Documenti e moduli

Conversione della patente: Elenco stati per cui è possibile la conversione

Quali sono gli stati per cui è possibile effettuare la conversione della patente in Italia?

In questa breve guida vediamo insieme l’elenco di questi paesi e come avviene la conversione della patente estera in Italia.

Conversione patente: Quando si deve fare?

Gli extracomunitari che hanno ottenuto la residenza in Italia possono guidare con la patente rilasciata nel proprio Paese solo per la durata di 1 anno (a partire dalla data di acquisizione della residenza).

La patente deve però essere accompagnata da un Permesso internazionale di guida o una traduzione giurata della patente stessa.

Dopo un anno:

  • O si deve fare la conversione;
  • O si devono rifare gli esami della patente.

Elenco stati per cui è possibile la conversione della patente:

L’italia ammette la conversione per i seguenti stati:

  • Albania (valido fino al 25 dicembre 2019);
  • Algeria;
  • Argentina;
  • Belgio;
  • Bulgaria;
  • Cipro;
  • Croazia;
  • Danimarca;
  • Ecuador (fino a 12 marzo 2017);
  • Estonia;
  • Brasile (valido fino al 13 gennaio 2023);
  • El Salvador (valido fino al 4 agosto 2021);
  • Filippine;
  • Francia;
  • Germania;
  • Grecia;
  • Gran Bretagna;
  • Irlanda;
  • Islanda;
  • Giappone;
  • Lettonia;
  • Liechtenstein;
  • Lituania<,
  • Israele (valido fino al 10 novembre 2018);
  • Libano;
  • Macedonia;
  • Marocco;
  • Moldova;
  • Principato di Monaco;
  • Repubblica di Corea;
  • Repubblica di San Marino;
  • Romania; Repubblica di Corea;
  • Repubblica ceca;
  • Principato di Monaco;
  • Portogallo;
  • Paesi Bassi;
  • Norvegia;
  • Moldava
  • Spagna;
  • Slovenia; Serbia (fino a 8 aprile 2018)
  • San marino;
  • Sri Lanka (valido fino al 4 marzo 2022);
  • Svizzera (valido fino 11 giugno 2021);
  • Taiwan;
  • Tunisia;
  • Turchia;
  • Ucraina (valido fino al 29 maggio 2021);
  • Uruguay (valido fino al 17 maggio 2020).
Da leggere:  Rinnovo permesso di soggiorno a detenuti

Attualmente la conversione della patente è permessa solo ad alcune categorie di cittadini dei seguenti Paesi:

  • Canada (personale diplomatico e consolare);
  • Cile (personale diplomatico e loro familiari);
  • Stati Uniti (personale diplomatico e consolare e loro familiari);
  • Zambia (cittadini in missione governativa e loro familiari).

Dove si effettua la conversione?

La domanda di richiesta di conversione della patente di guida deve essere effettuata all’Ufficio Motorizzazione Civile.

Per vedere qual’è la motorizzazione più vicina a te visita il sito: Ufficio Motorizzazione Civile

Documentazione necessaria:

Anzitutto bisogna compilare la domanda su modello TT2112 disponibile:

In più bisogna allegare alla domanda la seguente documentazione:

  • Attestazione di € 10,20 sul c/c 9001
    (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione);
  • Attestazione di € 32,00 sul c/c 4028
    (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione);
  • Se la patente è in scadenza, è scaduta di validità oppure non ha scadenza o ha validità superiore a quanto previsto dalla norme comunitarie: certificato medico in bollo da € 16,00 con foto, data non anteriore a tre mesi e relativa fotocopia, rilasciato da un medico abilitato.

I medici abilitati sono:

  • Medici delle Asl, militari e altri, definiti monocratici perché giudicano da soli;
  • Commissioni mediche locali (CML), strutture composte da più medici che esprimono un giudizio collegiale;
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata.
Da leggere:  Informazioni gite scolastiche per studenti extracomunitari e italiani

La foto può essere autenticata:

  • Direttamente allo sportello dell’Ufficio, se è l’interessato a presentare la domanda;
  • Presso gli Uffici comunali , utile nel caso si voglia delegare qualcuno alla presentazione della domanda.

L’autenticazione delle fotografie prescritte per il rilascio dei documenti personali non è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo.

  • Patente straniera in originale in corso di validità (in visione) e in fotocopia completa fronte-retro;
  • Documento di riconoscimento in originale e in fotocopia;
  • Codice fiscale in originale e in fotocopia.

In più gli extra-comunitari:

I cittadini extracomunitari che presentano domande per pratiche relative a patenti o veicoli devono aggiungere i seguenti documenti oltre agli altri previsti dalla procedura, sia al momento della richiesta, sia quando ottengono il provvedimento:

  • Permesso di soggiorno originale in visione e in fotocopia oppure in copia autenticata o in copia semplice con dichiarazione sostitutiva di atto notorio di conformità all’originale;
  • Carta di soggiorno originale in visione e in fotocopia;
  • Se l’interessato è in attesa del rinnovo per scadenza o del primo rilascio del permesso di soggiorno deve presentare la fotocopia del documento di identità e, a seconda dei casi:
    • fotocopia della ricevuta della richiesta di primo rilascio (ottenuta dall’ufficio postale oppure dalle competenti autorità di polizia);
    • fotocopia della ricevuta della richiesta di rinnovo (ottenuta dall’ufficio postale oppure dalle competenti autorità di polizia) e fotocopia del permesso di soggiorno scaduto.
Da leggere:  Posso studiare in Europa con ETIAS?

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.