Pensione

Assegno ordinario di invalidità è automatico a 67 anni?

L’assegno ordinario di invalidità verrà riconosciuto al dipendente che ne farà richiesta a meno che non riesca a soddisfare i requisiti contributivi e sanitari.

Questo assegno avrà una scadenza triennale e potrà essere rinnovato per quanto riguarda il mantenimento dei requisiti sanitari.

Una volta arrivati al terzo rinnovo la misura, di seguito, diventa definitiva, sempre che possano essere effettuati controlli per poter verificare il permanere delle condizioni sanitarie.

Assegno ordinario invalidità e trasformazione:

Come già a nostra conoscenza, l’assegno ordinario di invalidità non permetterà al suo titolare l’accesso alla pensione anticipata, in quanto il medesimo, una volta raggiunti i anagrafici e contributivi, si trasforma in pensione di vecchiaia.

Se viene trasformata di fatto in pensione di vecchiaia, succede senza il bisogno di fare la richiesta.

Sarà infatti l’Inps, una volta che si ha compiuto l’età della pensione, verificare se il titolare sia in possesso del requisito contributivo di 20 anni richiesto.

Per poi poter provvedere alla trasformazione del beneficio in pensione di vecchiaia.

In determinati casi, tuttavia, questa trasformazione potrebbe subire dei ritardi.

Nel caso ci si accorgesse che dopo il compimento dei 67 anni l’assegno ordinario di invalidità non è stato trasformato in maniera automatica in pensione di vecchiaia.

Una vota passati i 4 mesi dal compimento delle età anagrafica per poter accedere. E’ consigliato tuttavia presentare la richiesta di trasformazione.

Comunque è un bene rammentare che, nonostante l’assegno ordinario di invalidità non sia reversibile, nel momento che quest’ultimo si trasforma in pensione di vecchiaia, alla morte si avrà il diritto alla pensione di reversibilità .

La somma totale della pensione di vecchiaia, in seguito alla trasformazione dell’assegno ordinario in ogni caso non si potrà essere inferiore.

Quali sono i requisiti per l’aumento della pensione invalidità?

La ricezione dell’aumento della pensione di invalidità non è destinata a tutti gli invalidi.

Possono richiederla solo coloro che che abbiano determinati requisiti riguardo al reddito.

L’importo isee a cui bisogna rientrare è di 8.469,63 euro per le persone singole e 14.447,63 per le coppie coniugate.

Come funzionerà l’aumento della pensione?

Le persone invalide al 100% che siano maggiorenni riceveranno un aumento di 364,70 euro.

Per le persone cieche avranno un aumento di 341,34 euro.

Il versamento dovrebbe avvenire in maniere automatica.

L’istituto Inps non ha pubblicato nessuna comunicazione a riguardo, è per questo motivo per qui l’ANMIC ha agito in modo autonomo.

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.