Economia

Esenzione bollo auto, Quando non bisogna pagarlo?

Esenzione bollo auto, Come già sappiamo il bollo è una tassa sulla proprietà dell’auto che si possiede, dovuta annualmente da coloro che, alla scadenza del termine utile per il pagamento, ne risulteranno proprietari.

Poco importa che il mezzo possa circolare oppure no, anche nel caso resti fermo il bollo dovrà essere obbligatoriamente pagato.

Cos’è il bollo auto e chi ne è escluso?

Una delle tematiche più discusse è certamente questa del bollo auto e dell’esenzione a lei legata.

Ciò permetterebbe agli automobilisti di ridurre le imposte fiscali che hanno da pagare ogni anno.

Il bollo è una tassa gestita direttamente dalle regioni e potrebbero esserci differenza da città in città.

Prima di effettuare ogni tipo di manovra, è opportuno controllare prima, sempre, sul sito ufficiale delle regione in cui si è residenti.

Subito dopo verificare che questa tipologia di esenzione possa essere applicata anche per la vostra regione.

Coloro che possono in primis usufruire dell’esenzione bollo auto sono i disabili che applicano la legge 104.

Sono inclusi anche i non vedenti, i sordi, i pluriamputati e i disabili psichici o mentali.

Quando avviene l’esenzione del bollo auto?

E’ la Corte di Cassazione ad intervenire per tutelare coloro che si sono dimenticati di pagare il bollo auto e le multe.

Inoltre ha optato per chiudere in definitiva i contenziosi che sono stati inseriti tra il 2000 e il 2010.

Per questi dieci anno sarà possibile considerare annullati tutti i debiti per i 1.000 euro abbonati ai cattivi pagatori.

Con questa vittoria del bollo auto, verrà decretata anche una nuova ordinanza n. 28072/2019, che ha messo finalmente una conclusione al pressing che prosegue a fare l’Ente di Riscossione Crediti.

Bisogna, in tal caso. dire che che non sia una scelta presa leggermente e che lascerà basiti coloro che hanno pagato le tasse a tempo debito.

E’ incluso anche il bollo auto ed anche tutte le multe che erano in arrivo.

I debiti sono stati tutti molto simili, Non sono state necessarie le parole del premier Giuseppe Conte che ha sottolineato:

Questo crea un precedente, per futuri problemi collegati alla gestione dei vari capitali. Chiudere un occhio sul fatto dei debiti permettere l’agevolazione del reato.

Questo mette in atto una mancanza dei capitali dello Stato, ed un precedente di molta importanza per poter gestire la pubblica Amministrazione.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.