Attaulità e NewsBonusEconomia

Bonus speciale di 2000 euro (Bonus befana) come funziona?

Bonus speciale di 2000 euro (Bonus befana): Secondo il Premier, grazie al piano di lotta all’evasione senza precedenti, messo in campo dal suo governo, lo Stato si attende un maggior gettito erariale di ben 3 miliardi di euro.

Soldi, quest’ultimi, che verranno destinati alle famiglie italiane, attraverso un bonus befana di ben 2.000 euro, che potranno essere accreditati direttamente sul conto corrente.

Insomma, per farla breve, un regalo di circa 2000 euro l’anno per tutti i cittadini italiani, già a partire dal 2020.

Da leggereAssegno sociale 2020: Inps requisiti età reddito, importo pensione

Come funziona il Bonus speciale di 2000 euro?

Il meccanismo sarà il seguente: man mano che si effettuano gli acquisti – tutti registrati dai sistemi di pagamento elettronici utilizzati – una percentuale sarà accumulata e infine, sulla base di quanto contabilizzato come spesa effettuata nel periodo di riferimento, verrà erogato il rimborso direttamente sul conto corrente o sulla carta utilizzati per i pagamenti.

Il Governo oltre al bonus speciale conto corrente di 2.000 euro ha messo in campo anche altre misure come:

la lotteria degli scontrini, il credito d’imposta al 30% sulle commissioni dei pagamenti digitali e infine l’abbassamento dell’uso del contante a 2 mila euro da luglio 2020 che passerà a mille euro nel 2022.

Tutto questo per incentivare i cittadini all’utilizzo di pagamenti digitalizzati e far emergere le operazioni in nero.

Requisiti per il bonus speciale di 2000 euro:

La legge di Bilancio in fase di approvazione definitiva prevede infatti che «le persone fisiche maggiorenni residenti nel territorio dello Stato che effettuano abitualmente acquisti con strumenti di pagamento elettronici hanno diritto a un rimborso in denaro, alle condizioni e sulla base dei criteri individuati dalle disposizioni attuative».

Da leggereIsee 2020: scadenza e validità: Calcoli sul patrimonio e sul reddito

Bisognerà dunque essere maggiorenni, residenti in Italia, pagare in modalità elettronica (dovrebbero così essere comprese anche le app sempre più diffuse sugli smartphone); l’unico ma fondamentale problema è che si tratta di una legge quadro e occorreranno le norme attuative – che ancora devono essere emanate – per sapere come funzionerà in concreto il questo bonus befana.

Stanziati 3 miliardi l’anno per il bonus befana:

Insomma, l’intenzione giallo-rossa sarebbe di far decollare i pagamenti digitali attraverso l’incentivazione del superbonus e combattere, con ciò, anche l’evasione fiscale.

Per garantire le risorse finanziarie ai fini dei rimborsi e per i costi per le attività finalizzate ad attuare la misura, vengono stanziati su apposito fondo 3 miliardi l’anno per il 2021 e il 2022.

Leggi anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.