EconomiaAttaulità e News

Inps passa dal pin allo SPID: nel mese di ottobre inizia tutto

L’INPS passa dal pin allo spid per poter entrare sul sito dell’istituto tramite un sistema nuovo di accesso che partirà dal 1 ottobre 2020.

INPS: addio al pin e in arrivo lo SPID

Come ben sappiamo per poter accedere ai servizi offerti dall’INPS bisogna possedere il codice PIN. Questa procedura però cambierà a partire dal mese di ottobre.

A partire dal primo ottobre l’INPS non applicherà più il pin per accedere ai servizi dell’istituto.

Verrà rimpiazzato con lo SPID ( sistema pubblico di identità digitale ) con cui potrà entrare ai servizio presenti on-line.

Con questa modifica, l’istituto aumenta la metodologia di semplificare ai cittadini i rapporti con la pubblica amministrazione

Da leggere: Addio codice Pin Inps per accedere ai servizi!

Inps passa dal pin allo spid: come avverrà?

Dall’1 ottobre 2020 infatti l’Inps non rilascerà più PIN come credenziale di accesso ai servizi dell’Istituto.

Il PIN sarà sostituito da SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette di accedere ai servizi on-line della pubblica amministrazione.

Per coloro che hanno ora un pin, fare il il passaggio dal pin allo Spid sarà completamente graduale.

L’INPS ha deciso di optare inizialmente per una fase di transito che finirà con la chiusura definitiva della validità dell’attuale pin dell’istituto.

I pin che sono stati dati agli utenti del sito, saranno validi ancora e saranno rinnovati solo quando avverrà il termine della fase di transito.

La data di quest’ultimo non è ancora stata decisa e verrà annunciata successivamente.

Da leggere: Estratto conto INPS contributivo | Guida completa

Da leggere:  Proroga naspi 2020: quando verrà fatto il pagamento?

Inps: chi potrà usare il PIN e chi può accedere ai servizi online

Seguito alla nota dell’istituto INPS, il codice pin si potrà continuare ad usare ed coloro che non possono entrare alle credenziali SPID:

  • I minori di diciott’anni;
  • Coloro che non hanno documenti di identità italiana;
  • Persone soggette a tutela.

Per gli altri cittadini sarà assolutamente necessario preparare altre metodologie per accedere oltre che usando il pin.

Si ricorda che l’INPS mette a disposizione altre alternative oltre al pin elettronico per poter accedere ai servizi online.

Una delle alternative è lo SPID (sistema pubblico di identità digitale), la carta d’identità elettronica e la carta nazionale servizi.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.