminati i 90 giorni non di perde il diritto ad avere l’assegno.

Non si riceveranno le mensilità precedenti alla data in cui si è fatta la domanda.

Che cosa è il Bonus cashback di stato?

Con il cashback di stato è possibile ottenere un rimborso del 10% per le spese che si fanno con la carta o bancomat.

Il cashback è stato pensato per portare i clienti a comprare presso i negozi fisici con mezzi  di pagamento che siano tacciabili.

Da leggere:  Bonus bici 2021 e Bonus cargo bike: ecco come fare la domanda

Infatti acquistare online senza emissione di fattura non è possibile, siccome è tutto registrato.

Come avere il Bonus cashback doppio?

C’è una maniera totalmente legale per poter beneficiare del bonus cashback doppio del 20%.

6 bonus INPS senza ISEESi tratta delle carte prepagate che non sono ricaricabili, ovvero quelle che si possono acquistare nei supermercati.

Hanno un soste, a circuito Visa e Mastercard e non sono nominative.

Vengono nominate carte usa e getta in quanto sono cariche solo della somma che si desidera acquistare.

Per cui non si tratta di carte ricaricabili e quando si terminano i soldi all’interno non sono più utilizzabili.

Ricordiamo che nel caso si acquista la carta prepagata non ricaricabile tramite il pagamento sull’app IO, si potrà ricevere il 10% indietro di quell’acquisto.

Dunque, sarebbe necessario aggiungere la nuova carta acquistata sull’app io e comprare selezionando quel metodo di pagamento.

Inoltre, si potrà ricevere un 10% supplementare sull’acquisto della merce.

6 bonus INPS senza ISEE: Bonus ISCRO per chi ha la partita IVA

Il bonus ISCRO ha lo scopo di poter rappresentare un’indennità straordinaria di continuità reddituale ed operativa che si riconosce ai lavoratori autonomi e che possono risultare essere in possesso di regolare partita IVA.

Le somme al mese di questo bonus si aggirano tra i 250 euro fino agli 800 euro, che viene destinato però solamente a coloro che non risultano iscritti alla Gestione Separata o a qualsiasi altro albo lavorativo.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.