Economia

Cassa integrazione in deroga: A chi è rivolto, come funziona e domanda

La Cassa integrazione in deroga è una forma di sostegno economico a favore dei lavoratori che non posso accedere o usufruire della cassa integrazione ordinaria.

Che cos’è la Cassa integrazione in deroga:

La cassa integrazione in deroga è uno strumento economico erogato dall’INPS alle aziende che non possono ricorrere agli strumenti ordinari perché hanno esaurito il periodo di fruizione delle tutele ordinarie.

A chi è rivolta la Cassa integrazione in deroga?

La cassa integrazione in deroga è concessa a tutti i lavoratori subordinati con la qualifica di operai, impiegati e quadri.

Sono beneficiari anche gli apprendisti e i lavoratori somministrati con un anzianità lavorativa di almeno 12 mesi presso l’azienda.

Chi può richiedere la cassa integrazione in deroga?

Possono richiedere il seguente beneficio economico le seguenti aziende:

  • Soggetti giuridici qualificati come imprese;
  • Piccoli imprenditori come per esempio: Coltivatori diretti del fondo, artigiani, piccoli commercianti;
  • Cooperative sociali.

Da chi viene concessa?

La cassa integrazione in deroga viene concessa dalla regione o provincia se la richiesta è effettuata da un unità produttiva situata in un unica regione o provincia.

Viene concessa dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali se la richiesta è effettuata da aziende pluri-localizzate ossia presenti su tutto il territorio italiano.

Gli importi sono fissati in base alle risorse di cui dispone ciascun ente territoriale. Se si è in cassa integrazione in deroga si percepisce una somma pari all’80% dello stipendio che avresti percepito per le ore non lavorate.

L’assegno di indennità non può superare un determinato importo, stabilito ogni anno dalla legge.

L’indennità prevista per la cassa integrazione in deroga viene erogata per un massimo di tre mesi.

Pagamento cassa integrazione in droga:

Il pagamento dell’indennità CIG in deroga avviene mensilmente secondo questi due metodi principali:

  • Pagamento da parte dell’azienda. In questo caso l’azienda anticipa i soldi, che poi le saranno rimborsati dall’INPS;
  • Pagamento diretto da parte dell’INPS. In questo caso il lavoratore riceve ogni mese la sua busta paga, riceve inoltre anche un bonifico da parte dell’INPS con l’importo dell’indennità.

Se l’azienda opta per la seconda opzione potresti non ricevere subito l’indennità, ma potrebbero trascorrere alcuni mesi dalla domanda, poiché l’INPS eroga il denaro solo a procedura completata.

L’indennità prevista per la cassa integrazione in deroga viene erogata per un massimo di tre mesi.

I nostri visitatori hanno letto anche:

 

 

 

 

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.