Economia

Invalidità con Legge 104: assegno di 522 euro al mese per coronavirus

Invalidità con Legge 104, Cerchiamo insieme di capire con maggiore precisione quali sono le reali possibilità che ci sono per poter inoltrare richiesta dell’indennità di accompagnamento.

Invalidità con Legge 104: assegno di 522 euro al mese per coronavirus?

Gli italiani sono stati costretti a dover rispettare le restrizioni che sono state imposte dal Governo per essere in grado di evitare il contagio.

Vi è in atto un piano nazionale per i vaccini anti Covid-19 in base all’età, alle patologie e al rischio lavorativo.

Le persone che hanno un’invalidità con Legge 104, potranno chiedere l’aggravamento dello stato invalidante, nel caso in cui la situazione clinica subisce dei peggioramenti.

Di conseguenza, il soggetto che ha delle patologie invalidanti, nel caso in cui dovesse contrarre il Covid che peggiora lo stato clinico, potrà fare richiesta di accompagno.

Il soggetto che decide di procedere con il la richiesta dovrà trovarsi nella situazione di impossibilità a compiere atti di vita quotidiana.

Indennità di accompagnamento a chi spetta?

L’indennità di accompagnamento, che equivale ad un assegno della somma di 522,10 euro al mese nel 2021, spetta ai cittadini con inabilità totale accertata del 100%.

Da leggere:  Permessi di soggiorno prorogati fino al 31 agosto | Stranieri d'Italia

Per essere in grado di ottenere l’indennità di accompagnamento colui che fa domanda deve essere:

  • Riconosciuto inabile totalmente al lavoro al 100%;
  • Impossibilitato a deambulare in modo autonomo e compiere azioni di vita quotidiana;
  • Cittadino italiano;
  • Cittadino straniero extracomunitario con permessi di soggiorno valido di almeno un anno;
  • Residenza stabile nel territorio nazionale.

Come fare la richiesta dell’Invalidità con Legge 104?

Per fare richiesta sarà necessario fare il medesimo iter per l’invalidità e Legge 104. Pe prima cosa, bisogna recarsi dal proprio medico di base.

Quest’ultimo dovrà redigere il certificato medico con l’anamnesi del richiedente. Il medico si occupa di inviare il certificato direttamente online all’INPS e rilascia al paziente il numero di protocollo.

Il soggetto che inoltrerà la richiesta dovrà inserire nella domanda di indennità di accompagnamento il numero di protocollo rilasciato dal medico.

Viene altamente consigliato di farsi aiutare da un patronato, o nel caso fosse possibile inviare la richiesta direttamente dal sito INPS.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.