Decreto Flussi 2020Lavorare in Italia

Le quote flussi 2019 sono insuficienti | Aggiornamenti & Novità

 <<Oggigiorno sono veramente pochi gli italiani disposti a lavorare come braccianti nei campi>> Questo è ciò che afferma la responsabile della CIA.

Questo porta quindi molte imprese e aziende agricole / turistiche a ricorrere alla manodopera degli stranieri, che per guadagnarsi da vivere sono disposti a svolgere appunto i lavori più umili.

Il problema che si è presentato quest’anno riguarda il fatto che Le quote flussi sono insufficienti, nel senso che non sono abbastanza per ricoprire le esigenze reali della produzione agricola e imprese turistiche.

Chi decide la ripartizione?

La suddivisione per le singole Province viene effettuata dalle

  • delle Prefetture
  • Direzioni Territoriali del lavoro
  • associazioni di categorie e sindacati (Cia, Cisl, Uil, Cigl, Cobas)

Tutto ciò cosa comporta?

Anzitutto in molte città d’Italia come per esempio Venezia, che vive principalmente di turismo, hanno quote per lavoro stagionali pari a 20.

Inoltre la raccolta delle fragole, delle ciliegie e di altri prodotti italiani sono a rischio. Negli ultimi mesi sono aumentate le segnalazioni alla CIA da parte delle aziende che chiedono al governo di risolvere il problema.

In più Il numero ridotto di quote provoca dei problemi anche per quanto riguarda i permessi soggiorni umanitari abrogati, ossia eliminati dal decreto sicurezza introdotto dal ministro dell’interno Salvini.

Di conseguenza le aziende hanno difficoltà a mantenere i lavoratori stagionali stranieri.

A peggiorare ulteriormente la situazione è il fatto che le pratiche per il rinnovo dei permessi di soggiorno e il conseguimento dei relativi diritti è rallentato dalla riforma sull’immigrazione introdotto dal governo Giallo-Verde.

Cosa possono fare le aziende agricole/ turistiche?

Le aziende potranno richiedere ulteriori quote sulla base del numero di istanze domande agli sportelli unici per l’immigrazione.

Per ulteriori informazioni visitare il sito del Ministero dell’Interno. 

Leggi di più: 

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.