Documenti e moduli

Esempio busta paga francese: come leggerla, tasse, redditi

Come leggere la busta paga Francia e calcolo stipendio netto Francia

Tanti stranieri decidono di trasferirsi in Francia per lavorare, visto che è un paese pieno di opportunità. Però, al momento in cui si riceve la busta paga francese, non si capisce nulla e non si sa come leggerla!

Per questo, in questo articolo vi spiegheremo passo per passo come leggere la busta paga Francia, come calcolare lo stipendio netto Francia e anche quali sono le tasse in Francia 2022!

Stipendio Francia 2022

Iniziamo dicendo che o stipendio medio in Francia 2022, all’anno, è di €70,120. Il guadagno più tipico invece è di €47,007.

Inoltre la legge stabilisce il salario minimo Francia 2022 a circa 1.500 euro al mese, che è comunque più basso rispetto ad altri paesi europei.

Inoltre sì, il costo della vita in Francia vs Italia è più alto, ma comunque è rapportato a quanto si guadagna.

Busta paga francese come leggerla 2022

Iniziamo a capire come funziona la busta paga francese.

Busta paga in francese

La busta paga in Francia si chiama semplicemente paie, la paga, o salaire, mentre la busta paga propriamente è detta bulletin de paie o fiche de paie.

Esempio busta paga francese 2022

Ecco un esempio busta paga francese che possiamo usare per capire come leggere la busta paga francese.

Esempio busta paga francia 2022
Esempio busta paga francia 2022

Busta paga francese come leggerla

Per leggere correttamente una busta paga Francia, è necessario suddividere il tutto in quattro parti semplici e comprensibili: i dati anagrafici vostri e del vostro dipendente, lo stipendio lordo in Francia, i contributi previdenziali e del datore di lavoro e, infine, lo stipendio netto.

La lettura di una busta paga francese avviene dall’alto verso il basso, quindi la prima parte è quella in alto a sinistra della busta paga.

Questa è sicuramente la parte più intuitiva e facile: la parte superiore della busta paga indica l’identità vostra e del datore di lavoro.

Nella sezione dedicata al datore di lavoro, è necessario indicare:

  • il nome dell’azienda,
  • l’indirizzo della sede legale della società
  • il suo codice APE che indica il suo settore di attività,
  • il suo numero SIREN;
  • il contratto collettivo applicabile.

Nella sezione del dipendente, la busta paga francese deve indicare:

  • il nome del dipendente;
  • il lavoro che svolge in azienda;
  • il numero del dipendente all’interno dell’azienda o “numero HR”;
  • l’inquadramento del dipendente, cioè il livello gerarchico che occupa – questo è anche noto come coefficiente salariale;
  • la classificazione convenzionale.

Queste informazioni sono obbligatorie sulla busta paga in Francia – devono comparire, così come l’orario di lavoro e la data in cui il dipendente riceverà lo stipendio.

La seconda parte da esaminare per comprendere una busta paga è la retribuzione lorda e le aggiunte.

Da leggere:  Certificato storico di residenza per cittadinanza 2021

La prima cifra che compare sulla busta paga in Francia è il “salario lordo“. Indica la retribuzione a cui il lavoratore ha diritto, su base mensile, per il lavoro svolto durante il periodo lavorativo, al lordo dei vari contributi previdenziali.

Questo stipendio lordo è già il risultato di un calcolo, poiché è stabilito sulla base del “salario mensile di base” (SMB), cioè l’importo predefinito dal contratto di lavoro, e delle prestazioni mensili che possono essere aggiunte allo stipendio lordo.

I diversi vantaggi che possono essere considerati sono i seguenti:

  • il premio di anzianità;
  • bonus eccezionali;
  • ferie pagate nella busta paga francese;
  • le ore di lavoro straordinario effettuate durante il periodo lavorativo mensile o il servizio di guardia pagato a una tariffa più alta;
  • benefici in natura, come l’auto aziendale o il prestito di beni materiali come il computer di lavoro.

Busta paga francese: tasse Francia 2022

Ora nella busta paga Francia compare la sezione che riporta le tasse. Scopriamo come leggerla.

Tasse stipendio Francia 2022

Parlando di tassazione Francia 2022, vediamo che anche se la retribuzione lorda è la prima cifra che si vede sul fronte di una busta paga, non è la retribuzione che il dipendente riceverà alla fine del mese.

Infatti, da questo importo verranno detratti vari contributi, che ridurranno lo stipendio lordo. Questi contributi garantiscono la disponibilità di prestazioni sociali in futuro (pensione, malattia, ecc.).

Questi contributi sociali sono calcolati sulla base del salario del dipendente. Si tratta del cosiddetto “salario superlordo”: il datore di lavoro deve versare sia il salario lordo del dipendente che i contributi aggiuntivi del datore di lavoro.

Per comprendere una busta paga francese, occorre quindi tenere conto di tutti i contributi sociali.

