Bonus

Bonus 100 euro Naspi: arrivo del pagamento per settembre

Ecco aggiornamenti in merito al bonus 100 euro Naspi 2020 che rivelano anche la data per il pagamento.

La nuova somma di 100 euro che va a sostituire il vecchio bonus Renzi da 80 euro, sarà erogato direttamente in bustapaga.

Dopo la lunga pausa a causa della pandemia, sono finalmente ripartiti i pagamenti.

Bonus 100 euro Naspi: come funziona?

Del nuovo bonus 100 euro abbiamo già parlato dove sono elencati i requisiti per riceverlo e come fare domanda.

In sostanza dal 1 luglio scorso e fino a dicembre 2020 i lavoratori dipendenti, con reddito tra gli 8.174 euro e fino a 28mila euro, avranno 100 euro in più al mese.

Bonus 100 euro sulla Naspi:

Con la nuova indennità che sostituisce il vecchio Bonus Renzi, possono averlo anche coloro che ricevono la Naspi.

Il bonus è destinato a coloro che ricevono un reddito lordo tra gli 8.174 euro e i 26.600 euro.

Non occorre effettuare nessuna domanda, infatti, l’istituto Inps riconosce in automatico la somma da versare in bustapaga.

Da quando è in vigore il Bonus 100 euro Naspi?

Bonus 100 euro Naspi
Bonus 100 euro Naspi

Il giorno previsto per il pagamento cambia in base a mese.

Da leggere:  Arriva in ritardo il bonus bebè: ecco i chiarimenti dell’INPS

Una volta effettuato il primo versamento, che sarebbe il 3 settembre 2020 che indichierebbe il pagamento per il mese di luglio.

Il secondo pagamento dovrebbe esserci a partire dal 29 settembre 2020 che si riferisce al mese di agosto.

Sarebbe ideale di tenere sotto occhio il proprio fascicolo previdenziale sul sito dell’Inps.

Per poter accedere occorre inserire le proprie credenziali.

Successivamente dal menù a sinistra bisogna cliccare su “prestazioni-pagamenti“.

Calcolo del bonus cuneo fiscale:

Il bonus 100 euro cambia in base all’importo da beneficiario a beneficiario.

Se chi riceve la Naspi, si prendono i giorni di riferimento che spettano per il bonus e si esegue il calcolo dell’importo.

I lavoratori dipendenti che siano nella fascia di reddito tra i 28.001 e i 40.000, si vedono fare una detrazione, che diminuisce all’aumentare del reddito.

I beneficiari della Naspi possono recuperare il bonus 100 euro nella dichiarazione dei redditi o nel modello unico se non lo abbiano già ricevuto.

A chi spetta il Bonus 100 euro?

Coloro che possono beneficiare del bonus sono:

  • Lavoratori dipendenti;
  • Soci di cooperative;
  • Lavoratori dipendenti che percepiscono incarichi per soggetti terzi;
  • Titolari di stage, borse di studio o attività equiparate;
  • Collaboratori coordinati;
  • Sacerdoti;
  • Lavoratori socialmente utili;
  • Percettori di mobilità;
  • Cassa integrazione e Naspi.

Come si calcola l’importo per il bonus?

Il bonus cuneo fiscale si divide in due forme, in base al reddito percepito:

  • Fino a 28mila euro è previsto del credito fiscale;
  • Da 28mila ai 40mila in una detrazione di imposta, uno sconto sull’Irpef.
Da leggere:  Niente Proroga NASPI: ecco i pagamenti del Decreto Ristori

Il calcolo permette di capire chi possono richiedere il bonus:

  • Per il 2020 spetteranno 600 euro;
  • Successivamente 1200 euro per il 2021 a chi ha un reddito sotto a 28mila euro;
  • Chi percepisce il bonus Renzi per intero ci sarà una integrazione di venti euro (da 80 a 100 euro).

Per il 2020, a causa della pandemia il bonus da 100 euro spetterà anche agli incapienti.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.