Sanatoria immigrati 2020

Regolarizzazione migranti: ecco chi ha approfittato della situazione

Ecco i dati che riguardano la sanatoria, la regolarizzazione migranti e la situazione dei documenti sembra essere stata una pessima idea.

Arrivano i dati relativi alla regolarizzazione per i migranti, che tornato ad essere al centro dell’attenzione a causa dei casi positivi. Essendo che ci sono stati nuovi sbarchi in Italia.

Secondo quanto è indicato nel decreto Rilancio riguardante la regolarizzazione migranti è voluta da Teresa Bellanova. 

Il ministro dell’agricoltura e delle politiche agricole ha lanciato una misura della quale ancora oggi non si vedono risultati.

Infatti, è proprio il Ministro dell’Interno a lamentarsi del fatto che tale sanatoria sembri essere un totale fallimento.

Secondo i dati, sono state effettuate circa 112.328 domande anche se si contavano 200.000 lavoratori che fossero interessati alla sanatoria.

Chi ha approfittato della regolarizzazione migranti?

La domanda più in rilievo è se ad oggi questa sanatoria stia andando come dovrebbe.

I dati rivelano che la maggior parte delle domande per la regolarizzazione migranti prende in considerazione per il 87% i collaboratori domestici e si parla di 97.968.

Solamente il 13% riguarda i lavoratori nell’ambito dell’agricoltura e della pesca è rappresentano circa 14.360 domande.

La regione che ha ricevuto la maggioranza delle istanze è la Lombardia con 28.658 domande.  La Campagna, invece, riceve il primo posto per gli impieghi nell’ambito agricolo.

Da leggere:  Sanatoria stranieri: "La sinistra vuole favorire i clandestini"

Se facciamo una particolare attenzione sulla nazionalità dei lavoratori:

  • Con 10.526 persone troviamo l’Ucraina;
  • 10.148 persone dal Bangladesh;
  • 8.917 persone provengono dal Marocco.

Mentre per i lavoratori subordinati 2.937 provengono dall’Albania, al secondo posto 2.627 dal Marocco e infine 2.537 dall’India.

Leggi anche: Sanatoria immigrati 2020, Requisiti LAVORATORE e DATORE DI LAVORO

Le critiche alla sanatoria sul suo andamento:

Per la ministra Bellanova, questa misura sulla regolarizzazione migranti serviva per aiutare il settore agricolo entrato in crisi a causa del Covid-19.

 Purtroppo i risultati che si speravano sono ben lontani dal traguardo, alcuni lo definiscono un vero flop.

Secondo la presidente di Italia Viva:  “la norma andava fatta, perché ci sono pezzi di sfruttamento che sono intollerabili per un Paese civile”.

Fra le critiche evidenziate riguardo a questa misura, ci sono molte che riguardano il fatto di aver preso in considerazione 3 aree e questo sia stato uno sbaglio.

Da un lato risulta difficile anche che un datore di lavoro possa lasciare dei lavoratori che costino molto meno e che non abbiano alcun diritto.

Quindi, visto tale quantità di domande, il governo ha deciso di prolungare il termine fino al 15 agosto 2020 

I nostri visitatori hanno letto anche:

Da leggere:  Lamorgese apre la sanatoria: Regolarizzare immigrati nella Fase 2!

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.