EconomiaBonus

Domanda per il Reddito di emergenza 2020: altre due mensilità in più, ma non per tutti!

A partire dal 10 novembre 2020 inizierà la domanda per il reddito di emergenza 2020, introdotto dal decreto Ristori, ci sarà il pagamento di altre due mensilità.

La nuova erogazione, purtroppo, non sarà destinata a tutti, ma sola ad alcuni. Vediamo insieme si può richiederlo.

Via alla domanda per il reddito di emergenza 2020:

Per i mesi di dicembre e novembre ci sarà un prolungamento dei pagamenti per il reddito di emergenza, introdotto nel decreto ristori.

Domanda per il Reddito di emergenza 2020
Domanda per il Reddito di emergenza 2020

Infatti l’uomo presenti nell’articolo 14 del decreto n.137 del 28 ottobre 2020, per poter far fronte alle misure restrittive.

Queste sono state messe in atto dal governo per l’emergenza Covid, negli ultimi mesi dopo la seconda ondata.

Si può effettuare la domanda per il del reddito di emergenza 2020 a partire dal 10 novembre 2020 fino al 30 novembre.

Coloro che possiedono tutti i requisiti per poter beneficiare del reddito di emergenza, hanno a disposizione 20 giorni per fare la domanda.

Si può inoltrare la richiesta per il reddito di emergenza anche tramite il sito online accedendo al servizio dell’area destinata all’INPS.

La somma c’è si andrebbe a ricevere varia da un minimo di 400 euro fino  ad arrivare ad un massimo di 800 euro.

Da leggere:  Draghi conferma 4 bonus INPS anche senza ISEE

La cifra aumenta a 840 euro se nel nucleo familiare è presente una persona disabile.

Ricordiamo, pertanto, che non tutti possono fare la domanda per ottenere il reddito di emergenza.

Come fare la domanda a per il Reddito di emergenza?

Arriva il momento di effettuare le domande per beneficiare di altre due mensilità (novembre – dicembre) del reddito di emergenza.

L’INPS comunica che non tutti possono fare la domanda, l’annuncio è stato effettuato nel sito ufficiale dell’INPS.

Domanda per il Reddito di emergenza 2020
Domanda per il Reddito di emergenza 2020

Per coloro che devono fare la nuova domanda per il sussidio, devono fare la richiesta prima del 30 novembre 2020.

Il pagamento delle due mensilità (novembre e dicembre) andrà ad aggiungersi alle due mensilità introdotte dal decreto Rilancio e dal decreto Agosto.

Le mensilità possono essere richieste unicamente se si abbiano determinati requisiti.

Cambia unicamente il mese di riferimento per il reddito familiare che sarebbe quello di settembre 2020.

Precisiamo che non tutti possono fare la domanda, perché come annuncia l’INPS, alle famiglie il reddito è riconosciuto d’ufficio.

Per cui non occorre presentare la nuova domanda per ottenere i pagamenti dei mesi di novembre e dicembre 2020.

A chi poteva usufruire delle precedenti mensilità del reddito, il pagamento per i mesi di novembre e dicembre vengono effettuate automaticamente.

Per cui, possono presentare la domanda solamente:

  • I nuclei famigliari che non hanno mai avuto il reddito in precedenza;
  • I nuclei che hanno beneficiato solo del primo reddito di emergenza del decreto Rilancio e non anche il secondo del decreto agosto.
Da leggere:  Pagamento rem 4 e 5 rata: Quando arrivano?

Reddito di emergenza 2020: come fare domanda?

Domanda per il Reddito di emergenza
Domanda per il Reddito di emergenza

Per poter richiedere il reddito di emergenza per i mesi di novembre e dicembre occorre possedere determinati requisiti.

Si può effettuare la domanda per il reddito utilizzando i seguenti canali:

  • Centri di assistenza fiscale di cui all’articolo 32 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241;
  • Gli istituti di patronato di cui alla legge 30 marzo 2001, n. 152;
  • Il sito internet dell’INPS: accedendo con PIN, SPID, CNS e CIE.

Ricordiamo che per chi deve fare per la prima volta la domanda del reddito di emergenza 2020, l’ INPS dal 1° ottobre non rilascia più il PIN.

Precisiamo che insieme alla domanda per il reddito di emergenza 2020 si deve essere presente una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini ISEE.

Ciò occorre per poter verificare il valore dell’ISEE e la composizione del nucleo familiare.

Tra i requisiti per beneficare del reddito di emergenza ci sono:

  • Avere la residenza in Italia;
  • Possedere un patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro;
  • Reddito familiare inferiore all’importo del reddito di emergenza stesso;
  • ISEE non superiore a 15.000 euro.

Ricordiamo che il reddito di emergenza non è compatibile con altri sussidi per l’emergenza Covid.

Il reddito di emergenza non è compatibile anche con la pensione (tranne per l’assegno ordinario d’invalidità) e reddito e pensione di cittadinanza.

Da leggere:  Bonus Tiroide: Cos'è e chi ne potrà usufruire

Se nella famiglia ci sono uno o più lavoratori dipendenti che usufruiscono della cassa integrazione, l’inps dichiara che:

“la verifica del requisito viene effettuata sulla base della retribuzione teorica del lavoratore, desumibile dalle denunce aziendali”.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.