Soldi

Guadagnare online con Google Adsense: Come fare

Guadagnare online con Google Adsense, Dopo aver deciso di installare annunci della Google Adsense Regia all’inizio del 2020, volevo fare il punto e dimostrare ad altri blogger che questa azienda rimane una delle migliori per monetizzare il suo blog.

Oggi sono totalmente soddisfatto di Google Adsense e non c’è ragione per cui questo debba cambiare.

Il logo di Google Adsense:

Redditi regolari in aggiunta all’affiliazione:

Bisogna capire che gli inserti Adsense non cannibalizzano necessariamente i click o abbastanza poco.

I pubs di Google Adsense portano un più e una soluzione al lettore nell’ipotesi in cui questo non troverebbe la risposta sul blog. Ecco perché è efficace!

Gli investimenti automatici sono fantastici per Guadagnare online con Google Adsense:

Ho inserito blocchi di tipo 300 250 o 336 280 in diverse posizioni e in particolare all’inizio degli articoli ma ho subito capito che era inefficace e piuttosto perfettibile.

Fidandomi di Adsense, ho semplicemente implementato il sistema di posizionamento automatico che si è rivelato infinitamente più efficiente e il mio CTR (click rate) è volato via.

Molto sinceramente, se avete blog ed usate Adsense, attivate al più presto gli investimenti automatici.

Da leggere:  Cancellate le Multe per il bollo auto: ecco per chi vale l’annullamento

Inoltre, vi invito ad attivare tutti i formati (annunci Display, In-Feed, In-Article, Contenuti corrispondenti, tematici).

Google Adsense opera secondo un sistema di aste e saranno le pubblicità che vi segnaleranno di più.

Attivando tutti i formati, state andando ad instaurare una certa concorrenza fra gli annunci che trarranno i vostri guadagni in su.

COME GUADAGNARE CON UN BLOG (7 STRATEGIE)

Nessun cattivo ritorno degli utenti:

Generalmente, quando c’è un problema o se qualcosa che ti disturba sul blog, non esitate ad avvertire.

A volte mi capita di lasciar passare errori di ortografia e subito vengo richiamato all’ordine… Avete ragione, tutto deve essere perfetto!

Finora, nessun utente di Internet mi ha contattato per lamentarsi della presenza di inserti pubblicitari, il che dimostra che siete pronti a vedere la pubblicità dal momento in cui è mirata e pertinente.

Scarso impatto sulle statistiche:

Quando si analizzano le statistiche di un blog, si guarda sopratutto il tasso di rimbalzo.

Il tasso di rimbalzo è misurato in % e corrisponde semplicemente al numero di visitatori che lasciano il blog dopo aver letto solo un articolo o una pagina.

Questo indicatore è indicativo della qualità dei contenuti e del comfort di lettura.

Nonostante le pubblicità, il tasso di rimbalzo non si è mosso di un millimetro. Chi l’avrebbe mai creduto?

Da leggere:  Ecco come ottenere il Cashback Amazon!

Perché è così remunerativo?

Facile! Perché ci sono inserzionisti in questo tema. Per guadagnare online con Google Adsense, ci vogliono inserzionisti e prodotti o servizi da vendere. Niente di più.

Basta navigare sul blog per vedere le inserzioni per i siti che offrono sondaggi a pagamento, offerte di lavoro da casa o soluzioni per creare la sua attività.

Prenderò un esempio opposto. Immaginate di parlare sul tema del calcio. Che cosa si può vendere su un tale blog?

Non molto… I vostri lettori verranno a leggere ciò che li interessa e se ne andranno subito.

Su un sito di calcio, quale problema si sta andando a risolvere? Che cosa hai intenzione di vendere? Niente affatto…

Lo dico ancora una volta: affinché la pubblicità Adsense sia remunerativa, occorre un pubblico, risolvere un problema, avere un prodotto o un servizio da vendere. Point bar. Se vi manca uno di questi criteri, si guadagna poco.

Alla fine, quanto guadagno in più?

So che è questa la domanda che vi tormenta, curiosi. Non posso dirvi niente. Non perché non lo voglia ma semplicemente perché è VIETATO dal regolamento di Google Adsense.

L’unica cosa che il regolamento mi permette di dire è che i miei introiti sono stabili mese dopo mese e non sono trascurabili.

Alcuni piccoli tesori per Guadagnare online con Google Adsense:

In primo luogo, è l’UX che è un po’ meno piacevole. L’UX è semplicemente l’esperienza utente. Non ditemi che vi piace vedere dozzine di annunci pubblicitari, anche se sono pertinenti! So che non ti piace la pubblicità, ma anch’io devo vivere!

Da leggere:  Reddito di cittadinanza cancellato: può essere fatti da Renzi?

Ovviamente avreste preferito gli articoli senza pubblicità ma realmente non ho scelta.

Infine, l’introduzione di pubblicità rallenta un po’ il caricamento delle pagine e quindi danneggia anche l’esperienza dell’utente.

In un mondo in cui tutto va molto veloce, nessuno vuole aspettare… e nemmeno mezzo secondo!

Dopo molte preoccupazioni a OVH che non vi consiglio affatto, mi sposto il blog in un altro host web molto più affidabile.

Conclusione:

Per tutti i blogger che si chiedono se Google Adsense è un’azienda pubblicitaria efficiente e che paga ancora correttamente nel 2020, la risposta è sì!

Lascia perdere le aziende e altre stranezze che ti faranno più male che bene e danneggeranno la tua credibilità.

Naturalmente, non bisogna puntare tutto su Adsense perché in caso di chiusura di un conto non si ha più nulla, ma non c’è motivo per cui ciò avvenga se si rispetta il regolamento.

Per registrarsi e monetizzare il contenuto, niente di più semplice!

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.