Categorie tasse in Francia 2022

Dal 2018, la formulazione dei diversi contributi e tasse in Francia è stata semplificata nella busta paga. Queste diverse imposte che fan parte della tassazione in Francia 2022 sono state raggruppate in categorie più ampie per rendere più comprensibile la spiegazione delle buste paga francesi:

Tasse stipendio Francia 2022

Le tasse stipendio Francia, raggruppate come abbiamo detto prima nelle varie categorie della tassazione in Francia 2022, sono le seguenti.

1. Contributi previdenziali (quota a carico del dipendente)

Ecco un elenco delle tasse sullo stipendio in Francia che rientrano nei contributi previdenziali Francia:

  • Malattia: contributo dei dipendenti che riguarda solo i dipartimenti di Bas-Rhin, Haut-Rhin e Moselle;
  • Pensione sociale di vecchiaia con massimale: contributo pensionistico del lavoratore solo sulla parte di stipendio inferiore a 3.428 euro (nel 2021);
  • Previdenza sociale di vecchiaia senza massimale: contributo pensionistico del dipendente sull’intero stipendio;
  • Assicurazione contro la disoccupazione: utilizzata per finanziare i sussidi di disoccupazione;
  • Pensione integrativa: contributi per il finanziamento della pensione integrativa;
  • AGFF: contributi versati all’Association pour la gestion des fonds de financement (AGFF), che finanzia la pensione integrativa;
  • Regime previdenziale: il regime previdenziale riportato sulla busta paga è destinato a integrare le prestazioni dei regimi previdenziali di base (spese sanitarie, invalidità, inabilità, morte, ecc.);
  • Garanzia di mantenimento dello stipendio: serve a finanziare la copertura integrativa del dipendente in caso di congedo (maternità, paternità, malattia, ecc.), oltre alle indennità della previdenza sociale;
  • CSG non deducibile: il “contributo sociale generale” è un prelievo obbligatorio che contribuisce al finanziamento della previdenza sociale;
  • CSG deducibile: un prelievo obbligatorio che contribuisce anche al finanziamento della previdenza sociale. Tuttavia, questa parte del CSG viene dedotta dal reddito imponibile, a differenza del CSG non deducibile;
  • CRDS non deducibile: il “contributo al rimborso del debito sociale” è l’imposta che mira a ridurre il debito della Sicurezza Sociale, comunemente chiamato “buco della Sicurezza Sociale”.
Da leggere:  Rinnovo residenza stranieri in italia: Perché è cosi importante?

2. Oneri del datore di lavoro (quota del datore di lavoro)

Ecco invece ora l’elenco corrispondente agli obblighi del datore di lavoro per quanto riguarda la lettura della busta paga Francia nella sezione tasse Francia 2022.

  • Malattia;
  • Contributo FNAL: onere del datore di lavoro per l’assistenza abitativa;
  • Contribution de solidarité autonomie: contributo del datore di lavoro per finanziare l’autonomia di anziani e disabili (si tratta del contributo del datore di lavoro a Whit Monday);
  • Contributo al dialogo sociale: contributo del datore di lavoro al fondo che finanzia i sindacati;
  • Contributo al dialogo sociale: oneri a carico del datore di lavoro per il fondo che finanzia le organizzazioni sindacali;
  • Contributo agli infortuni sul lavoro: contributo che copre i rischi di infortuni sul lavoro, malattie professionali e infortuni sul lavoro;
  • Esenzione dai contributi del datore di lavoro (ex riduzione Fillon): riduzione di alcuni contributi del datore di lavoro se lo stipendio del dipendente non supera i 2.487,33 euro (nel 2021);
  • Contributo AGS (FNGS): contributo che consente, in caso di amministrazione controllata o liquidazione giudiziaria, il pagamento di tutti gli stipendi ai dipendenti dell’azienda;
  • Contributo alla mutua: la mutua è obbligatoria per tutte le aziende. Questo contributo può anche essere chiamato “sanità complementare” sulla busta paga;
  • Contributo alla formazione: ogni datore di lavoro è tenuto a partecipare al finanziamento della formazione professionale continua dei dipendenti;
  • Imposta sull’apprendistato: lo scopo di questa imposta è coinvolgere i datori di lavoro nel finanziamento delle organizzazioni di formazione e garantire lo sviluppo dell’istruzione tecnologica e professionale e dell’apprendistato.

Una volta dedotti i contributi previdenziali con la tassazione Francia 2022, si tiene conto dei guadagni netti (non soggetti a contributi). I casi più comuni sono, ad esempio, le note spese o i costi di trasporto.

Tasse in Francia percentuale

Dovete sapere, se vi state chiedendo dopo tutto questo elenco di tasse in Francia 2022, quale è la tassa in Francia percentuale sullo stipendio, che il reddito da lavoro dipendente, a differenza dell’Italia, non viene tassato nella sua totalità sulla busta paga francese.

Infatti la percentuale tasse in Francia sullo stipendio è di circa il 23%.

