Bonus

600 euro per badanti e lavoratori in nero (reddito di emergenza)

600 euro per badanti e lavoratori in nero (reddito di emergenza), L’attuale situazione italiana è molto critica. Numerose famiglie si sono ritrovati senza nessun fondo reddituale. Per questo motivo il Governo si impegnerà a badare anche tutti gli interessi dei lavoratori in nero.

Appunto per questo motivo si è proposto di distribuire una nuova fonte economica, ovvero parliamo del Reddito d’emergenza.

Parliamo di un bonus che forse partirà da 600 euro, e che potrà essere richiesto da tutte le persone non rientrano nel l’indennità prevista già qualche giorno fa.

Da leggere: Sanatoria dei migranti per agricoltura e pesca: Il Governo conferma!

Cosa sarà il Reddito d’emergenza da 600 euro?

Parliamo di una proposta non ancora in atto ed ancora da maturare, ancora non definita. Pertanto si ha scelto il nome, e questo è già un gran bel passo in avanti.

Per spiegarlo in maniera molto più semplice è di bonus simile al reddito di cittadinanza. Con lo scopo di andare incontro alle persone con esigenze specifiche ovvero, coloro che rischiano di rimanere senza introito fisso.

Questi 600 euro di cui abbiamo parlato precedentemente, hanno vigore non solo per autonomi e professionisti. Da oggi vengono pensate anche le esigenze dei lavoratori dipendenti, compresi quelli in nero.

Anche per stagionali, precari, badanti, baby sitter:

Tuttavia, così come hanno anche scritto anche i quotidiani locali, potranno usufruirne tutte le persone che non riescono a raggiungere determinati requisiti per essere in grado di richiedere il reddito di cittadinanza.

Il reddito d’emergenza da 600 euro sarà incluso all’interno del decreto che sarà emanato ad aprile.

Come funziona l’importo del REM?

Il Partito Democratico , però, lo vuole come una parte interna del decreto Cura Italia e che di conseguenza faccia parte dei 600 euro già disposti per i professionisti, allargando il bonus anche a chi finora è stato escluso.

La cifra totale dovrà essere, per il M5s,  di 500 euro più 280 per chi si vede costretto a pagare l’affitto. Per quanto riguarda la sinistra, invece, vogliono il medesimo valore previsto per gli autonomi, ovvero 600 euro.

L’obiettivo è che avvenga l’attivazione di qui a qualche giorno, di conseguenza quasi sicuramente molto presto sarà interpellato a riguardo anche l’INPS.

Da leggere: Nuova autocertificazione digitale: Ecco le nuove regole per spostarsi

E’ possibile già presentare la domanda per i 600 euro?

La risposta è no, non è ancora possibile presentare domanda, in quanto si tratta di una misura di sostegno al reddito ancora in discussione.

E’ stata una proposta che non dimentica la situazione sociale del Sud Italia, e che viene caratterizzata da una base ampia di lavoratori in nero che in questo momento hanno delle difficoltà serie di sostentamento.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.