Attaulità e NewsCoronavirus (COVID-19) News

Tampone Covid-19: test per coloro che rientrano dalle vacanze

Aumenta il numero delle persone contagiate dal virus nei paesi esteri. Si effettuerà il tampone Covid-19 test per coloro che rientrano dalle vacanze o meglio dai paesi come la Croazia, Spagna, Malta e Grecia.

In alcune regioni sono ancora resistenti alle regole del governo, mentre in altre come la Puglia vige ancora l’obbligo delle mascherine.

Tampone Covid-19 per coloro che rientrano:

Seguito da quello che risulta sul bollettino Covid del 12 agosto, il numero dei contagi in Italia sta aumentando.

Si sono, difatti, registrati 481 casi recenti con 10 morti, si è notato anche che molte persone positive al virus sono coloro che rientrano dal periodo estivo, ovvero dalle proprie vacanze da paesi esteri.

Seguito all’incontro tra i ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza, quest’ultimo ha firmato una nuova predisposizione per il test molecolare.

Tale test è da eseguire con il tampone per le persone che rientrano dalla Croazia, Grecia, Malta e Spagna.

Si aggiunge anche la Colombia come paese che prevede la non possibilità di entrare o di circolare, ovvero un paese chiuso è messo in lockdown.

Speranza annuncia anche che bisogna proseguire tenendo massima prudenza per potersi difendere da virus è poter raggiungere gli stessi risultati dei mesi precedenti.

Da leggere:  Cassa integrazione: Niente soldi il 15 aprile! | Stranieri d'Italia

Leggi anche: Test Covid rapido all’aeroporto per chi rientra dall’estero

Come è la situazione per gli svaghi estivi?

Molti hanno pareri differenti fra le misure del governo è quello regionali, soprattutto riguardo il tema delle discoteche e dei locali.

Questi ultimi ancora bloccati per evitare gli assembramenti.

Secondo quanto registrato nella Conferenza delle regioni, il governo ha deciso di chiudere le discoteche dove il mantenimento della distanza risulterebbe alquanto difficile.

Invece, almeno la metà tra i governatori é contraria ad altri provvedimenti è infatti ad oggi non si sono trovati accordi che vadano per entrambi.

Intanto, certe regioni si sono portati avanti autonomamente per quanto riguarda i locali e le discoteche.

Infatti Enrico Rossi, presidente della regione Toscana, ha firmato per un’ordinanza che ha misure molte rigide per quando riguarda queste categorie.

Una di queste categorie, è la sala di ballo in cui bisogna garantire almeno due metri di distanza tra le coppie di ballerini.

Come procedono le restrizioni nel sud:

Si continua costantemente a contare gli ingressi è a registrare ogni accesso per poter osservare l’obbligazione della quarantena di 14 giorni.

Anche la regione Puglia procede con misure rigide, infatti dal 13 agosto sono obbligatorie le mascherine nei locali e nelle discoteche della regione.

A comunicarlo è il governatore Michele Emiliano che impone strette misure per i locali notturni e dice:  “Laddove non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza, gli utenti di discoteche, sale da ballo e locali assimilati hanno l’obbligo di usare protezioni le mascherine.

Sempre anche all’aperto, dove non sia possibile garantire il mantenimento della distanza di sicurezza di 2 metri sulla pista da ballo e di 1 metro nelle altre zone dei locali”

I nostri visitatori hanno letto anche:

Da leggere:  Sanatoria straordinaria: ecco date e modifiche

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.