Busta paga francese come leggerla: ultima parte

Passiamo ora all’ultima parte della busta paga in Francia, che arriva dopo la sezione sulle tasse sullo stipendio Francia.

Retribuzione netta e ritenuta d’acconto

L’ultimo passo per comprendere una busta paga francese è il passaggio dalla retribuzione lorda a quella netta.

A tal fine, tutte le imposte e gli oneri dedotti devono essere detratti dal salario lordo in francia. Lo stipendio netto è quello che più si avvicina all’importo che il dipendente riceverà effettivamente alla fine del mese.

Dal 1° gennaio 2019, in conformità all’ordinanza n. 2017-1390 del 22 settembre 2017, la trattenuta alla fonte dell’imposta sul reddito è ormai diffusa.

Oggi non bisogna più pagare questa tassa dopo la busta paga. L’aliquota dell’imposta sul reddito viene comunicata direttamente al vostro datore di lavoro (se necessario, verrà applicata un’aliquota neutra).

È compito del datore di lavoro dedurre l’importo concordato dell’imposta direttamente dalla “fonte” del reddito, ossia dal salario netto imponibile.

Calcolo stipendio netto Francia 2022

Per sapere come fare il calcolo stipendio netto Francia 2022, dovete detrarre tutte le tasse di cui vi abbiamo parlato prima nella sezione Tasse stipendio Francia.

Da leggere:  Visto turistico scaduto soluzioni per non essere dichiarati clandestini

Però, se volete, potete guardare questo utilissimo video che in poco tempo vi spiega come calcolare lo stipendio netto Francia 2022!

Busta paga Francia: ferie

Per capire le ferie maturate sulla busta paga francese, dovete guardare nell’ultima sezione in fondo apposta per le ferie busta paga francese.

Congedo retribuito busta paga Francia 2022

Un inserto finale sulla busta paga elenca i permessi retribuiti maturati e goduti durante il periodo di riferimento.

Per leggere le ferie su una busta paga francese, è necessario sapere che le ferie retribuite sono suddivise in diverse categorie:

  • ferie maturate: ferie che il dipendente ha ottenuto nel periodo di riferimento dell’anno precedente (tra il 1° giugno dell’anno precedente e il 31 maggio dell’anno in corso). Sono indicati con la dicitura “Leave N-1” o “CP N-1”, dove N rappresenta l’anno di riferimento corrente;
  • ferie in corso di maturazione: sono le ferie che il dipendente sta maturando per l’anno in corso, cioè dal 1° giugno scorso. Sono indicati dalla dicitura “Leave N” o “CP N”.
  • ferie fruite in N-1 e N: le ferie retribuite fruite in N-1 sono quelle di cui il dipendente ha usufruito nel periodo di riferimento dell’anno precedente, mentre le ferie retribuite fruite in N sono quelle di cui il dipendente ha usufruito nel periodo di riferimento attuale.
  • il saldo dei permessi retribuiti: questo saldo corrisponde alla sottrazione tra i permessi retribuiti maturati e quelli goduti dall’inizio del periodo di riferimento.

Se il dipendente usufruisce di un congedo retribuito e ha un saldo N-1 positivo, il congedo verrà detratto per primo dal saldo N-1.

Esiste la tredicesima in Francia?

Se vi state chiedendo se esiste la tredicesima in Francia, la risposta è sì, in alcuni casi esiste!

Per saperne di più sulla tredicesima in Francia, guardate questo video!

Redditi prodotti in Francia da residente italiano

Molti lavoratori italiani si chiedono cosa fare dei redditi prodotti in Francia da residente italiano.

Ebbene, la Suprema Corte, attraverso l’Ordinanza n. 20291 del 31 luglio 2018, ha detto che il reddito prodotto in Francia da residente italiano, seppur già tassato in Francia mediante il meccanismo delle ritenute, deve essere dichiarato (ma non tassato) anche in Italia.

Busta paga francese: Video guida

Se volete sapere in generale come leggere una busta paga, anche se è come leggere una busta paga francese, guardate questo video!

Domande frequenti: busta paga francese 2022

Come viene calcolato il Tfr in Francia?

L’indennità di fine rapporto non è mai inferiore a due decimi di un mese di stipendio per anno di anzianità, mentre dai dieci anni, tale compenso minimo è di due decimi di un mese di stipendio più due quindicesimi di un mese di anzianità oltre i dieci anni.

Quante ferie hanno i francesi nella busta paga Francia 2022?

Nella busta paga Francia 2022 i lavoratori hanno 20 giorni di ferie retribuite e 11 di commemorazioni civili e celebrazioni religiose a cui si sommano…

Cosa succede se non paghi le tasse in Francia 2022?

Nel caso in cui il contribuente non paga il debito fiscale, possono essere adottate misure di riscossione forzata da parte dell’amministrazione pubblica. Il contribuente inadempiente riceve una lettera di sollecito (art. L255 LPF) in cui si rinnova l’invito a pagare.

I invitiamo a leggere anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.