Guida ai vistiDocumenti e moduli

Prolungare un visto Schengen: Come si fa e quando è possibile?

Come e quando è possibile Prolungare un visto Schengen? In questa piccola guida vediamo insieme quando è possibile richiedere il prolungamento del vostro visto Schengen.

Prolungare un visto Schengen:

Se è possibile richiedere una proroga del visto Schengen, va notato che tale proroga può essere concessa solo in casi eccezionali.

Le autorità competenti prendono in considerazione solo alcuni motivi e devono essere soddisfatte le condizioni previste da questa particolare procedura.

Motivi per richiedere una proroga del visto Schengen:

Si può prolungare un visto Schengen se si è soggiornato nell‘area Schengen per meno di 90 giorni negli ultimi 180 giorni e non si è superato il periodo di validità del visto.

Le condizioni per la concessione di una proroga del visto Schengen sono molto severe e il motivo per cui si richiede una proroga deve essere serio e imprevedibile.

Tra i motivi invocati e lasciati alla discrezione delle autorità competenti vi sono i seguenti:

Un motivo di forza maggiore:

Si può prolungare un visto Schengen quando non si può tornare immediatamente nel proprio paese d’origine a causa di gravi eventi che si sono verificati durante il soggiorno nell’area Schengen:

  • Catastrofi naturali (eruzione vulcanica, terremoto…);
  • Condizioni meteorologiche estreme;
  • Gravi disordini politici (guerra, sommosse…);
  • Modifica o la cancellazione tardiva di un viaggio da parte di un vettore (compagnia aerea, compagnia di navigazione, ecc.).
Da leggere:  Concessi prestiti fino a 25.000 euro: Ecco il modulo (PDF)

Un motivo umanitario:

Si può prolungare un visto Schengen quando la proroga del visto Schengen è legato alla situazione personale del richiedente.

  • Può trattarsi di motivi medici: voi, o un vostro familiare che vi accompagna, avete un grave problema di salute e le vostre condizioni di salute non vi consentono di viaggiare;
  • Può anche essere un evento familiare che riguarda un membro della vostra famiglia stretta (1° grado) che vive in uno Stato Schengen: malattia grave, morte e talvolta un matrimonio non previsto.

Un motivo professionale:

Si può prolungare un visto Schengen nel caso in cui la conclusione di un contratto non potesse essere conclusa entro i termini previsti

Procedura per prolungare un visto Schengen:

È indispensabile presentare la domanda di proroga del visto prima della fine del periodo di validità e/o della durata del soggiorno indicata sul visto Schengen.

Per l’estensione di un visto per soggiorni di breve durata di categoria “C”, è necessario rivolgersi alle autorità competenti del Paese Schengen in cui ci si trova.

I servizi autorizzati a ricevere questo tipo di richiesta variano a seconda dello Stato membro: servizio stranieri, servizio immigrazione, ecc. In Francia, ad esempio, è necessario rivolgersi alla Prefettura.

Per una proroga di un visto con validità territoriale limitata (VTL), è necessario rivolgersi alle autorità competenti del Paese Schengen per il quale è stato rilasciato.

Da leggere:  Portare la propria famiglia in Francia senza permesso di soggiorno francese: Quando è possibile?

La procedura varia notevolmente a seconda del paese Schengen. In generale, è necessario allegare al fascicolo di candidatura i seguenti documenti:

  • Un modulo di richiesta di proroga del visto, rilasciato dalla Prefettura, correttamente compilato e firmato;
  • Il passaporto che mostra il visto Schengen con cui è entrato;
  • Una richiesta scritta e motivata;
  • Una o due fotografie formato tessera;
  • Documenti giustificativi relativi al motivo della vostra domanda;
  • Una prova dei mezzi di sussistenza che copra l’eventuale prolungamento del soggiorno, un certificato di alloggio;
  • Prova della prenotazione di un nuovo biglietto aereo per il viaggio di ritorno;
  • La prova che il richiedente ha stipulato o esteso l’assicurazione di viaggio per coprire il prolungamento della durata del soggiorno.

Per una domanda di proroga del visto è inoltre necessario pagare una tassa di 30 €.

L’utente può essere esonerato da questa tassa se la sua richiesta è motivata da un motivo di forza maggiore.

In attesa che la vostra domanda venga esaminata (il tempo di elaborazione varia da pochi giorni a un mese), siete autorizzati a rimanere legalmente nel Paese Schengen in cui avete presentato la vostra domanda.

  • Se la risposta è positiva, siete autorizzati a rimanere e dovete rispettare il nuovo periodo di validità del vostro visto;
  • Se la risposta è negativa, deve lasciare lo spazio Schengen prima della scadenza del visto o entro due giorni dal ricevimento della risposta.
Da leggere:  Codice fiscale con ricevuta di sanatoria

I nostri visitatori hanno letto anche: 

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.