Bonus

Infratel bonus pc 2020: Come ottenerlo!

Infratel bonus pc 2020, è stato confermato dalla ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, con l’appoggio della Commissione europea che ha dato il via libera.

Questo bonus permetterà di ottenere un supporto per poter comprare uno dei dispositivi tecnologici e reti internet fino alla somma di 500€.

Questo bonus pc o tablet e internet lo si potrà richiedere nel mese di settembre continuando con la procedura che è stata stabilita da parte del Ministero dello Sviluppo Economico.

Come? Facile seguendo la registrazione sul sito ufficiale di Infratel bonus pc 2020, per essere più specifici i richiedenti dovranno rivolgersi agli operatori internet quasi per tutto.

Vediamo insieme come funziona, a chi spetta e come si dovrà richiedere il bonus pc Isee.

BONUS PC 2020 come richiederlo - fino a 500 euro

Infratel bonus pc 2020: A chi spetta il Bonus pc e quale Isee bisogna avere?

Il bonus pc e internet sarà destinato a tutte le persone che hanno l’intenzione di comprare in dispositivo elettronico come computer oppure tablet.

Destinato alle famiglie che hanno l’Isee inferiore ai 20.000 euro.

Bisogna però stare attenti perché anche le famiglie che hanno un reddito inferiore ai 50.000 euro saranno in grado di usufruire di questo voucher.

Però viene prevista una soglia secondaria rispetto al primo Isee.

In questo caso sarà possibile ricevere:

  • ISEE inferiore a 20.000 euro: BONUS di 500€ (distinto in 200€ per la connettività e 300€ per PC o tablet in comodato d’uso);
  • ISEE inferiore a 50.000 euro: BONUS di 200€ per la connettività ad almeno 30 Mbps.

Controlli su utenti e operatori dopo la richiesta del bonus:

Per poter ottenere il bonus i requisiti richiesti sono auto dichiarati, nonostante ciò ci sono molti controlli.

L’azienda infratel effettuerà dei controlli ogni mese,  ciò per controllare che i requisiti dichiarati siano veri e corretti per poter usufruire del bonus Internet e pc.

Lo scopo è quello di dare all’azienda infratel tutta la documentazione necessaria per ciascun contratto.

nuclei familiari e le imprese che non abbiano i requisiti richiesti, non possono usufruire del bonus a loro riconosciuto e potranno avere eventuali sanzioni 

Se il beneficiario discende dal contratto prima dei 12 mesi per malfunzionamento del servizio o della connessione scarsa rispetto a ciò che offre il contratto.

L’operatore deve rimborsare all’impresa infratel Itali tutto il totale del bonus e, dunque, di versare una sanzione del 20% del valore.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.