Permesso di soggiorno

Test d’italiano per la carta di soggiorno – Guida semplice!

Il Test d’italiano per la carta di soggiorno: è un esame di lingua italiana destinato a chi ha raggiunto una buona autonomia comunicativa.

È considerato un traguardo, un punto di svolta per chi sta imparando una lingua.

Dove è possibile fare la domanda per il Test d’italiano per la carta di soggiorno?

avviene tutto telematicamente quindi non bisogna andare in alcun ufficio ed è sufficiente compilare on line il modulo per inviare la richiesta di iscrizione al test di italiano.

il cittadino extracomunitario che intende iscriversi al test di italiano deve:

Registrarsi sul sito del Ministero dell’Interno  inserendo la propria email e la password.

Una volta effettuato l’accesso accedere all’apposita sezione del sito “Richiesta moduli” dove sarà possibile compilare la domanda inserendo i dati anagrafici, i dati del permesso di soggiorno e di un documento di identità, i recapiti presso cui ricevere la convocazione.

In base al CAP indicato nella richiesta verrà definita la sede presso la quale il richiedente verrà convocato per lo svolgimento del test.

Compilato il modulo bisognerà inviare la domanda e attendere qualche settimana ( tempo previsto dalla legge 60 giorni)

Per conoscere la data e il luogo fissato  bisogna aspettare il sms che arriverà sul numero che hai indicato sulle domanda.

Altrimenti sarà sufficiente andare sulla propria area personale del sito web http://testitaliano.interno.it/, nella sezione “Domande”.

Come avviene il test di lingua italiana A2 ?

Il test di lingua italiana A2 è costituito di 4 parti:

  • Ascolto (comprensione di testi orali);
  • Lettura (comprensione di brevi testi scritti);
  • Composizione (produzione di brevi testi scritti per contesti formali e informali);
  • Comunicazione faccia a faccia (breve intervista).

Le prove di Ascolto e Lettura devono essere sostenute nella stessa sessione di esame.

Laddove non venissero sostenute o superate tutte le abilità è possibile capitalizzare le abilità superate entro un anno dal superamento della prima abilità.

Il certificato verrà rilasciato solo quando il candidato avrà superato tutte le abilità.

Quanto dura la prova?

La prova dura 3 ore, più 10 minuti per la prova di Comunicazione faccia a faccia.

Cosa succede se non riesco a presentarmi il giorno della convocazione?

Entro la data prevista per l’esame è possibile inviare un certificato medico per fax o per mail direttamente alla scuola.

In tali casi verrà fissata a breve termine una seconda convocazione.

Attenzione però, in caso di assenza ingiustificata solo dopo 90 giorni si potrà procedere a presentare una nuova domanda seguendo la procedura indicata.

Stessa cosa qualora non si riesca a superare il test di italiano.

Cittadini che non sono obbligate a sostenere il test d’italiano per la carta di soggiorno:

  • Stranieri titolari di protezione internazionale;
  • Cittadini stranieri che hanno ottenuto, nell’ambito dei crediti maturati per l’accordo di integrazione, il riconoscimento di un livello A2 di conoscenza della lingua;
  • Minori sotto i 14 anni di età;
  • Persone affette da gravi limitazioni alla capacità di apprendimento linguistico derivanti dall’età, da patologie o da handicap, attestate mediante certificazione rilasciata dalla struttura sanitaria pubblica;
  • Stranieri in possesso di un attestato di conoscenza della lingua italiana (livello minimo richiesto A2), rilasciato dall’Università degli Studi Roma Tre, dall’Università per stranieri di Perugia, dall’Università per stranieri di Siena e dalla Società Dante Alighieri;
  • Stranieri che hanno frequentato un corso di lingua italiana presso i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti e conseguito, al termine del corso, un attestato di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello A2.
  • Persone che fanno parte dei Centri provinciali per l’istruzione degli adulti i Centri Territoriali permanenti per l’educazione degli adulti e i corsi serali funzionanti presso le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;
  • Stranieri che hanno frequentato e concluso una scuola italiana secondaria di primo o secondo grado, conseguendo il diploma in Italia oppure lo ha conseguito perché frequentava i centri provinciali per l’istruzione degli adulti;
  • .. che frequentano un corso di studio presso una Università italiana statale o non statale legalmente riconosciuta oppure frequenta un dottorato o un master universitario in Italia;
  • Stranieri che hanno fatto l’ingresso in Italia come dirigente o personale altamente specializzato di società in posizione di distacco.
  • Professori universitari che svolgono un incarico accademico in Italia
  • traduttori e interpreti e i giornalisti corrispondenti ufficialmente accreditati in Italia.

Per ulteriore informazione: Test d’italiano per la carta di soggiorno – Chi non lo deve fare?

Invece a chi può essere utile il test di lingua italiana (B2)?

Il certificato B2 – cert.it è utile a:

  • studenti che vogliono studiare in una Università Italiana;
  • … che lavorano o che vogliono lavorare in ambiente italiano;
  • stranieri interessati all’Italia che hanno raggiunto una buona competenza nella lingua e cultura quotidiana.

Attenzione:

Solo una volta superato il test con esito positivo il cittadino extracomunitario può presentare la domanda per il rilascio del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo alla Questura competente.

Leggi anche :

Tags

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Stranieriditalia

Siamo un gruppo di giovani di diverse nazionalità che credono che l'immigrazione sia un diritto per tutti. Crediamo che la terra sia comune a tutti e che chiunque abbia il diritto di vivere dove vuole.

Articoli Correlati

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker