Guida ai vistiTurismo

Visto Giappone 2023: tutto ciò che devi sapere per l’ingresso in Giappone per italiani

Informazioni sul visto per Giappone per stranieri residenti in Italia o sul visto Giappone per italiani

Visto Giappone 2023 – Ottenere il visto per entrare in Giappone non è cosa ardua.

In questo articolo scopriremo cosa serve per poter andare a lavorare, studiare o semplicemente in vacanza in Giappone, sia se siete cittadini italiani che stranieri in Italia.

Procediamo nel capire come ottenere un visto Giappone per italiano oppure un visto per Giappone per stranieri residenti in Italia: insomma, tutto ciò che ci serve per ottenere un visto Giappone 2023!

Visto Giappone per italiani 2023

Come comunica direttamente l’ambasciata giapponese, a partire dal giorno 11 ottobre 2022 è stato reintrodotto l’accordo di esenzione del visto Giappone.

Grazie a questo accordo, i cittadini dei paesi esenti da visto, inclusi i cittadini italiani, potranno entrare in Giappone senza la necessità di ottenere preventivamente un visto e soggiornare per un massimo di 90 giorni (incluse le visite per turismo individuale, a familiari, per affari, tirocini, conferenze ecc.).

Perciò, il visto Giappone per italiani viene apposto sul passaporto una volta che si fa ingresso nel paese. Fare ingresso in Giappone per italiani quindi è molto semplice grazie agli accordi di politica internazionale e alla potenza del nostro passaporto.

Da leggere:  Gite scolastiche di studenti extracomunitari in Europa

Visto per Giappone per stranieri residenti in Italia 2023

I cittadini stranieri residenti in Italia possono recarsi in Giappone senza visto per un periodo inferiore ai 90 giorni, ma solo se sono in possesso di un passaporto di un paese che gode dello stesso accordo.

Per farlo bisogna in ogni caso essere in possesso di:

  • passaporto in corso di validità del quale è necessario controllare anche la validità residua;
  • biglietto aereo di ritorno (verrà richiesto alla frontiera).

Paesi esenti visto Giappone 2023

Ma quindi, quali sono i paesi esenti visto Giappone? Ovvero quei paesi che possono accedere al Giappone senza bisogno di avere un visto dall’ambasciata?

Ricordiamo che il Giappone è uno dei paesi che ha siglato più accordi internazionali. Ecco una lista di tutti i paesi esenti visto Giappone:

Screenshot 2023 08 04 131640

Fonte: IVisa.

Visto Giappone costo 2023

Il prezzo per ottenere il visto giapponese 2023 dipende da vari elementi e non è possibile fornire una cifra esatta in quanto è influenzato da diversi fattori, come:

  • La tua nazionalità.
  • Il tipo di visto richiesto, poiché ci sono diverse categorie di visti (turismo, studio, lavoro, affari, ecc.).
  • Gli accordi bilaterali tra il tuo paese di residenza e il Giappone.

Ti suggeriamo di consultare gli Uffici per il Visto del Giappone nel tuo paese o in Italia (se risiedi lì) per ottenere informazioni dettagliate e precise riguardo ai costi del visto Giappone 2023 in base alla tua situazione specifica.

Da leggere:  Conversione visto turistico in permesso di soggiorno familiare: è possibile?

Passiamo ora a parlare dei diversi tipi di visto Giappone 2023.

Visto turistico Giappone 2023

Come abbiamo detto, tra Italia e Giappone esiste un accordo che permette ai viaggiatori di trascorrere fino a 90 giorni nel Paese Nipponico senza la necessità di un visto. Questo periodo può essere prorogato successivamente.

Con il visto turistico Giappone 2023, è possibile visitare il Giappone, partecipare a conferenze, avere incontri di affari e partecipare ad attività che non comportano una retribuzione economica.

Tuttavia, è fondamentale possedere un passaporto italiano valido per l’intero periodo di soggiorno in Giappone.

Se si prevede un soggiorno turistico di durata superiore a 90 o 180 giorni, è consigliabile consultare la pagina ufficiale del Consolato per ulteriori informazioni e istruzioni.

Visto studentesco Giappone 2023

Studiare giapponese o altro in Giappone richiede una pianificazione accurata e tempestiva, poiché il processo per ottenere un visto studentesco Giappone è più lungo di quanto si possa immaginare.

Dopo aver completato l’iscrizione presso la scuola, quest’ultima inoltrerà la richiesta per il visto studentesco Giappone all’Ufficio dell’Immigrazione giapponese.

Tuttavia, è importante tenere presente che le scadenze presso l’Ufficio dell’Immigrazione possono variare, e ciò rende il processo imprevedibile.

Di solito, l’Ufficio dell’Immigrazione richiede vari mesi per elaborare le richieste di visto studentesco Giappone. Pertanto, è essenziale muoversi in anticipo per evitare ritardi e assicurarsi che tutto sia in ordine per il tuo soggiorno di studio in Giappone.

Per garantire il successo della tua richiesta di visto, è consigliabile essere proattivi e informarsi regolarmente sugli aggiornamenti delle procedure presso l’Ufficio dell’Immigrazione giapponese.

Da leggere:  Visto vacanza-lavoro per Nuova Zelanda 2020: Come richiederlo?

Inoltre, è consigliabile affidarsi a fonti affidabili e seguire i consigli forniti dalla scuola e dalle autorità competenti per agevolare il processo di ottenimento del visto.

Visto studentesco Giappone come ottenerlo 2023

Per ottenere il visto Giappone 2023 per studenti, devi richiedere l’apposito Certificato di Idoneità (Certificate of Eligibility) all’ente di istruzione ospitante, e poi presentarlo a un ufficio consolare italiano.

Al consolato ti verranno chiesti i seguenti documenti:

  • Passaporto
  • Una fototessera
  • Certificato di idoneità, rilasciato dall’università o dall’ente ospitante
  • Modulo di richiesta del Visto

Visto studentesco Giappone costo 2023

Il costo del visto studentesco Giappone è di circa 24 euro, ovvero 3000 yen.

Visto studentesco Giappone durata

Il periodo di permanenza tramite Visto Studentesco Giappone 2023 può variare da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 2 anni dalla data di ingresso in Giappone e dipende dal periodo d’iscrizione.

Si può poi rinnovare il Visto Studentesco ed estendere la permanenza a seconda del periodo di iscrizione.

Visto per lavorare in Giappone 2023

Esistono due tipo di Visto per lavorare in Giappone, anche per brevi periodi: Highly Skilled Professional Visa e Working Visa.

A prescindere dalle differenze di status, i documenti che dovrai presentare al consolato italiano sono i seguenti:

  • Passaporto
  • Una fototessera
  • Certificato di Idoneità (Certificate of Eligibility), rilasciato dal datore di lavoro giapponese
  • Modulo di richiesta del Visto

Visto Giappone lavoro costi 2023

Come nel caso del visto per studenti, anche il visto Giappone per lavorare ha un costo di 24 euro circa.

Visto Giappone 2023 – video

Ecco un breve video che illustra come ottenere il visto Giappone 2023.

Potrebbe interessarti anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.