Bonus

Come funziona il Bonus figli a carico 2021?

Bonus figli a carico 2021 entra nella Legge di Bilancio 2021 il sostegno alle famiglie fino a 250 euro e in arrivo dal prossimo luglio.

Cos’è il bonus figli a carico 2021?

bonus figli a carico 2021In arrivo l’assegno unico per i figli under 21 fino a 250 euro stando alle prime informazioni in merito.

La misura viene finanziata con la Legge di Bilancio 2021 che conferma anche il bonus bebè 2021.

Gli importi e i requisiti per accedere all’assegno unico per i figli fino a 21 anni sono ancora in fase di definizione.

La misura tuttavia dovrebbe prevedere una quota fissa e una variabile in base alla composizione del nucleo familiare e all’ISEE.

Lo stesso dovrebbe essere diretto anche a lavoratori autonomi, fino a ora esclusi, e incapienti.

I requisiti e a chi spetta:

Quali sono i requisiti per ottenere il bonus figli a carico 2021?

  • L’assegno unico è per i figli fino a 21 anni a partire dal settimo mese di gravidanza;
  • Sarà per ciascun figlio, una quota mensile composta da una parte universale e una parte variabile, oltre a delle maggiorazioni dal terzo figlio e se presenti disabili;
  • Per l’assegno si tiene conto dell’ISEE, mentre oggi, per ANF e detrazioni Irpef, il riferimento è il reddito familiare;
  • L’assegno spetterà a moltissime famiglie, si allarga infatti la platea dei beneficiari. In merito si stanno vagliando varie ipotesi e si sta procedendo con simulazioni. Nuovi beneficiari della misura saranno gli autonomi, liberi professionisti e i disoccupati.
Da leggere:  Bonus TV 2020 (cos'è e come funziona) | Stranieri d'Italia

L’assegno unico per i figli under 21, dovrebbe prevedere, una quota diretta per i maggiorenni sempre nel rispetto di determinati requisiti.

Si pensa infatti che l’assegno potrà essere dato direttamente ai figli dai 18 ai 21 anni, in una forma tuttavia ridotta a patto che siano iscritti all’università o a un corso professionale.

Sono ricompresi anche tirocini, servizio civile universale o un lavoro con reddito basso per il quale però ancora non è stato definito un tetto massimo.

Anche i figli maggiorenni disoccupati o in cerca di lavoro rientrano nell’assegno unico e universale.

Vediamo nel dettaglio, sulla base delle prime informazioni in materia quali sono gli importi dell’assegno unico per i figli che dovrebbe arrivare fino alla cifra massima di 250 euro.

Tutti i BONUS FAMIGLIA 2021 e assegno unico figli: a chi spettano, come funzionano, come richiederli

Quanto è l’importo del bonus figli a carico 2021?

Per gli importi dell’assegno unico per i figli siamo ancora nel campo delle indiscrezioni dal momento che solo la certezza sulle risorse può dare il via a delle simulazioni.

La misura avrà una quota universale che dovrebbe andare dai 50 ai 100 euro per ciascun figlio; la somma variabile invece tiene conto del valore dell’ISEE del nucleo familiare fino a 50 o 60mila euro.

Da leggere:  Bonus Cashback e super cashback: ecco le novità per il 2021

Una maggiorazione del 20% sarebbe prevista a partire dal terzo figlio e si alzerebbe al 30 o anche al 50% per figli disabili.

L’importo dell’assegno unico per i figli under 21 arriverebbe così a un importo mensile di 200 o anche 250 euro per ciascun figlio per le famiglie con reddito medio-basso.

Se questa cifra viene confrontata con quanto percepisce una famiglia attualmente tra ANF e detrazioni fiscali sembra abbastanza soddisfacente.

Oggi le famiglie, in termini di detrazioni fiscali dai 98 ai 39 euro medi annui per redditi familiari, non ISEE, dai 15mila ai 70mila euro.

Per quanto riguarda invece gli ANF, per le stesse fasce di reddito: una coppia con un figlio prende dai 134 euro ai 3 euro; una coppia con due figli dai 254 ai 19 euro; una coppia con tre figli da 371 a 75 euro al mese.

Quale è l’obbiettivo del bonus figli a carico?

Con l’introduzione del bonus figli a carico, il Governo vuole dare una spinta ai consumi ed agli acquisti dei regali durante il periodo delle feste natalizie.

La finalità è duplice: si intende sostenere il commercio, ma soprattutto si vuole fornire alle famiglie italiane un aiuto per affrontare le spese che i figli a carico inevitabilmente comportano.

Bonus figli a carico vale anche per genitori divorziati o separati?

Ulteriore interrogativo che pone il bonus figli a carico è il seguente: in caso di divorzio o di separazione i 150 o i 100 euro andranno divisi fra i genitori oppure dovranno essere elargiti al solo genitore affidatario?

Da leggere:  Nuovo bonus 1000 euro nel Ristori 5, per autonomi e Partite Iva

Probabilmente, sebbene sia ben possibile che il disegno di legge possa essere oggetto di emendamenti, il bonus in oggetto dovrà essere corrisposto al genitore affidatario, salva l’ipotesi in cui i genitori si siano accordati diversamente.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.