Lavorare in ItaliaAttaulità e News

Modello ISEE 2019: come funziona e requisiti per averlo?

Modello ISEE 2019: L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) è un indicatore che serve a valutare e confrontare la situazione economica delle famiglie.

L’INPS mette a disposizione degli utenti delle istruzioni su come compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la richiesta dell’ ISEE.

Come funziona L’ ISEE?

L’ ISEE consente agli utenti di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità.

L’ ISEE è calcolato come rapporto tra l’Indicatore della Situazione Economica ( ISE) e il parametro desunto dalla scala di equivalenza di seguito riportata con le maggiorazioni previste.

Scala di equivalenza
Numero dei componenti Parametro
1 1,00
2 1,57
3 2,04
4 2,46
5 2,85

Sono previste maggiorazioni di:

  • 0,35 per ogni ulteriore componente;
  • 0,5 per ogni componente con disabilità media, grave o non autosufficiente;
  • 0,2 in caso di presenza nel nucleo di tre figli, 0,35 in caso di quattro figli, 0,5 in caso di almeno cinque figli;
  • 0,2 per nuclei familiari con figli minori, elevata a 0,3 in presenza di almeno un figlio di età inferiore a tre anni compiuti, in cui entrambi i genitori o l’unico presente abbiano svolto attività di lavoro o di impresa per almeno sei mesi nell’anno di riferimento dei redditi dichiarati. La maggiorazione si applica anche in caso di nuclei familiari composti esclusivamente da un solo genitore non lavoratore e da figli minorenni.
Da leggere:  Quattordicesima pensione a settembre: Ecco per chi!

Ai soli fini della maggiorazione, fa parte del nucleo familiare anche il genitore non convivente, non coniugato con l’altro genitore che abbia riconosciuto i figli, a meno che non ricorrano casi specifici.

Per la determinazione del parametro della scala di equivalenza, il componente del nucleo che sia beneficiario di prestazioni sociosanitarie residenziali a ciclo continuativo o si trovi

in convivenzaanagrafica e non sia considerato nucleo familiare a sé stante, incrementa la scala di equivalenza calcolata in sua assenza di un valore pari a 1.

Come e dove si richiede il modello ISEE 2019?

In chiusura è bene fare un accenno a come si richiede il modello ISEE e dove è possibile rivolgersi.

Oltre a richiederne la compilazione e il calcolo al CAF o ad un commercialista, è possibile compilare la DSU anche online sul sito dell’INPS.

In tal caso è necessario essere in possesso del Pin dispositivo rilasciato dall’Istituto o delle credenziali SPID.

Leggi anche: Scadenza DSU ai fini ISEE: INPS proroga la data di scadenza!

Ci sono diverse modalità per richiedere il modello ISEE 2019.

La DSU può essere compilata da:

  • Ente che eroga la prestazione sociale agevolata;
  • Comune;
  • Centro di Assistenza Fiscale (CAF);
  • Inps in modalità telematica presso le sedi INPS oppure collegandosi al sito Internet inps.it, nella sezione Servizi On-Line – Servizi per il cittadino.
    Soltanto dopo la compilazione della DSU (per la quale è necessario presentare i documenti di cui sopra) l’INPS effettuerà il calcolo della situazione economica del richiedente, incrociando i dati presenti nelle banche date dell’Istituto e dell’Agenzia delle Entrate.
Da leggere:  Nuovo Bonus 1800 euro: A chi spetta e di cosa si tratta?

Solitamente il rilascio del modello ISEE avviene in circa 15 giorni ed è per questo che si consiglia di richiederlo per tempo qualora si intende fare domanda di accesso a bonus o agevolazioni

I documenti che bisogna presentare per richiedere il modello ISEE 2019:

Per compilare la DSU ai fini del calcolo del modello ISEE è necessario essere muniti e presentare al CAF o al proprio commercialista i seguenti documenti del nucleo familiare:

  • stato di famiglia;
  • codice fiscale;
  • documento d’identità valido;
  • ultima dichiarazione dei redditi (modello UNICO o modello 730);
  • certificazione dei redditi (Certificazione Unica, ex CUD);
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • saldo contabile dei depositi bancari e postali;
  • estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali al 31/12/2018;
  • azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • dati patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale;
  • contratto di assicurazione sulla vita.

Per ogni componente del nucleo familiare sarà necessario predisporre dei documenti sopra indicati, che saranno utilizzati per calcolare l’ISEE per il 2019.

Ovviamente la presentazione della dichiarazione dei redditi da modello Unico o modello 730 non è dovuta nel caso di componenti del nucleo familiari non titolari di reddito da lavoro.

Leggi anche: Documentazione assegni familiari dipendenti di aziende private

Da leggere:  Coronavirus, nuovo decreto: misure restrittive estese fino al 13 aprile

Il componente della famiglia chi può chiedere isee?

L’attestazione può essere richiesta da qualunque componente del nucleo familiare all’INPS, mediante accesso al servizio online dedicato o tramite le sedi territoriali competenti.

Per quanto riguarda l’ ISEE pre-riforma 2015, il servizio online consente la consultazione della DSU e delle certificazioni ISEE ottenute dall’INPS prima del 2014.

Invece, riguardo l’ ISEE post-riforma 2015, il servizio consente l’acquisizione, la gestione, la consultazione della DSU da inviare per ottenere l’ISEE e la consultazione delle certificazioni ISEE già ottenute dall’INPS.

In caso di imminente scadenza dei termini per l’accesso a una prestazione sociale agevolata, i componenti del nucleo familiare possono presentare la relativa richiesta accompagnata dalla ricevuta di presentazione della DSU.

L’ente erogatore acquisirà successivamente l’attestazione interrogando il sistema informativo ISEE o, dove vi siano impedimenti, richiedendola direttamente al dichiarante.

Leggi anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.