Attaulità e News

Sanatoria 2020: “Regolarizziamo chi ha un contratto di lavoro”

Da oggi sanatoria in vigore per gli immigrati clandestini che hanno un’occupazione regolare. L’apertura arriva dalla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese: «Il governo si è impegnato con un ordine del giorno a valutare un provvedimento che consenta la regolarizzazione degli stranieri con un contratto di lavoro dietro il pagamento di una cifra forfettaria».

La ministra dell’Interno Luciana Lamorgese apre dunque a una possibile sanatoria dei migranti irregolari ma con un contratto di lavoro. Oggetto di una proposta di legge di iniziativa popolare “Ero straniero” in queste settimane all’esame della commissione Affari costituzionali della Camera presieduta da Giuseppe Brescia del M5S.

Rispondendo al Question Time ad una interrogazione parlamentare presentata da Riccardo Magi di + Europa, Lamorgese ha detto: “La materia delle regolarizzazioni dei lavoratori stranieri è di particolare complessità, con molteplici profili da valutare sia tecnici che politici”.

Da leggere: Sanatoria degli irregolari in arrivo! | Stranieri d’Italia

Qual’è lo scopo dalla nuova Sanatoria del governo?

L’intenzione del Governo e del ministero, è quella di valutare la questione nel quadro di una complessiva rivisitazione delle varie disposizioni. Quest’ultime che incidano sulle politiche migratorie e sulla condizione dello straniero in Italia”.

Secondo l’interrogazione, “con l’emersione di 400.000 persone (ovvero di una parte dei circa 600-700.000 irregolari stimati sul territorio nazionale) si otterrebbero circa 1 miliardo di euro di gettito fiscale e oltre 3 miliardi di maggiori contributi previdenziali”.

Magi valuta positivamente la risposta di Luciana Lamorgese:” Mi auguro che questa volontà politica si concretizzi in tempi rapidi. In attesa di una riforma strutturale che consenta la regolarizzazione su base individuale degli stranieri già radicati nel territorio, come prevede la proposta di legge d’iniziativa popolare “Ero straniero“.

Perché regolarizzare gli irregolari con la sanatoria?

L’emersione di questi lavoratori risponderebbe alle esigenze del sistema produttivo italiano e porterebbe notevoli risorse in termini di gettito fiscale e contributivo.

Nessuno Stato democratico può consentirsi di avere nel proprio Paese 700 mila cittadini (queste le ultime stime) che sono dei fantasmi e degli irregolari. Che invece, potrebbero, grazie ad un datore di lavoro pronto ad assumerli domani ottenere un contratto. I benefici per la collettività quindi sarebbero molteplici, anche in termini di maggiore sicurezza per tutti”, conclude.

Da leggere: Sanatoria per stranieri 2020: La proposta di legge approda in Senato

Sanatoria: I diversi canali di ingresso previsti dalla pdl

Il primo:

E’ basato sull’attività di intermediazione svolta da soggetti istituzionali autorizzati, come centri per l’impiego e camere di commercio. Quest’ultimi si impegnano a promuovere l’incontro tra l’offerta di lavoro da parte di stranieri e la richiesta di lavoro da parte di datori di lavoro in Italia.

Il lavoratore viene autorizzato all’ingresso nel Paese e gli viene rilasciato un permesso di soggiorno per ricerca di lavoro.

Il secondo:

E’ invece composto dalla attività di garanzia per l’accesso al lavoro – la cosiddetta sponsorizzazione – da parte di soggetti pubblici (regioni, enti locali, associazioni no-profit, sindacati) e privati, finalizzato all’inserimento nel mercato del lavoro del lavoratore straniero.

Con la garanzia di risorse finanziarie adeguate e la disponibilità di un alloggio per il periodo di permanenza sul territorio, agevolando in primo luogo quanti abbiano già avuto precedenti esperienze lavorative in Italia o abbiano frequentato corsi di lingua italiana o di formazione professionale.

La terza:

E’ la possibilità che riguarda gli stranieri già presenti nel territorio del Paese. A loro, in presenza di condizioni che ne dimostrino l’effettivo radicamento e integrazione nel Paese, è riconosciuto il permesso di soggiorno per comprovata integrazione di due anni.

Il permesso può essere rinnovato solo se l’interessato ha svolto nel frattempo una attività lavorativa o ha partecipato a misure di politica attiva del lavoro.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Tags

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comInstagram per ulteriori aggiornamenti ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Lina F.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Art 3

2 Commenti

  1. E’ nella speranza di tante famiglie Italiane!!!! ll ministro Lamorgese , sarebbe benedetto da tutti gli Italiani che si trovano nelle condizioni di avere un congiunto in famiglia che senza l’aiuto di queste persone non saprebbero cosa e come fare ad andare aventi . Mi auguro vivamente che questo disegno di legge sia portato avanti e quindi dico ” LUNGA VITA A QUESTO GOVERNO
    NON FOSSE ALTRO CHE PER PORTARE AVANTI QUANTO LA MINISTRA LAMORGESE , HA PROPOSTO ” Perchè se ritornano i barbari sarebbe un bel pasticcio : Augurerei a loro tanta fortuna…ma avere in casa congiunti bisognosi .per toccare con mano ciò che loro rinnegano a suon di battute sui social . = Prima gli Italiani…. bisognosi !!!!! e sono tanti , ma chi li accudusce ………………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker