Attaulità e NewsBonus

Bonus in arrivo dalle Regioni: Per chi?

Bonus in arrivo dalle Regioni! Al di là di ai contributi che sono stati previsti ad un livello nazionale, esattamente come quelli inseriti nel decreto Sostegni.

Riservate in particolar maniera per:

  1. Famiglie;
  2. Lavoratori;
  3. Imprese alle prese con la crisi economica, un aiuto per l’emergenza Covid-19 arriva anche dagli enti locali.

Si tratta in particolar modo di due specifiche Regioni che hanno, di fatto, previsto bonus aggiuntivi per le categorie più in difficolta a causa delle chiusure e delle limitazioni a contrato dell’epidemia da coronavirus.

Bonus in arrivo dalle Regioni

Parliamo della Lombardia e del Lazio che hanno previsto per i residenti un sussidio “una tantum” della somma di ben 1.000 euro per i lavoratori autonomi che non sono in possesso della partita Iva e di 600 euro per determinate attività.

Si tratta di aiuti economici non alternativi ma supplementari sia alle altre misure previste nel decreto Sostegni come per esempio i bonus per collaboratori sportivi a quello per gli stagionali del turismo, autonomi e spettacolo.

Ma anche agli altri contributi regionali che sono a sostegno della famiglia come il bonus baby sitter che viene esteso in determinati casi anche alle badanti.

Bonus in arrivo dalle Regioni: il bando del Lazio

Il bonus regionale 2021 per la Regione Lazio è finanziato attraverso un bando da 30 milioni di euro iniziato già dal 6 aprile.

Da leggere:  Reddito di emergenza pagamenti agosto ed altri bonus

Le categorie che sono incluse sono:

  • Colf e badanti;
  • Lavoratori della cultura e dello spettacolo;
  • Collaboratori sportivi;
  • Lavoratori del settore turistico e partite Iva.

Bonus in arrivo dalle Regioni: il bando della Lombardia

Con l’ampliamento della a platea dei beneficiari della quarta fase della Dote Unica Lavoro, la regione della Lombardia ha deciso di includere anche i lavoratori autonomi che sono privi di partita Iva nel riconoscimento di un bonus di mille euro lordi “una tantum”.

Questo contributo viene erogato al netto delle trattenute fiscali in quanto equiparabile al reddito da lavoro dipendente viene destinato in maniera particolare ai lavoratori senza partita IVA.

E che inoltre abbiano un contratto di lavoro occasionale o per la cessione dei diritti d’autore con rapporti di collaborazione esonerati da un contratto in forma scritta e ai lavoratori parasubordinati con contratto di collaborazione coordinata e continuativa.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.