Economia

Reddito di cittadinanza per chi lavora: ecco le novità!

Sono in arrivò le ultime notizie del reddito di cittadinanza per chi lavora unicamente per il tempo di occupazione.

Vediamo come funziona il sussidio con la riforma di Draghi.

Reddito di cittadinanza per chi lavora:

Reddito di cittadinanza per chi lavoraIl nuovo governo Draghi vorrebbe sospendere il reddito di cittadinanza per chi lavora e ha un occupazione temporanea.

Precisiamo che vale unicamente per il tempo in cui si sta lavorando o effettuando l’attività lavorativa temporanea.

Si tratta si una metodologia per poter rendere più forti le agevolazioni che si trovano nel Patto di lavoro e permettere l’inserimento nel mondo del lavoro.

Reddito di cittadinanza: la riforma del Lavoro

Reddito di cittadinanza per chi lavoraPer coloro che ricevono il sussidio, con la riforma, possono accettare un lavoro a tempo determinato senza che ci sia la perdita o riduzione del rdc.

Precisiamo che ci sarà unicamente una sospensione dei pagamenti.

Ci potrà beneficiare del reddito di cittadinanza quando terminerà il contratto di lavoro.

Si tratta di una riforma che poter utilizzare insieme alle iniziative che verranno portate con il decreto sostegno.

Per cui si parla di un un aumento dell’importo per il reddito di emergenza.

Da leggere:  Nuovo reddito di emergenza e Rdc: possono essere compatibili?

Reddito di cittadinanza oggi: perdita, riduzione e sanzioni

Reddito di cittadinanza per chi lavoraAd oggi si può perdere il reddito di cittadinanza se uno dei componenti della famiglia:

  • Non fatto la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro;
  • Non sottoscrive il Patto per il lavoro ovvero il Patto per l’inclusione sociale;
  • Non partecipa alle iniziative di carattere formativo o di riqualificazione;
  • Non aderisce ai progetti utili alla collettività, se il comune di residenza li abbia;
  • Non accetta una di tre offerte di lavoro oppure, non accetta la prima offerta di lavoro in caso di rinnovo;
  • Non comunica la variazione della condizione occupazionale o fa comunicazioni false beneficiando del Reddito di cittadinanza;
  • Non presenta una DSU aggiornata in caso di variazione del nucleo familiare;
  • Svolga attività di lavoro autonomo o di impresa, senza averlo comunicato.

Reddito di cittadinanza: nuovo finanziamento

Per il finanziamento del nuovo reddito di cittadinanza ci sarà a disposizione un miliardo di euro.

Saranno aggiunti alla cifra di 7,3 miliardi che sono stati stanziati dalla legge istitutiva del reddito di cittadinanza per il 2021.

Reddito di Cittadinanza per chi lavora

Inoltre ci saranno 7,2 miliardi per il prossimo anno destinato al reddito di cittadinanza.

Per cui si prevedere un aumento del 20-25% dei beneficiari del reddito di cittadinanza, si parla di circa 600mila e i 700mila.

Da leggere:  480 euro di assegno INPS in più a chi percepisce il reddito di cittadinanza 2021

I nostri visitatori hanno letto anche:

Seguici su Facebook– Stranieriditalia.comGoogle News Per rimanere aggiornato e ricevere i nostri ultimi articoli e novità ♥

stranieriditalia.com autorizza a copiare contenuto dei nostri articoli in tutto o in parte, a condizione che la fonte sia chiaramente indicata con un link direttamente all'articolo originale. In caso di mancato rispetto di questa condizione, qualsiasi copia dei nostri contenuti sarà considerata una violazione dei diritti di proprietà

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Se ti piacciono i nostri contenuti, supporta il nostro sito disabilitando il blocco degli annunci.