Documenti e moduliPensione

Domanda Tfr e Tfs online: la piattaforma per richiedere l’anticipo

È disponibile la domanda Tfr e Tfs online tramite una piattaforma pubblica per poter richiedere l’anticipo.

Si tratta di un progetto per poter velocizzare la procedura della domanda per i lavoratori dipendenti che hanno finito gli anni di lavoro e chiedono della pensione di vecchiaia, anticipata o la quota 100.

La somma che si puó anticipare ha un minimo di 45 mila euro che vengono calcolati a lordo degli interessi.

Sulla piattaforma disponibile la domanda Tfr e Tfs online:

domanda Tfr e Tfs online
domanda Tfr e Tfs online

Il sito Pmi.it precisa che il tasso applicato è stabilito dall’accordo quadro senza l’aggiunta di commissioni o costi.

La piattaforma si divide in 3 parti diverse per:

  • Richiedenti;
  • Enti erogatori;
  • Istituti di credito.

Quali sono gli enti e le banche che erogano?

Coloro che erogano il trattamento dovranno innanzitutto iscriversi compilando un questionario.

La banca che desidera aderire dovrà inviare tramite il portale, la disponibilità alla presidenza del consiglio dei ministri e conoscenza dell’ABI.

Si dovrà, poi, impegnare a rendere operativo l’Accordo entro 30 giorni lavorativi.

Chi sono i richiedenti?

Sul portale devono essere aggiunte le informazioni sugli enti e le banche che erogano.

Ciò occorre per poter chiedere la certificazione per avere l’anticipazione.

Da leggere:  Permesso di soggiorno Au Pair in Italia

L’istituto Inps avrá tutti i dettagli sul sito per la ricezione della pensione.

La procedura per il Tfr e il Tfs:

Per chi desidera avere in anticipo il Tfr e Tfs deve presentare una domanda all’entre che se ne occupa per erogarli.

Uno di questi puó essere l’Inps a cui si deve allegare una certificazione che prova di aver diritto all’anticipazione.

Prima dei 90 giorni si avrà notizie per la procedura e vedere se è stata accettata o respinta.

Il beneficiario, una volta che riceve la conferma della domanda per l’anticipo, puó presentare alla banca la domanda per l’anticipo allegando i seguenti documenti:

  • Proposta di contratto di anticipo della banca;
  • Certificazione del diritto di anticipo;
  • Numero di conto corrente intestato o cointestato dove ricevere i soldi;
  • La dichiarazione sullo stato di famiglia e l’importo previsto per il coniuge separato o divorziato.
ANTICIPO DEL TFR: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE

Entro 30 giorni l’ente che eroga (esempio Inps) riceverà la comunicazione dalla banca e da li inizierà le sue verifiche.

Entro altri 15 giorni verranno versati i soldi.

Riassumendo, la procedura ha durata di 4 mesi se si è fortunati.

I nostri visitatoti hanno letto anche:

Da leggere:  Conversione permesso di soggiorno con decreto flussi 2020: 13 Ottobre Click day

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.