Permesso di soggiorno

Permesso di soggiorno lavoro casi particolari: Chi può richiederlo?

Il Permesso di soggiorno lavoro casi particolari viene rilasciato a determinate categorie di lavoratori al di fuori delle quote stabilite annualmente dal governo mediante il decreto flussi.

Permesso di soggiorno lavoro casi particolari:

Il rilascio del Permesso di soggiorno lavoro casi particolari è disciplinato dall’articolo 27 del D. Lgs. 286 del 1998.

Viene concesso ai cittadini extracomunitari che appartengono a categorie speciali di lavoratori che grazie alla loro peculiare natura possono fare il loro ingresso in Italia.

Le quote sono fissate al di fuori di quelle del decreto flussi

Permesso di soggiorno lavoro casi particolari: Categorie lavoratori

Le categorie di lavoratori a cui viene rilasciato il seguente titolo di soggiorno sono:

  • Dirigenti o personale altamente specializzato di società aventi sede o filiali;
  • Lettori universitari di scambio o di madre lingua;
  • I professori universitari;
  • Traduttori e interpreti;
  • Collaboratori familiari aventi regolarmente in corso all’estero da almeno un anno rapporti di lavoro domestico;
  • Persone autorizzate a soggiornare per motivi di formazione professionale;
  • Lavoratori alle dipendenze di organizzazioni o imprese operanti nel territorio italiano;
  • Lavoratori marittimi;
  • Lavoratori dipendenti regolarmente retribuiti da datori di lavoro italiani;
  • lavoratori occupati presso circhi o spettacoli viaggianti all’estero;
  • Personale artistico e tecnico per spettacoli lirici, teatrali, concertistici o di balletto;
  • Ballerini, artisti e musicisti da impiegare presso locali di intrattenimento;
  • Artisti da impiegare da enti musicali teatrali o cinematografici o da imprese radiofoniche o televisive, pubbliche o private, o da enti pubblici , nell’ambito di manifestazioni culturali o folcloristiche;
  • Stranieri che siano destinati a svolgere qualsia si tipo di attività sportiva professionistica presso società sportive italiane ai sensi della legge 23 marzo 1981, n. 91;
  • Giornalisti corrispondenti ufficialmente accreditati in Italia e dipendenti regolarmente retribuiti da organi di stampa quotidiani o periodi ci, ovvero da emittenti radiofoniche o televisive straniere;
  • Persone che, secondo le norme di accordi internazionali in vigore per l’Italia, svolgono in Italia attività di ricerca o un lavoro occasionale nell’ambito di programmi di scambi di giovani o di mobilità di giovani o sono persone collocate “alla pari”
  • Infermieri professionali assunti presso strutture sanitarie pubbliche e private.

Procedura per il rilascio permesso di soggiorno lavoro casi particolari:

La richiesta per il permesso di soggiorno lavoro casi speciali deve essere effettuata dal datore di lavoro che richiede il rilascio del nulla osta per l’ingresso del lavoratore straniero in Italia.

Nella domanda devono essere specificate le seguenti informazioni:

  • Le generalità del datore di lavoro;
  • Le generalità del lavoratore straniero;
  • Le specifiche contrattuali;
  • L’impegno a garantire un alloggio.

Una volta ottenuto il visto rilasciato dalle autorità consolari italiane del paese d’origine del lavoratore straniero. quest’ultimo può entrare in Italia.

Entro  giorni deve andare in questura per sottoscrivere il contratto di soggiorno e richiedere il permesso di soggiorno lavoro casi speciali.

Documenti permesso di soggiorno lavoro casi particolari:

I documenti per il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno lavoro casi particolari sono:

  • Una marca da bollo da euro 16;
  • Fotocopia passaporto ( solo le pagine con i dati, timbri e visti);
  • Fotocopia permesso di soggiorno in corso di validità;
  • Fotocopia codice fiscale del richiedente;
  • Fotocopia dell’eventuale rinnovo del nulla osta da parte del Servizio lavoro;
  • Dichiarazione stato occupazionale (modulo compilato dal datore di lavoro) Oppure originale + fotocopia del contratto di lavoro + fotocopia di un documento d’identità del datore di lavoro;
  • Per il rinnovo la Fotocopia della dichiarazione redditi anno precedente

Costo:

Bisogna pagare i seguenti importi:

  • 20,46 euro => bollettino postale per il permesso di soggiorno elettronico;
  • 40 euro se il permesso di soggiorno ha una durata di un anno;
  • 50 euro se il permesso di soggiorno ha una durata di due anni;
  • Se si è dirigenti p personale altamente qualificati bisogna versare un contributo di 100 euro;
  • Se si è ricercatori bisogna pagare 50 euro di contributi;
  • 30 euro per spedire la busta del kit del permesso di soggiorno.

Infine bisogna ritirare la ricevuta spedizione kit e la ricevuta fiscale pagamento e l’appuntamento con la questura.

Posso lavorare con un altro datore di lavoro?

Il permesso di soggiorno rilasciato “fuori quota” nei casi particolari d’ingresso previsti dall’art. 27 del Testo unico immigrazione non consente l’instaurazione di nuovi rapporti di lavoro, diversi da quello originariamente autorizzato.

Esistono delle eccezioni  espressamente previste per:

  • Gli infermieri;
  • Gli interpreti;
  • Traduttori;
  • I domestici

La qualifica richiesta per la nuova assunzione deve coincidere con quella per cui è stato rilasciato l’originario nullaosta.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.