ALTRO!Bonus

Il Bonus Luce e Gas : come funziona e quali sono i requisiti per averlo?

Il bonus luce e gas, chiamato anche “bonus energia” è stato introdotto dal Governo nel 2007 con il Decreto Ministeriale del 28 Dicembre ed è reso operativo dall’Autorità per l’energia in collaborazione con i Comuni su tutto il territorio nazionale

È uno sconto sulla bolletta per assicurare un risparmio sulla spesa per l’energia alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose.

Requisiti per ottenere il bonus luce e gas 2020:

Il bonus luce e gas, chiamato anche “bonus energia” è stato introdotto dal Governo nel 2007 con il Decreto Ministeriale del 28 Dicembre ed è reso operativo dall’Autorità per l’energia in collaborazione con i Comuni su tutto il territorio nazionale.

I requisiti principali per poterne beneficiare sono sostanzialmente due:

  1. Essere un cliente domestico titolare di un’ utenza gas naturale ed energia elettrica con un contratto di fornitura diretto o con impianto condominiale;
  2. Avere un ISEE 2020 non superiore a 8.107,5 (20 mila per le famiglie con nucleo composto da genitori e almeno 3 figli).

L’estensione del bonus luce e gas anche a coloro che beneficeranno del reddito di cittadinanza è dunque una delle principali novità che potrebbe cambiare, da qui a breve, i requisiti per ottenerlo.

Ovviamente, per chi ha una soglia di reddito pari o inferiore a 8.107,50 euro dovrebbe restare tutto invariato. Un altro requisito che limita l’erogazione del bonus riguarda il patrimonio immobiliare diverso dall’abitazione principale: in questo caso, l’ammontare del valore complessivo non deve superare i 30 mila euro.

Come richiedere il bonus luce e gas?

Per ottenere il bonus occorre presentare la domanda utilizzando il nuovo ISEE 2020.

Se non si dispone ancora della dichiarazione è obbligatorio richiedere la DSU (Dichiarazione Unica Sostitutiva) reperibile nelle sedi territoriali INPS oppure online. La dichiarazione sostitutiva è rilasciata entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta.

La domanda deve essere compilata utilizzando l’apposita modulistica e depositata presso il Comune di residenza o un Caf territoriale unitamente all’attestazione ISEE.

Il bonus dura 12 mesi ed è rinnovabile presentando domanda entro due mesi dalla sua scadenza.

moduli utilizati per presentare la domanda del bonus gas e luce:

  • Modulo A compilato. É sufficiente compilare i riquadri relativi alla fornitura luce o gas o di entrambe nel caso si stia facendo richiesta sia del bonus luce che del bonus gas;
  • Attestazione ISEE valida;
  • Allegato CF con i componenti del nucleo ISEE;
  • Allegato FN per il riconoscimento di famiglia numerosa, se l’ISEE è superiore a 8.107,5 € ed entro i 20.000 €.

Documenti necessari per la richiesta del bonus energia:

  • una copia del documento di identità;
  • eventuale allegato D di delega quando la domanda è presentata da un delegato e non dall’intestatario della fornitura;
  • dati relativi alla fornitura, che puoi reperire in bolletta luce o in bolletta gas
    il codice POD per la fornitura elettrica;
  • la potenza impegnata o disponibile del contatore della luce
  • il codice PDR per la fornitura del gas

Bonus Energia e reddito di cittadinanza!!

Il decreto legge del Reddito di Cittadinanza e delle pensioni ha introdotto una novità circa il bonus luce e gas. Nell’articolo 5 Richiesta, riconoscimento ed erogazione del beneficio, al comma 7 si legge:

Ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza sono estese le agevolazioni relative alle tariffe elettriche riconosciute alle famiglie economicamente svantaggiate, di cui all’articolo 1, comma 375, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, e quelle relative alla compensazione per la fornitura di gas naturale, estese ai medesimi soggetti dall’articolo 3, comma 9, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2. “Art.5, comma 7 Decreto-Legge Reddito di Cittadinanza”

Quant’è il valore del bonus gas e luce?

Gli importi previsti sono differenziati rispetto alla categoria d’uso associata alla fornitura di gas, alla zona climatica di appartenenza del punto di fornitura e al numero di componenti della famiglia anagrafica (persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi la medesima residenza).

Il valore del bonus è aggiornato annualmente dall’Autorità entro il 31 dicembre dell’anno precedente

Leggi anche:

Tags

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Portale immigrazione

Attraverso questo sito e questo profilo "Portale Immigrazione", vogliamo mantenervi aggiornati sul tema dell'immigrazione, della cittadinanza italiana e dell'integrazione degli stranieri all'interno della nostra società italiana ♥.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker