Pensione

Mancato pagamento contributi pensione? Ecco cosa fare

Mancato pagamento contributi pensione, Nel caso dovesse succede che nel momento della richiesta  alla domanda di pensione il datore di lavoro non ha pagato i contributi, qui troverete la soluzione per poter ottenere ciò che vi è di diritto.

Eppure questo è un problema che affligge numerose persone che, sicuri di poter andare in pensione si sono trovati a combattere nei tribunali per i loro diritti.

Vediamo cosa bisogna fare in questi casi.

Da leggereQuanti anni di contributi servono per andare in pensione?

Mancato pagamento contributi pensione: Cosa fare per ricostruire la pensione?

Un consiglio fondamentale per la maggior parte dei lavoratori, è quello di tenere sempre sotto controllo la propria situazione contributiva.

In quanto ad oggi giorno, è semplice. Con le credenziali Inps, è sufficiente scaricare l’App,che si può tenere sotto controllo il proprio estratto contributivo.

Nel caso notiate un’anomalia potrete chiedere spiegazioni e cercare di risolvere il problema in tempo. Invece di arrivare alla fine dell’attività lavorativa, in determinati casi potrebbe essere già troppo tardi recuperare i contributi non versati.

Invece se il datore di lavoro non versa i contributi, il lavoratore può imporre il pagamento, attraverso un avvocato.

Da leggere:  Bonus asilo nido verrà prorogato anche per il 2021: ecco i dettagli!

Anche i contributi Inps dovranno subire una prescrizione. Nel caso specifico la prescrizione è di cinque anni.

Nel caso invece in cui il dipendente si accorga, in seguito a cinque anni che i contribuiti non sono stati pagati dal datore di lavoro, può procedere con la richiesta della costituzione di una rendita vitalizia.

Da leggerePagamento pensioni maggio 2020: anticipato al 27 aprile!

Come bisogna procedere?

Eppure la procedura è estremamente lunga e complessa. Per poter accedere a questa procedura bisogna dimostrare con prova scritta e con una data certa che c’è stato un rapporto di lavoro continuativo.

Inoltre, viene richiesta anche la prova del pagamento dello stipendio periodico e l’entità dello stesso.

Invece nel caso non sia possibile seguire la strada della rendita vitalizia, sarà possibile intraprendere una causa per risarcimento del danno contro il datore di lavoro.

L’altra possibilità per poter recuperare la vostra pensione è quella di presentare una domanda di riscatto dei contributi non versati.

Questa domanda deve essere inoltrata direttamente all’Inps, i periodi riscattati sono validi ai fini pensionistici come fossero versati negli anni dovuti.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.